Padel: i Titani battono 3-0 Forlì ed avanzano in Coppa Italia

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Si chiude la fase a gironi per la formazione sammarinese impegnata nella Coppa Italia limitata ai 2.1. Nel weekend i titani hanno affrontato e superato 3-0 Forlì, grazie ai successi ottenuti dalla coppia Bertuccini-Fava su Pierotti-Sassi (6-3, 6-4), da Lorenzini-Montali su Battistini-Spada (6-2, 5-7, 10-7) e da Giardi-Marchetti su Di Lorenzo-Venzi (6-2, 7-5).
I titani chiudono il girone al secondo posto, dietro a Riccione, accedendo alla seconda fase ad eliminazione diretta. Domenica, alle 13, affronteranno il Setpoint Modena al Wonderbay.

Nel weekend ha fatto il suo esordio anche la squadra maschile del Wonderbay nella Coopa Italia Tpra. Contro Misano è arrivata una sconfitta per 2-1. Paccagnella e Casadei si sono imposti 6-1, 6-2 su Catania-Liverani, Boldrini-Ferri hanno perso 6-7, 6-3, 10-8 contro Crivelli-Cavaliere, mentre Pozzi e Maiola si sono arresti 6-3, 2-6, 10-3 a Davoli-Putignano.

Nella Coppa dei Club Msp, dopo l’esordio vincente della settimana precedente, è arrivata un’altra vittoria per la formazione del Wonderbay, che ha superato l’Up Tennis di Rimini per 3-1. Negli incontri maschili vittoria per Vagnetti-Mazza contro Volpi-Barbato (6-4, 7-5) e di Amaduzzi-Giovagnoli su Nunziantini-Novelli (6-1,  6-1); sconfitta nel femminile per Fornasini-Mottola contro. Liotta-Neri (6-4 6-2). Decisivo il misto Curzi-Bacciocchi, che si imposto su Volpi-Bernabini per 6-1 6-3.
Martedì sera, infine, sono scese in campo le ragazze del Wonderbay Padel Pink nella Coppa Italia TPra. Esordio vincente per le Titane che hanno battuto Cattolica nella prima partita del girone per 2-0. Cristina Bacciocchi e Cristina Coscia si sono imposte 6-2, 6-0 su Linda Silvestri ed Emanuela Donati, mentre Martina Canuti e Giulia Bacciocchi hanno vinto 6-0, 6-1 contro Linda Silvestri ed Elisa Vandi.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti