Lucia Bronzetti riceve il Trono di Verucchio 2021

Lucia Bronzetti riceve il premio ‘Trono di Verucchio 2021’: “Porto sempre il vostro affetto con me”

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

La regina sale sul trono. Lucia Bronzetti è stata insignita sabato 9 ottobre, nella suggestiva cornice del Museo Archeologico di Verucchio, del premio “Trono di Verucchio 2021”. La 23enne tennista romagnola, che in questa stagione ha compiuto un significativo salto di qualità fino ad arrivare a un best ranking di numero 145 della classifica mondiale, ha ricevuto un riconoscimento che si ricollega alla storia millenaria del comune alle porte di Rimini, rappresentato dallo splendido trono villanoviano conservato nel Museo archeologico. Ma anche un premio proiettato verso il futuro, visto che la carriera di Lucia è appena agli inizi, almeno quella ad alto livello.

Il “Trono 2021”, il terzo dopo quelli consegnati nel 2019 al musicista-compositore Federico Mecozzi e nel 2020 all’Asp Valloni Marecchia quale simbolo della lotta al Covid, è stato attribuito ad una giovane atleta che con la sua inarrestabile escalation porta Verucchio nel mondo.
Davanti ad una folta platea la sindaca Stefania Sabba ha spiegato: “Con orgoglio il Trono è stato consegnato a chi si è particolarmente distinto, dando lustro a Verucchio, così il primo anno è andato al compositore Federico Mecozzi e l’anno scorso all’Asp Valloni Marecchia che ha fatto un grande lavoro nel salvaguardare gli anziani dal contagio del Covid. Quest’anno abbiamo pensato di darlo a Lucia Bronzetti – ha continuato la sindaca – un’altra personalità che ha portato il nome di Verucchio nel mondo facendo quello che ha sempre fatto sin da piccola, giocare a tennis. Questo premio viene consegnato proprio durante la Festa della Storia, che riporta alla memoria personaggi storici, le nostre radici. Per questo c’è la voglia e l’augurio che il destinatario del premio entri nella storia di Verucchio. Lucia è riuscita ad essere presente, si pensava di fare questa premiazione in collegamento visto che è sempre in giro per il mondo, ma è qui con noi e la ringrazio per questo”.

La prima cittadina ha letto la scheda di una giocatrice che era partita quest’anno dal n.341 del ranking mondiale fino a salire al n.145, grazie a due titoli Itf, tre finali, ma soprattutto grazie ai tre quarti di finale colti nel massimo circuito Wta, a Losanna, Palermo e Portorose. A seguire un bellissimo video, curato dall’addetto stampa del Comune di Verucchio, Nicola Strazzacapa, che ha ripercorso la storia di Lucia, dai primi esordi sportivi fino alla consacrazione.

Poi la parola alla premiata: “Sono emozionata, grazie alla sindaca e all’amministrazione comunale, questo premio mi riempie d’orgoglio. Giro il mondo, ma solo qui, in Romagna, a casa, con la mia famiglia mi trovo a mio agio. Qui ritrovo i miei cari, gli amici, i ragazzi del Muretto, le tagliatelle di mia nonna, mio nonno Italo, che ora purtroppo non vede più, ma mi ha sempre accompagnato per i tornei. Quando giro il mondo mi porto dietro tutto questo, porto sempre il nome di Verucchio. Non sono molto social, ma posso assicurarvi che il vostro affetto – ha detto Lucia visibilmente emozionata – lo porto sempre con me”.

Ora un’ultima parte di stagione con la serie A e da giovedì si riparte per giocare le qualificazioni nel torneo Wta 500 di Mosca: “Non mi pongo obiettivi particolari, certo che pensare di raggiungere una classifica tale da evitare le qualificazioni ed entrare direttamente nel main draw degli Australian Open è davvero difficile, dovrei vincere entrambi i prossimi tornei, Mosca e Courmayeur, un nuovo Wta 250, oppure arrivare in finale”.
Ma visto che Lucia non ha in pratica punti in scadenza pensare ad una classifica finale del 2021 al n.125-130 non è fantascienza. E, comunque vada, il 18 e 19 dicembre la verucchiese è pronta a disputare le qualificazioni dell’edizione 2022 degli Australian Open, che anche quest’anno si giocheranno a Dubai per ragioni di sicurezza contro il coronavirus.

Lucia Bronzetti intervistata con sullo sfondo il trono villanoviano di Verucchio
Lucia Bronzetti (con sullo sfondo il trono villanoviano) durante l’intervista live per Net-Gen
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti