Beach Tennis: strepitoso Pura Vida centra la serie B a Faenza e sale nell’elite

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Il Pura Vida, al termine di un cammino entusiasmante, fatto di continui progressi, scrive un pezzo di storia. In soli due anni si è passati infatti dal dar vita ad una struttura organizzata e professionale fino alla promozione sul campo in serie B nel beach tennis.

Dal 2019 quando il team Pura Vida di Max Sforza, dopo aver concluso alcune collaborazioni, si è fuso con l’esperienza e la passione di Emanuela Donati per ripartire creando la prima Accademia di beach tennis, si è passati da un primo blocco di 14 atleti che negli ultimi due anni sono aumentati portando a casa innumerevoli titoli e soddisfazioni.

Il team del Pura Vida promosso in serie B

Domenica a Faenza il sogno più ambito. Con solo 7 atleti schierati in campo i ragazzi del Pura Vida hanno conquistato la serie B vincendo praticamente tutti gli incontri. Imbattibili le donne che hanno conquistato 6 vittorie su 6, i maschi si sono ben difesi e nel misto hanno sempre fatto la differenza, vincendoli tutti nei testa a testa decisivi. Nonostante la promozione in serie B rimane un leggero dispiacere di non aver portato a casa lo scudetto per un solo punto perso nella finale con Roma: bellissima partita persa al terzo set dopo 2 ore di gioco.

“Volevamo ringraziare tutti gli atleti allenati e cresciuti nella nostra scuola ed Accademia. Hanno combattuto punto su punto ed insieme – dicono in coro Max Sforza ed Emanuela Donati – hanno conquistato questo traguardo. Grazie a Linda Silvestri, Valentina Pecci, Giorgia Cancellieri, Linda Fantini, Alessandro Signorini, Alberto Gorini, Mattia Tommasoli e Leonardo Pivi. Le lacrime di questo ambito traguardo sono il risultato di tanta passione e sacrificio da parte di tutto il Team Pura Vida, che come sempre senza una struttura e con le proprie risorse è riuscito attraverso le sue sole forze a difendersi contro tutto e tutti”.

Max Sforza con la squadra del Pura Vida promossa in B

Un’Accademia destinata a crescere ancora di più perché mette le sue radici anche a Bologna, Pesaro e Cattolica, ma a crescere sono soprattutto i numeri del settore giovanile e dei gruppi di avviamento, che oltre al beach tennis si svilupperanno e cresceranno attraverso la visione di Walkabout con un progetto a 360 gradi che comprenderà anche la psicomotricità, il nuoto, il padel, la preparazione fisica propedeutica e l’educazione nutrizionale per far sì che si possa, come sempre, crescere insieme.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti