Cerca
Close this search box.

Master Junior Next Gen a Torino: Galimberti e Cadar nei quarti dell’Under 10, Lanzoni nell’Under 12-Camilla Fabbri nei quarti Under 13

Avanzano verso le battute finali i Master dei circuiti giovanili Fitp: lo Junior Next Gen, riservato alle categorie Under 10, Under 12, Under 14 maschile e femminile, e il Road to Torino, riservato alle categorie Under 11 e Under 13 maschile e femminile. Entrambi sono in corso di svolgimento a Torino durante le Nitto ATP Finals, l’evento con i migliori otto giocatori e le migliori otto coppie di doppio della stagione, in programma al Pala AlpiTour dal 12 al 19 novembre.

Nell’Under 10 maschile quarti per Robert Sebastian Cadar (Ct Massa), che negli ottavi ha battuto Alberto Luchetti per 6-3, 6-4, e Pietro Galimberti (Galimberti Tennis Academy) che dopo il successo per 6-1, 4-6, 10-8 su Giovanni Fazio, ha regolato anche Salvatore Azzollini per 6-3, 6-2.

Nell’Under 12 maschile escono al 2° turno Pietro Tombari (Tc Riccione), battuto 7-6 (2), 6-3 da Gennaro Scalese (n.8), e Diego Tarlazzi (Tc Faenza), sconfitto 6-2, 4-6, 10-1 dal n.2 Bruno Giovanni Condorelli, mentre nell’Under 12 femminile Emma Lanzoni (Tc Faenza) è nei quarti dopo la vittoria per 6-2, 6-1 su Emma Sirigatti (n.8). A Torino sono presenti i maestri del Tennis Club Faenza, Marco Poggi e Mattia Bandini.

Emma Lanzoni a Torino

Passiamo al Road to Torino. Nell’Under 13 maschile esce di scena al 2° turno Riccardo Pretolani per mano di Alessandro Arcangeli (n.8), che si è imposto per 6-4, 3-6, 10-5, nell’Under 13 femminile Camilla Fabbri (n.1) vola nei quarti dopo la vittoria per 6-0, 6-1 su Teresa Tola.

PINARELLA. Da venerdì a domenica il Ten Sport Pinarella ospita il torneo nazionale giovanile Under 10 e 12 maschile, con la formula Rodeo. Nel tabellone Under 10 maschile sono 26 gli iscritti, nell’Under 12 sono 25 i giocatori al via con le teste di serie assegnate nell’ordine a Riccardo Briganti, Mattia Vincenzi, Francesco Paganelli, Elia Sabatini e Vincenzo Coppi.

Il giudice di gara è Nicoletta Pignato.

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti