Cerca
Close this search box.
Stefano Caldari, Raimondo Luponetti e Lorenzo Bortolamasi

Tricolori indoor tiro con l’arco a Rimini: i tesserati possono candidarsi come volontari

Diventare protagonisti del Campionato Italiano Indoor di tiro con l’arco a Rimini è possibile, anche senza scagliare frecce verso i bersagli. Per i tesserati FitArco sono aperte, infatti, le candidature di supporto alla 49esima edizione della rassegna tricolore – in programma da giovedì 24 a domenica 27 febbraio nei padiglioni B5-D5 di RiminiFiera – come volontari interessati a contribuire al successo di uno tra gli eventi più importanti dell’anno di questa disciplina sportiva, che si svolgerà nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza anti-Covid.

La città romagnola in riva all’Adriatico si prepara infatti a tornare capitale del tiro con l’arco essendo stata scelta per il quinto anno consecutivo e per la nona volta negli ultimi dieci anni dalla Federazione Italiana come sede per l’appuntamento che richiama la grande famiglia dell’arceria della Penisola. A maggior ragione in questo caso dal momento che per il sessantennale della costituzione della FitArco (1961-2021) si è deciso di coinvolgere un numero maggiore di partecipanti ai Tricolori indoor. 

La data ultima per acquisire i punteggi utili alla qualificazione è fissata al 13 febbraioe solo nei giorni seguenti si potrà avere il quadro definitivo di chi sarà in pedana, comunque fra un mese esatto a Rimini è prevista una presenza di quasi 2000 arcieri, il doppio dei partecipanti rispetto al solito”, conferma Lorenzo Bortolamasi, presidente del comitato regionale FitArco che affianca nell’organizzazione l’Arco Club Riccione.

Francesco Gregori
Francesco Gregori (foto FITARCO/Corsini)

Fra i protagonisti più attesi dell’evento che assegna gli scudetti, ovviamente, ci saranno i nazionali azzurri, impegnati appena una settimana prima agli Europei indoor di Lasko, in Slovenia, e in particolare Mauro Nespoli e Lucilla Boari, rispettivamente medaglia d’argento e di bronzo nell’arco olimpico ai Giochi di Tokyo l’estate scorsa, ma anche il “padrone di casa” Francesco Gregori, punta di diamante della società della Perla Verde, uno dei tre Juniores convocati in azzurro per la rassegna continentale.

Nella circolare diramata dal Consiglio Federale viene ricordato che l’ingresso alla struttura sarà possibile solo esibendo il “Green Pass rafforzato”, ovvero il Super Green Pass in corso di validità oltre, ovviamente, ai dispositivi di protezione. E viene inoltre specificato che l’ingresso alla sala di tiro è riservato esclusivamente agli atleti e ai loro tecnici accreditati per la gara del giorno, agli ufficiali di gara designati e al personale dell’organizzazione.

Sul sito del comitato organizzatore (http://www.arcorimini.it/) nel menù “Volontari” c’è la possibilità per i tesserati FitArco di candidarsi e contribuire all’organizzazione.
Una grande esperienza sportiva, organizzativa e di crescita per i più giovani, ma anche una modalità diversa per toccare con mano e apprendere l’interessante lavoro che comporta l’allestimento di un evento sportivo, per tutte e tutti. Da dentro, direttamente sul campo da tiro.

Italian Challenge Tiro con l'Arco RiminiFiera
Una delle precedenti edizioni dei campionati italiani indoor di tiro con l’arco a RiminiFiera

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti