Pietro Conti, Luca Carli, Alessandro Cervellati e Andrea Patracchini premiati da Antonia Barnabè, presidente del Sun Padel Riccione

Padel Tour 2022, classifiche: Galli insegue Cervellati e Patracchini

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Entra sempre più nel vivo il ‘Padel Tour 2022’, circuito di tornei Open maschili e femminili, organizzato dal comitato FIT Emilia Romagna in collaborazione con Match Point e Net-Gen.

Da venerdì 13 a domenica 15 maggio, è infatti in programma la tappa sui campi del Sun Padel Rimini (lungomare Tintori 30, info 353 4087998): iscrizioni entro mercoledì 11 maggio sul portale myfit.federtennis.it (tutti gli iscritti e iscritte riceveranno un buono sconto di 20 euro da utilizzare al ristorante Lo Zodiaco o Frontemare).

Un appuntamento che, dopo il rinvio causa pioggia del torneo in calendario nel week-end scorso sui campi del Galaxy Padel Ferrara (verrà recuperato a fine ottobre), dà il la ad una primavera ed estate a pieno ritmo, sfide all’insegna di bandeja, globo, volée e chiquita, con tornei a susseguirsi ogni fine settimana, senza soluzione di continuità, in tutto il territorio regionale. Inoltre, per il nuovo club riminese si tratta di un gustoso antipasto in vista della prova del circuito nazionale Slam by Mini, evento che ospiterà nella sua suggestiva location a due passi dal mare dal 27 giugno al 3 luglio.

Intanto dopo le prime competizioni del Padel Tour 2022 cominciano a delinearsi quali atleti e atlete possono ambire a qualificarsi per il Master finale, previsto al termine delle 23 prove in calendario sino a fine ottobre.

Con il successo al Sun Padel Riccione, a bissare l’affermazione di apertura al The Wall Ravenna, hanno consolidato la loro leadership nella classifica maschile il bolognese Alessandro Cervellati e il ferrarese Andrea Patracchini, che si sono portati a 250 punti ciascuno. Alle loro spalle Federico Galli (Misano Sporting Club) con 150 punti, ora seguito da Luca Carli e Pietro Conti (Padel Club Riccione), che con la finale nella Perla Verde condividono la quarta piazza a quota 105.
Rimane a 100 punti Filippo Necchi, a precedere un quintetto con 80 punti, formato dai due nazionali sammarinesi Edoardo Berardi e Jarno Giardi, e da Luca Marchetti, Michael Smid ed Edoardo Vampa. Subito dietro, a quota 75, quattro atleti, ovvero Matteo Baldi, Alberto Nieri, Nicola Remedi e Vinicius Trevisan. Poi un altro quartetto di giocatori assestati a quota 50, quindi altri diciassette padelisti con 30 punti, quelli che il regolamento del tour varato dal delegato padel regionale Michele Cotelli prevede per chi si spinge fino ai quarti di un torneo. Per il momento sono dunque trentasei gli atleti che hanno raccolto punteggio utile ai fini della classifica, che si arricchirà di altri protagonisti man mano che proseguirà il circuito, rilanciato dopo due anni di stop forzato a causa del coronavirus.

LA CLASSIFICA MASCHILE

Filippo Necchi e Federico Galli vincitori al Wonderbay San Marino
Filippo Necchi e Federico Galli vincitori al Wonderbay San Marino

Ventisette sono attualmente invece le giocatrici che figurano nella graduatoria femminile, in cima alla quale svetta un quartetto con 100 punti a testa: Martina Camorani e Anna Signorini, che si sono aggiudicate nel rispetto del pronostico il torneo allestito da The Wall Ravenna, e Maria Sole Ugolini e Veronica Vandi, entrambe portacolori del Padel Club Riccione, vincitrici da outsider sui campi del Wonderbay. Dietro di loro un altro quartetto a quota 75, composto dalle finaliste delle due tappe, ovvero Chiara Sasdelli e Cecilia Pattacini (bolognese che disputa il campionato di serie B con il Padel Club Riccione) ed Erika Morello e Silvia Trassinelli. A condividere la nona posizione tre giocatrici con 60 punti, raccolti con due quarti di finale: Cristina D’Ettorre, Silvia Bonori e Matilde Danieli. Poi altre otto concorrenti con 50 punti, frutto di una semifinale: si tratta di Giulia Nenzioni, Erika Guerzoni, Federica Singo, Elena Viezzoli, Marta Del Sal, Chiara Delorenzi, Ilaria Brunelli e Claudia Brunelli. E infine altre otto atlete a quota 30, punteggio conseguito con un piazzamento nei quarti. Vale la pena ricordare che al Master finale (sede e data da definire) si qualificheranno i migliori 32 giocatori e le 16 migliori giocatrici al termine delle prove in calendario.

LA CLASSIFICA FEMMINILE

Maria Sole Ugolini e Veronica Vandi con Silvia Trassinelli ed Erika Morello, a destra il giudice di gara Stefano Pazzini
Maria Sole Ugolini e Veronica Vandi con Silvia Trassinelli ed Erika Morello, a destra il giudice di gara Stefano Pazzini
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti