Tennis Club Viserba da applausi nell’esordio casalingo in A2: travolto 5-1 il Tennis Club Cagliari

Esordio casalingo con successo per il Tennis Club Viserba nel campionato di serie A2 maschile. Dopo la sconfitta per 4-2 subita nella prima giornata sui campi del Circolo Tennis Eur Roma e dopo aver osservato domenica il turno di riposo nel primo girone di qualificazione, il team viserbese ha travolto 5-1 sui campi di casa il Tennis Club Cagliari, sulla carta una delle tre squadre più forti del raggruppamento.
In realtà il team sardo, che in teoria può schierare i fratelli argentini Juan Manuel e Francisco Cerundolo, oltre al 2.1 Juan Pablo Ficovich, si è presentato a Rimini con una formazione più “umana” ed è stato quindi un match accessibile, vinto nettamente dal Tennis Club Viserba.

I padroni di casa subito sul 3-0 nei singolari grazie ai match vinti comodamente da Francesco Giorgetti su Alberto Sanna, da un Alberto Bronzetti in gran forma su Nicola Porcu e da Diego Zanni su Mattia Secci. Nel complesso appena cinque games persi dai giocatori romagnoli contro i portacolori del Tc Cagliari, tutti comunque seconda categoria. Poi la sfida tra numeri 1, l’unico match effettivamente equilibrato, almeno per un set, vinto da Manuel Mazza sul belga Julien Cagnina. Primo set senza break fino al 4-4, al 9° game lo strappo decisivo del riminese che poi sullo slancio ha strappato il servizio al 28enne di Liegi, ex n.239 del ranking mondiale Atp, anche nel primo game del secondo set e da lì in avanti non c’è stato più match.

La formazione del Tc Viserba al completo

I parziali: Alberto Bronzetti (2.3)-Nicola Porcu (2.4) 6-2, 6-0, Francesco Giorgetti (2.4)-Alberto Sanna (2.5) 6-1, 6-1, Manuel Mazza (2.1)-Julien Cagnina (2.3) 6-4, 6-0, Diego Zanni (2.5)-Mattia Secci (2.7) 6-0, 6-1.
Doppi: Mazza-Bronzetti b. Sanna-Porcu 6-1, 6-1, Cagnina-Secci b. Zanni-Canini 7-6 (3), 6-1.

Il Tennis Club Viserba tornerà in campo domenica (dalle 10) nella terza giornata della prima fase. Il club riminese farà visita al Tc Santa Margherita Ligure che può schierare Andreas Seppi (1.9), l’austriaco Dennis Novak (1.10), lo svedese Elias Wondwosen Ymer (1.12), il ceco Jiri Lehecka (1.12), Andrea Pellegrino (1.17), Thomas Fabbiano (1.19), i 2.1 Andrea Vavassori e Lorenzo Ferri, i 2.2 Andrea Basso e Luca Castagnola ed i 2.3 Giacomo Nosei e Filippo Romano.

Manuel Mazza (Tennis Club Viserba) al servizio
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti