A1 Circolo Tennis Massa Lombarda: Alessio De Bernardis

Trofeo Oremplast a Massa Lombarda: slittato di 24 ore il debutto dei big, De Bernardis già nei quarti

E’ slittato di 24 ore, causa pioggia, l’atteso momento dell’ingresso in scena dei big nel 19° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile dotato quest’anno di un montepremi di 4000 euro, in pieno svolgimento sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda, dove si concluderà domenica 4 settembre.

Dopo gli “straordinari” nella giornata di mercoledì, con un doppio turno previsto dal giudice arbitro Roberto Montesi (è finita la corsa del “padrone di casa” Luca Degiovanni, classifica 3.4, promosso dalla sezione di 3ª categoria eliminando avversari più quotati e poi capace di piazzare un “positivo” di rilievo anche nel main draw ai danni del 2.8 Matteo Mucciarella) così da recuperare il mancato completamento del programma il giorno precedente e definire l’allineamento agli ottavi, il maltempo ha infatti costretto a rimandare a venerdì l’intero programma di incontri. Dunque è posticipato a venerdì il previsto debutto dei principali protagonisti del torneo, che si è ritagliato un preciso spazio nel calendario diventando un punto fermo nella stagione estiva per il circuito nazionale – quella 2022 è l’edizione numero 29 – anche e soprattutto grazie alla stretta sinergia con l’azienda di Massa Lombarda della famiglia Pagani, da tempo partner in un progetto sportivo legato al territorio che ha pochi eguali nel panorama nazionale.

Luca Degiovanni
Luca Degiovanni (Circolo Tennis Massa Lombarda) colpisce di diritto

In cima al seeding figura il 2.1 Andrea Guerrieri, 23enne mancino del Ct Reggio Emilia, n.915 del ranking ATP, che dovrà guardarsi prima di tutto dal pari classifica Giuseppe La Vela (Tc Terranova), ma anche dai 2.2 romagnoli Michele Vianello (Ct Zavaglia), a segno in questo torneo nel 2019 e finalista l’anno seguente, e Noah Perfetti, prodotto del vivaio faentino e tesserato ora per lo Sporting Club Montecatini.

A questi che sulla carta sono i principali pretendenti a succedere nell’albo d’oro al modenese Leonardo Taddia, vincitore dodici mesi fa in finale sul veneto Lorenzo Favero,si aggiungono il 2.3 Gabriele Bosio (Tennis Comunali Vicenza), altro tennista che frequenta il tour internazionale, e alcuni giocatori di classifica 2.4: Enrico Baldisserri, imolese tesserato per il CT Bologna, Marco Franzini (Sporting Milano 3), Giacomo Gobbi (Ct Pavullo) e Simone Vaccari (Castellazzo Parma), intenzionati a recitare un ruolo da outsider.

Il primo in ordine di tempo ad approdare nei quarti di finale è stato Alessio De Bernardis (2.5 portacolori del club organizzatore), che dopo aver sconfitto il 2.6 Luca Tincani ha avuto via libera per il forfait di Alessandro Scialla(2.4, Canottieri Roma), numero 8 del seeding.

Intanto il tabellone a conclusione di 4ª categoria ha visto imporsi Denis Fabbri (4.2, Centro Tennis Argenta), che ha prevalso con il punteggio di 6-1 3-6 10-4 su Simone Monti (4.1, Asbi Imola).

RISULTATI

Tabellone finale 3° turno tabellone finale: Giacomo Gobbi (2.4) b. Leonardo Fabbri (2.6) 6-1 6-3, Alessio De Bernardis (2.5) b. Luca Tincani (2.6) 6-3 6-1, Diego Sabatini (2.7) b. Federico Cecconi (2.5) n.d., Riccardo Fava (2.8) b. Filippo Bettini (2.5) 7-6 (5) 6-3, Gherardo Cacchiarelli (2.6) b. Matteo Trombini (2.8) 7-5 6-1, Lorenzo Beraldo (2.5) b. Nicholas Scala (2.7) 6-1 6-4, Giacomo Magnani (2.6) b. Cristian Mandrioli (2.8) 7-5 6-7 (3) 6-4, Simone Vaccari (2.4) b. Andrea Benassi (2.6) 6-1 6-0.

2° turno: Leonardo Fabbri (2.6) b. Luca Degiovanni (3.4) 6-2 7-6(7), Luca Tincani (2.6) b. Enea Castelvetro (2.8) 6-2 6-1, Diego Sabatini (2.7) b. Matteo Bezzi (2.8) 4-6 6-3 6-2, Matteo Trombini (2.8) b. Jacopo Gamberini (3.3) 3-6 6-3 6-1, Nicholas Scala (2.7) b. Giacomo Caroli 6-2 6-2, Andrea Benassi (2.6) b. Massimiliano Savarino (3.2) 7-5 5-7 6-3.

Simone Vaccari con lo staff di Tennix a Bolzano
Simone Vaccari con lo staff di Tennix
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti