Beach Tennis: Giovannini-Burmakin vincono l’Aruba Open ITF (50.000 dollari)

Ha parlato romagnolo l’Aruba Open 2018, torneo internazionale andato in scena nell’isola caraibica che con i suoi 50mila dollari di montepremi complessivo è uno dei più importanti tra quelli inseriti nel calendario dell’ITF Beach Tennis Tour.

 

La competizione maschile (32 coppie) ha visto imporsi sulla spiaggia di Eagle Beach infatti il 23enne forlivese Tommaso Giovannini in coppia con il russo Nikita Burmakin, rispettivamente numero 3 e 2 del ranking mondiale. I due hanno rispettato sino in fondo il ruolo di prima testa di serie: negli ottavi si sono sbarazzati con un doppio 62 di Samuele Lucchi e dello statunitense Marty Salokas, nei quarti hanno sconfitto 63 61 i brasiliani Marcus Vinicius Ferreira e Thales Santos, numero 8 del seeding, quindi in semifinale Giovannini-Burmakin se la sono vista brutta contro i laziali Doriano Beccaccioli e Dario Benussi, sesti favoriti del tabellone, recenti vincitori della “San Marino Beach Tennis Master Cup” (ITF, 10.000 dollari), riuscendo a prevalere in rimonta con il punteggio di 36 76(1) 76(11),

Michele Cappelletti e Alessandro Calbucci

per poi completare il loro percorso netto con il 76(4) 64 con cui hanno superato il ravennate Alessandro Calbucci e il cesenate Michele Cappelletti. Questi ultimi, accreditati della quarta testa di serie, si erano fatti largo nella metà inferiore del draw, eliminando nei quarti per 63 62 il riminese Mikael Alessi (numero 8 del ranking) e Andrea Stuto, per poi stoppare in semifinale per 64 76(5) gli altri romagnoli Dennis Valmori e Niccolò Strano.

 

Nel torneo femminile si è fermata in finale la corsa delle campionesse del mondo Federica Bacchetta e Giulia Gasparri, numero 1 del seeding, che dopo il 61 61 rifilato in semifinale a Sofia Cimatti e alla brasiliana Joana Cortez, terza favorita, si sono arrese con identico punteggio al duo formato dalla tedesca Maraike Bigmaier e la brasiliana Raffaella Miller, numero 2 del torneo, approdate all’ultimo atto con il 63 75 ad Eva D’Elia e Veronica Visani.

Mondiali beach tennis a squadre: San Marino chiude al 6° posto

 

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti