Michele Cappelletti e Antomi Ramos

Beach Tennis: Michele Cappelletti cala la doppietta vincente alle Canarie

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Michele Cappelletti fa bottino pieno nel “Gran Canaria Final 2020”. Il 28enne atleta cesenate, attualmente numero 2 del ranking mondiale di beach tennis, dopo essersi aggiudicato lunedì 28 il primo dei due tornei (BT50) valido per il circuito ITF in programma sulla spiaggia di Las Canteras, a Las Palmas de Gran Canaria, ha concesso il bis vincente conquistando insieme al padrone di casa Antomi Ramos, numero 4 del ranking, anche il più prestigioso torneo BT100, andato in scena da martedì 29 a giovedì 31 dicembre sotto severe misure di sicurezza sanitaria.

Non poteva dunque esserci migliore ritorno alle competizioni internazionali per il campione romagnolo, autentico dominatore con l’en plein in quello che con 10.000 dollari di montepremi era l’appuntamento di categoria più alto al mondo in questa disciplina sportiva da quando l’OMS ha dichiarato la pandemia da Covid-19, con conseguente rinvio o cancellazione di ben 97 prove del circuito mondiale di beach tennis dal 15 marzo, come ricorda il sito web dell’ITF (International Tennis Federation).

Antomi Ramos e Michele Cappelletti
Antomi Ramos e Michele Cappelletti sorridenti a Gran Canaria

Nel rispetto del ruolo di coppia prima favorita del tabellone Cappelletti/Ramos nei primi due turni hanno concesso appena un game (6-0 6-1) ai binomi iberici Ramos Sanchez/Ramos Sanchez e Gimenez/Segues, per poi nei quarti superare 6-2 6-0 altri due spagnoli, Filella/Gonzalez Rosales, numero 8 del seeding, in semifinale sbarazzarsi per 6-1 6-0 di altri due padroni di casa, Lopez Rubio/Puente, sesta testa di serie che nei quarti avevano estromesso a sorpresa il russo Nikita Burmakin e l’italiano Paolo Tronci, numero 3 del torneo, ritrovandosi di nuovo di fronte in finale lo spagnolo padrone di casa Saulo Tejada e il francese Hugo Castellano, settima testa di serie, capaci di prevalere ancora una volta in semifinale sugli italiani Doriano Beccaccioli e Mattia Spoto (entrambi nella top 20 internazionale), secondo binomio favorito del tabellone: 6-1 6-1 l’inequivocabile punteggio in favore del romagnolo e del canario, così da centrare un’importante doppietta.

Sono davvero molto felice, in primo luogo per essere tornato a competere e poi per aver vinto i due tornei qui a Gran Canaria – le prime parole di Cappelletti – Avevo un compagno di grande qualità e davvero ottimo partner per me, visto che in campo è sempre positivo e ha tanta carica, come Antomi Ramos, e sapevo che questo era per lui l’appuntamento più importante, essendo a casa sua. Per tale ragione mi ero ripromesso di supportarlo con tutto me stesso: l’essere riusciti ad aggiudicarci entrambi i tornei è un motivo di soddisfazione. Questa vittoria ha un sapore diverso da tutte le altre. Non potrebbe essere altrimenti! Tornare a giocare un torneo dopo quest’anno da incubo, dove spesso e volentieri mi sono sentito perso e giù di corda mi ha ricordato il perché sono un giocatore di beach tennis e perché amo così tanto questo sport. Tornare a vivere questa adrenalina è stato il miglior regalo che potevo farmi per questo fine anno! Questa volta più di qualsiasi altra voglio dedicare questa vittoria al mio papà che sta attraversando un periodo difficile ma che continua sempre a seguirmi e ad essere la mia fonte d’ispirazione. Se posso vivere questo tipo di vita lo devo al 100% a lui. Un enorme grazie al mio compagno di team, al mio coach Alessandro Buccelli e al mio preparatore atletico Andrea Stuto, così come ai miei sponsor, a cominciare da Sandever by Decathlon“.

Nell’isola spagnola, dove si sono disputate anche competizioni femminili, di doppio misto e delle categorie under 18, under 14 e over 40, si sono dati appuntamento 150 giocatori di beach tennis di 15 nazionalità diverse, tra cui i numero 2, 3 e 4 della classifica mondiale maschile, i 7 migliori giocatori e le 4 migliori giocatrici spagnoli, oltre ai migliori esponenti maschile e/o femminile di Paesi come Portogallo, Russia, Germania o Serbia.

Michele Cappelletti esulta
Michele Cappelletti esulta dopo l’ultimo punto sulla spiaggia di Las Canteras

 

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti