Cerca
Close this search box.

Prequalificazioni Bnl Villa Carpena: avanzano Moldovan, Baldassari, Ossani, Tartari, Greco e Fini

Primi match sui campi del Tennis Villa Carpena un grande appuntamento agonistico. Si tratta delle Prequalificazioni femminili agli Internazionali Bnl d’Italia che terranno banco fino al 20 aprile. Una manifestazione dotata nel complesso di 10.000 euro di montepremi che in realtà ne comprende quattro, il tabellone principale femminile che vede al via ben 138 giocatrici, il doppio con 19 coppie, il 4° femminile con 10 giocatrici al via ed il doppio di 4° con sette copie.

Nel torneo tecnicamente più importante le big sono la 2.2 Maria Vittoria Viviani, le 2.3 Cristiana Ferrando e Stefania Rachel Rubini, le 2.4 Aurora Corvi, Noemi Maines, Cristina Pescucci, Carolina Troiano, Carola Cavelli, Elena Bocchi, Gaia Squarcialupi, Valeria Muratori e Vittoria Segattini. Intanto nel primo tabellone brilla Patricia Brezoi Moldovan, allieva della Ravenna Tennis Academy.

Le sorti del tennis romagnolo sono nelle mani della 2.5 riminese Emma Ferrini, recente vincitrice dell’Open di Riccione, Giulia Tozzola ed Anita Picchi, la giovane promessa di Forlimpopoli. Si parte con la prima sezione nella quale le teste di serie sono andate nell’ordine alle 3.1 Patricia Brezoi Moldovan, Ilaria Morgillo, Emanuela D’Alba, Alice Gozzi, Sofia Regina, Emma Lanzoni, Viola Cioffi e Corinne Cornaz.

2° turno: Silvia Tartari (3.4)-Lucrezia Cavalieri (3.5) 6-4, 6-4, Emma Baldassari (3.3)-Ayya Zeid Al Kilani (3.3) 6-2, 6-1, Maria Luce Ossani (3.3)-Federica Luppi (4.1) 6-3, 6-3, Matilde Greco (3.4)-Beatrice Grigolo (3.5) 7-5, 7-6, Matilde Fini (3.3)-Aurora Baldassarri (4.1) 7-5, 6-2.

Nel tabellone a conclusione di 4° teste di serie nell’ordine alle 4.1 Aurora Baldassarri, Federica Luppi, Victoria Genitoni ed Arianna Rosi. Nel doppio di 4° n.1 Tossani-Salino, n.2 Corradini-Zini, n.3 Mezzetti-Nobili. Il giudice di gara è Catia Spotti, direttore di gara Alberto Casadei.

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti