Rubina Marta De Ponti trionfa nel trofeo “Envikem” al Ct Cicconetti

Rubina Marta De Ponti si è aggiudicata venerdì sera il torneo nazionale Open femminile organizzato dal Circolo Tennis Cicconetti, l’ormai tradizionale trofeo “Envikem” dotato di 1500 euro di montepremi, giunto alla terza edizione.

Protagoniste del match-clou sono state la n.1 del seeding, la 2.1 ravennate Emma Valletta, e la 2.4 riminese Marta Rubina De Ponti (n.3). Ha vinto la portacolori del Bal Lumezzane, testa di serie n.3, al termine di un match molto bello ed equilibrato, per 6-4 7-6 (6), deciso su poche palle in un finale ricco di capovolgimenti di scena.
Gran lotta tra le due che si sono sfidate sul piano della solidità da fondo, alla fine l’ha spuntata la riminese che già in semifinale era stata protagonista battendo 2-6 6-3 6-3 la 2.3 locale Emma Ferrini (Coopesaro Tennis), terza testa di serie.
Per Rubina Marta De Ponti si tratta del primo successo stagionale a livello Open, dopo la finale a Sirmione ed una magnifica prova (sfiorato il tabellone principale) nel torneo Itf Women’s Tour svizzero di Chiasso (60.000 dollari).

La finale è stata arbitrata dal giudice di sedia Antonio Giorgetti, le premiazioni sono state invece effettuate dal direttore del circolo, Roberto Raffaelli.

La finale del tabellone a conclusione di quarta categoria tra Sabina Raschini (4.1, n.1) e Crystal Aratari (4.2), che in semifinale ha superato 6-2 6-1 Aurora Rinaldi (4.3), è in programma domenica alle 17.

Le finaliste del torneo del Ct Cicconetti, da sinistra Valletta e De Ponti

Intanto sabato 6 agosto è partito, sempre sui campi del Circolo Tennis Cicconetti, il trofeo “Gelateria 3 Bis”, il torneo nazionale di terza categoria maschile (limitato al 4° gruppo). Sono numeri importanti per questo torneo che raduna al via ben 165 giocatori. I big sono certamente i 3.4 Micael Montinari, Andrea Covezzi, Alberto Compagnoni, Federico Magnani, Claudio Chiani, Marco Gianfrini, Francesco Pratelli, Giovanni Bagnoli, Daniele Corinaldesi, Alessandro Naso, Pietro Matteini, Pietro Bussinello, Federico Baldinini e Federico Edoardo Manfredi.

Si parte con la prima sezione nella quale le teste di serie sono state assegnate nell’ordine ai 4.3 Andrea Lombardini, Fabrizio Masetti, James Mohamed Aratari, Pietro Sodani, Massimo Tibaldi, Roberto Sanzani, Francesco Mazza, Stefano Versari, Marco Moretti, Leonardo Montinari, Roberto Casadei, Nicola Manuzzi, Manuel Rossi, Stefano Forti, Davide Farolfi, Marino Masi, Gustavo Bussinello, Stefano Marcheselli, Paolo Sabatini, Simone Cicognani e Gregorio Russo.

Il giudice di gara è Roberto Raffaelli, direttore di gara Renato Augusto Tosi.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti