Cerca
Close this search box.
Enrico Dalla Valle

Un novembre tour de force per Enrico Dalla Valle: da Milano ad Ortisei, passando per Sassuolo

E’ un autunno intenso per Enrico Dalla Valle, con impegni su più fronti. Dieci giorni belli pieni a Milano, dove ha disputato prima le qualificazioni Next Gen Italia a Basiglio, cedendo in finale a Giulio Zeppieri dopo aver battuto Flavio Cobolli e Gian Marco Moroni, e poi le Red Bull Next Gen Finals, l’altro evento per giovani tennisti che si svolge in concomitanza con le Next Gen Atp Finals (con le stesse regole e format), nelle quali ha raggiunto la finale, chiudendo a punteggio pieno il girone A (successi sul danese Holger Rune, il rumeno Cesar Cretu e l’olandese Ryan Nijboer) e dominando in semifinale il belga Zizou Bergs,  per poi – nella vetrina dell’Allianz Cloud sabato 9 subito prima della sfida fra Sinner e De Minaur – cedere al 16enne danese Rune, numero uno del mondo under 18 e vincitore del Roland Garros junior, oltre che recente trionfatore alle ITF Junior Finals.

Enrico Dalla Valle
Enrico Dalla Valle in campo allo Sporting Milano 3 (foto FIT – Crimaudo)

Poche ore più tardi, domenica mattina, il 21enne di Ravenna, attualmente numero 430 del ranking mondiale, è sceso in campo con lo Sporting Club Sassuolo nel recupero della quarta giornata di serie A1 contro il Match Ball Siracusa: Dalla Valle e l’altro ravennate Michele Vianello sono stati determinanti nella vittoria per 4-2 della formazione emiliana. Enrico in singolare ha ceduto di misura, per 67(5) 76(5) 63 allo spagnolo Bernabe Zapata Miralles, ma in doppio con Pietro Rondoni ha sconfitto 62 64 Ettore Zito e Alessandro Ingarao, mentre ancor meglio ha fatto Vianello, a segno in singolare su Ingarao (63 63) e anche in doppio con Giulio Mazzoli, superando 63 62 Massara-Zapata Miralles.

Michele Vianello sui campi dello Sporting Club Sassuolo
Michele Vianello (Sporting Club Sassuolo)

Ora per Dalla Valle un altro impegno importante: il challenger di Ortisei, dove è in tabellone principale con una wild card (liberata dall’ingresso diretto di Zeppieri) ed esordirà martedì affrontando il bosniaco Mirza Basic, numero 301 Atp ma lo scorso anno arrivato come “best” al 74esimo posto nella classifica mondiale. Domenica, poi, la sesta e ultima giornata della fase a gironi del massimo campionato, quindi i probabili play-out salvezza nei quali Sassuolo targato Romagna cercherà di conservare un posto in serie A1. Ultimate queste fatiche, sarà tempo di off season, per preparare a dovere a Bordighera, con lo staff del team di Riccardo Piatti, la prossima stagione. Enrico ci crede, convinto di aver fatto la scelta giusta: chissà che la vicinanza con un certo Jannik non possa essere uno stimolo in più a farsi largo nel circuito che conta.

 

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti