Russi Sporting Club: Giacomo Gordini accanto al campo da padel coperto

Al Russi Sporting Club un’estate all’insegna delle novità

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sono giorni di grande fermento al Russi Sporting Club fra corsi estivi in partenza, impegni agonistici, nuove partnership e realizzazione di servizi aggiuntivi a disposizione dei frequentatori, in costante crescita da un po’ di tempo a questa parte.

Da lunedì 7 giugno, in particolare, negli impianti sportivi comunali di via Calderana (entrata Largo Bersaglieri 5), gestiti dall’estate 2019 dall’associazione sportiva, ha preso il via un corso estivo di tennis e padel per i ragazzi dai 6 ai 14 anni (in età di scuole elementari e medie) in collaborazione con il Circolo Tennis Russi. Il corso è tenuto da Giacomo Gordini, giovane istruttore federale FIT, e si svolge dal lunedì al venerdì (ore 8.30 – 12.30), con possibilità di accoglienza anticipata ed eventuali lezioni pomeridiane su richiesta.

Alcuni giovani allievi del corso in azione sul campo da padel del Russi Sporting Club
Alcuni giovani allievi del corso in azione sul campo da padel del Russi Sporting Club

Oltre a tennis e padel i ragazzi possono cimentarsi anche con il beach tennis e inoltre sono previsti anche momenti di animazione e svago, considerando il periodo estivo – spiega Marco Foschini, uno dei promotori del progetto che dedica un’attenzione particolare alle nuove generazioni, con l’obiettivo di avvicinarle allo sport – E’ la terza estate che svolgiamo questa attività rivolta ai giovani, non ci siamo mai fermati neanche durante l’emergenza coronavirus a testimonianza di quanto sia per noi importante. E la novità 2021 è la copertura con tensostruttura del campo da padel, il che consente di poter giocare e svolgere dunque anche l’attività con i ragazzi pure in caso di pioggia. Ci tengo a sottolineare che abbiamo prezzi promozionali e le famiglie possono chiedere informazioni anche via whatsapp contattando il numero 370 3365046 oppure rivolgendosi direttamente a Giacomo Gordini al 334 2565930”.

In parallelo allo Russi Sporting Club ci si sta attrezzando per rendere la location sempre più accogliente, sia in campo che fuori, così da poterla “vivere” e gustare appieno, specie durante la bella stagione. Durante il periodo di stop forzato lo staff ha dunque lavorato per migliorare impianti e strutture, in modo da essere pronti nel momento della riapertura. “Oltre al rifacimento dei campi in terra battuta abbiamo omologato per il tennis anche quello da calcetto in erba sintetica, rendendolo polivalente – sottolinea Andrea Melandri, una delle anime dell’associazione sportiva – grazie ad una rete rimovibile in pochi minuti possiamo trasformarlo a seconda delle esigenze. Lo abbiamo utilizzato per il doppio maschile nel recente torneo Tpra che abbiamo ospitato”.

Russi Sporting Club:
Russi Sporting Club: il locale adibito a reception

Ma le novità non finiscono qui. Un altro locale è stato infatti adibito a reception, con computer, mentre si stanno ultimando i lavori di realizzazione di un chiringuito. Sarà posizionato nel corridoio fra i campi 2 e 3. Abbiamo realizzato gli impianti elettrici per il frigorifero e stiamo completando quelli idraulici, poi verrà montato il banco bar – aggiunge Melandri – Un servizio in più per i frequentatori del nostro club, un chiosco per un momento di ristoro e relax prima o dopo l’attività sportiva, pensiamo apprezzato specie nei mesi estivi. Confidiamo di poterlo avere a disposizione già durante gli Europei di calcio, evento che sicuramente stimolerà tanti appassionati”.

Russi Sporting Club
Novità al Russi Sporting Club

Ci sono significative novità anche sul fronte delle partnership: Russi Sporting Club ha infatti appena concluso un accordo con la Clinica Veterinaria Russi del dottor Matteo Galliani, importante realtà del territorio, che con entusiasmo e passione ha deciso di sposare il progetto di crescita della polisportiva e sosterrà dunque una serie di iniziative ed eventi organizzati nei prossimi mesi.

Giacomo Gordini, istruttore FIT del Russi Sporting Club
Giacomo Gordini, istruttore FIT del Russi Sporting Club, accanto al campo polivalente in erba sintetica

Tutto questo mentre da alcune settimane sono impegnate le squadre D3 e D4 maschili del sodalizio russiano. Della D3, guidata come capitano-giocatore dallo stesso Andrea Melandri (“non ci nascondiamo: puntiamo alla promozione”), fanno parte Riccardo Cicinelli e Giacomo Gordini, mentre la formazione D4 vede Antonio Luciani nelle vesti di capitano-giocatore, affiancato da Pietro Martines, Massimo Baldini, Massimo Castori ed Emilio Vita.

Riccardo Cicinelli (Russi Sporting Club)
Riccardo Cicinelli, componente della squadra di serie D3 del Russi Sporting Club

Sempre in tema di competizioni in precedenza, da metà aprile, il Russi Sporting Club si è cimentato anche nella quinta edizione della Coppa dei Club MSP Italia, campionato di padel amatoriale a squadre. E dal punto di vista organizzativo si attende di capire l’evoluzione della situazione sanitaria e lo scenario nei mesi a venire per poter tornare ad organizzare eventi federali. “Nostra intenzione è svolgere attività federale, come già nel recente passato, allestendo una serie di tornei, con appuntamento clou il tradizionale Open di settembre in occasione della Fira di Sett Dulur. Abbiamo avanzato una serie di richieste e nel momento in cui sarà eliminato il discrimine del montepremi minimo di 500 euro introdotto per poter essere in calendario, credo che partiremo subito con alcune competizioni”, dicono all’unisono Melandri e Foschini. Il quale conclude evidenziando un ulteriore aspetto: “In vista del periodo estivo, per animare ulteriormente l’attività e rendere la proposta ancora più accattivante, abbiamo stretto un accordo con la piscina, che sorge sempre all’interno dell’area sportiva, e ne stiamo definendo anche altri con realtà del territorio, convinti che fare rete sia una strategia vincente”.

La nuova copertura del campo da padel del Russi Sporting Club
La nuova copertura del campo da padel del Russi Sporting Club
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti