Cerca
Close this search box.

Tennis Europe U.12 al Carpena: in finale Carlo Paci, che intanto vince il doppio

Primi verdetti al Tennis Villa Carpena nel torneo Tennis Europe Under 12, intitolato alla memoria di un pioniere dello sport forlivese come Gaio Camporesi.

Vola in finale nel maschile Carlo Paci, campione italiano in carica Under 11, allievo della Ravenna Tennis Academy al Ct Zavaglia, che in semifinale ha superato il cagliaritano Lorenzo Rocco e sabato in finale (dalle 17.30) sfiderà il talento toscano Marco Meacci che nell’altra semifinale ha estromesso il milanese Leonardo Fiocchi.
Di fronte nel match-clou due giocatori di interesse nazionale, seguiti da vicino dal responsabile tecnico degli Under 12 azzurri, il maestro ravennate Omar Urbinati.

Molto interessante per i valori tecnici che esprime anche la finale femminile, in programma dalle 16.30, tra due protagoniste del torneo, che si sono confermate tali fino alle battute finali, Alice Iozzi e Martina Cerbo.

I vincitori del doppio maschile con Redo Camporesi, Alessandro Pinzari e Martina Barducci (foto Fabio Blaco)

I primi verdetti riguardano i doppi. Nel maschile successo dei due finalisti del singolare, Carlo Paci e Marco Meacci che nel match-clou si sono imposti in rimonta per 2-6, 6-4, 10-4 su Logrippo-Rocco.

Nel doppio femminile vittoria di Iozzi-Vignolini su Casalino-Nerelli per 6-3, 6-1.

Al termine le premiazioni effettuate dai consiglieri del Carpena Redo Camporesi ed Alessandro Pinzari.

Le vincitrici del doppio femminile con Redo Camporesi e Martina Barducci (foto Fabio Blaco)

Risultati, semifinali maschili: Carlo Paci-Lorenzo Rocco 7-6 (2), 6-3, Marco Meacci-Leonardo Fiocchi 7-5, 6-3.

Semifinali femminili: Alice Iozzi-Diletta D’Amico 6-2, 6-3, Martina Cerbo-Matilde Lampiano Garbarini 6-1, 1-6, 10-8.

Doppio femminile, finale: Iozzi-Vignolini b. Casalino-Nerelli 6-3, 6-1.

Doppio maschile, finale: Meacci-Paci b. Logrippo-Rocco 2-6, 6-4, 10-4.

Le vincitrici del doppio femminile (foto Fabio Blaco)

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti