Peter Campedelli e Giacomo Gabellini esultano

Mondiali Beach Tennis: la sorpresa Campedelli-Gabellini nei quarti a Cesenatico

Dopo le inondazioni che hanno colpito in modo drammatico l’Emilia Romagna, sono ripartiti gli ITF Beach Tennis World Championships 2023. Giovedì gli oltre 700 atleti partecipanti sono tornati sui campi dell’Arena Beach di Cesenatico, osservando un minuto di silenzio prima delle gare per le vittime e le famiglie colpite dall’alluvione. Dalle 9 del mattino a serata inoltrata, il programma di gare è stato ricchissimo e spettacolare, con oltre 140 incontri disputati tra i Mondiali ITF e i tornei ‘laterali’ Under e Senior FITP. Per la rassegna iridata, sono scesi in campo tutti i migliori giocatori e giocatrici del mondo, per disputare gli incontri di primo e secondo turno.

Nel maschile, escono indenni dal doppio impegno quasi tutte le teste di serie. Protagonista di giornata è infatti il duo romagnolo formato dai giovanissimi Peter Campedelli Giacomo Gabellini, che nel primo turno ha eliminato con il punteggio di 7-5 6-7(4) 14-12 la coppia seconda testa di serie del torneo, composta dal brasiliano Andre Baran e da Nikita Burmakin. Dopo aver battuto agli ottavi un’altra coppia italiana (Alessi-Faccini), i due beacher di Rimini e Riccione sfidano i venezuelani Ramon Guedez Carlos Vigon.

Antomi Ramos e Michele Cappelletti
Antomi Ramos e Michele Cappelletti in azione (foto Stevanovic/ITF)

Altro italiano ai quarti è Mattia Spoto (3), in coppia col francese Nicolas Gianotti. Dopo aver superato Cramarossa-Garavini nel big match degli ottavi, li attende ora la coppia brasiliana Mola-Oliveira, sesta testa di serie. Il match più atteso dei quarti di finale è quello che vede contrapposti i campioni iridati in carica Michele Cappelletti– Antomi Miguel Ramos VieraDoriano Beccaccioli–Tommaso Giovannini (n.8 del seeding). Nessun particolare problema per i numeri uno al mondo, che non hanno concesso più di tre game a parziale, in due incontri. “Speravamo in un’altra atmosfera per iniziare questi Mondiali – sottolinea Michele Cappelletti, numero uno del ranking mondiale ITF – Gli ultimi due giorni sono stati qualcosa che non era mai accaduto prima. Io sono di Cesena, questa è casa mia e sono onorato di giocare qui. Proprio per questo, non è stato facile scendere in campo dopo quello che è accaduto, con persone morte e rischio di perdere la casa, ma voglio onorare la mia città e questo è il mio lavoro, quindi vado in campo e faccio quello che devo fare. Primi due incontri non facili, ma siamo stati solidi e abbiamo ottenuto risultati importanti”.

Doriano Beccaccioli e Tommaso Giovannini
La grinta di Doriano Beccaccioli e Tommaso Giovannini (foto Stevanovic/ITF)

Ci sono state più sconfitte di alto profilo nel tabellone femminile dove tre delle prime 8 teste di serie non sono riuscite ad arrivare ai quarti di finale. In particolare le romagnole Sofia Cimatti e Nicole Nobile, seconda forza del seeding, sono state eliminate al primo turno per mano delle brasiliane Samantha Barijan e Isadora Pansani Simoes che si sono imposte al match tie-break per 11-9.
Anche Flaminia Daina ed Eva Fernandez Palos, teste di serie quinte, sono uscite di scena all’esordio cedendo 7-5 3-6 10-6 al’altro duo italo-spagnolo formato da Ariadna Costa Graell ed Elena Francesconi. Al primo turno sono state eliminate anche le teste di serie n.8 Giulia Trippa e Veronica Visani, battute 6-2 6-2 dalle sorelle Romani.

Giulia Gasparri e Ninny Valentini
La determinazione di Giulia Gasparri e Ninny Valentini (foto Stevanovic/ITF)

Sono passate indenni dal doppio turno invece Giulia Gasparri e Ninny Valentini, campionesse nelle ultime due edizioni. La coppia numero 1 del ranking ha ammesso di aver avuto difficoltà a concentrarsi sulle proprie partite quando si è verificato un disastro naturale nella loro terra natale, ma rimangono sulla buona strada per rivendicare il terzo titolo mondiale consecutivo. “Non è facile rimanere concentrate, abbiamo famiglie e amici in difficoltà – commenta Giulia Gasparri – ma cerchiamo comunque di fare il nostro meglio e di pensare solo al gioco quando siamo in campo. Questo torneo conclude due mesi pieni di beach tennis, quindi siamo stanche, ma daremo il massimo per cercare il tris”.
Noi romagnoli siamo fatti cosi`: non molliamo davvero mai – continua Ninny Valentini -. Anche noi abbiamo persone care colpite dal maltempo e nel rispetto loro e di tutte le persone coinvolte, scendiamo in campo per dare il massimo, sempre”.

Negli altri quarti femminili Veronica Casadei e Greta Giusti sfidano le brasiliane Barijan-Simoes, incontro Europa-Sudamerica tra Raffaella Miller (Brasile)–Patricia Diaz (Venezuela) e Lola Barrau (Francia)-Alice Grandi (San Marino), e derby brasiliano tra Chow-Marchezini e Nogueira-Vita.

Alice Grandi e la francese Lola Barrau
La beacher sammarinese Alice Grandi e la francese Lola Barrau
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti