Sevan Bottari, coach Martin Torretta e Federico Bertuccioli

Open Riccione: che colpo Bottari, nei quarti anche Bertuccioli e Baldoni

Il giovane Sevan Bottari è il protagonista di giornata nel torneo nazionale Open organizzato dal Tennis Club Riccione. Il 2.5 molisano, classe 2005, allievo della Galimberti Tennis Academy al Queen’s Club di Cattolica, è stato infatti il primo giocatore a conquistare sul campo i quarti di finale nel 4° Torneo di Natale Memorial “Piero Serafini”, dotato di 2000 euro di montepremi.

Bottari ha ottenuto il risultato più importante della sua ancor breve carriera eliminando in tre set molto equilibrati, per 6-3 3-6 10-5, il 2.2 faentino Noah Perfetti, testa di serie numero 5. Nella fase finale dell’incontro è stato il 17enne che da alcuni anni si allena a Cattolica il più lucido e determinato, mettendo a segno anche colpi di assoluta qualità tecnica. L’allievo di Giorgio Galimberti giovedì alle 16 sfiderà per un posto in semifinale il ravennate Michele Vianello (2.2), numero 4 del seeding, che ha posto fine alla corsa del 2.8 Marco Chiarello (Tc Conselice) regolandolo per 7-5 6-0.

Quarti di finale, ma per il forfait dei loro avversari, anche per il 2.1 Andrea Picchione, secondo favorito del seeding, ed il 2.4 Nicolas Compagnucci (n.7) che giovedì saranno avversari per un posto in semifinale.

In serata hanno conquistato i quarti di finale, in programma giovedì (dalle 16), anche Federico Bertuccioli, altro giocatore della Galimberti Tennis Academy, terza testa di serie, che ha battuto 6-4 7-6 il giovane imolese Enrico Baldisserri, ed il numero uno del tabellone, Stefano Baldoni, che ha vinto per 7-6 6-4 un match molto equilibrato su Francesco Giorgetti (2.4, Tc Viserba). Primo set deciso su pochi punti, nel secondo Baldoni si è spinto avanti 4-1, il romagnolo ha recuperato sul 4-4 giocando alcuno colpi da fondo, soprattutto il rovescio, davvero spettacolari, ma poi ha ceduto nel finale, complice anche una condizione non ancora ottimale dopo una stagione in cui ha potuto giocare molto poco.
Sulla strada del tennista romano adesso c’è il sammarinese Marco De Rossi (2.4), ottava forza del tabellone, che ha faticato non poco per superare in rimonta, con il punteggio di 5-7 6-2 10-5 il “padrone di casa” Massimiliano Botticelli (2.6).

A contendere a Bertuccioli l’ingresso nel penultimo atto del torneo, invece, è Alberto Morolli (2.3), sesta testa di serie, che con un periodico 6-1 ha fatto suo il derby con Giacomo Polidori (2.7), maestro al Tc Riccione dove segue appunto anche il giocatore riminese.

Il giudice di gara è Simone Lusini, direttore di gara Moreno Pecci.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti