Andrea Bargnani (a destra) al Queen's Club Cattolica con Federico Bertuccioli

Open Galimberti Tennis Academy: Bertuccioli e Pecci in semifinale, come le favorite Omiccioli e Bernardi

Manda in scena le semifinali il torneo nazionale Open, maschile e femminile, organizzato dalla Galimberti Tennis Academy sui campi del nuovo Queen’s Club di Cattolica.
Si tratta del Galimberti Tennis Academy Open maschile by SM Studio Sped e dell’Open femminile by Cad-Sati Srl, nel complesso 3.500 euro di montepremi e un campo di partecipazione di notevole spessore tecnico.

Nella gara maschile (87 i partecipanti) volano in semifinale il “padrone di casa” Federico Bertuccioli, giocatore pesarese che fa base nell’Academy cattolichina e seconda testa di serie, capace di sbarrare la strada nei quarti al forlivese Diego Bravetti, il riccionese Alessandro Pecci (2.3, Coopesaro Tennis), numero 3 del seeding, e il pugliese Ivan La Cava, mentre Francesco Rastelli (2.5, n.8) beneficia del forfait del principale favorito, il 2.1 Andrea Picchione.

Nella competizione femminile approdano regolarmente al penultimo atto  le 2.6 Elena Omiccioli (ponendo fine alla corsa della sammarinese Silvia Alletti) e Sveva Bernardi, alle quali il giudice di gara Paolo Calbi – assistito come direttore di gara dallo stesso Giorgio Galimberti – ha assegnato le prime due teste di serie, così come Mia Chiantella (2.7), protagonista dell’eliminazione di Linda Canestrari (2.6), terza favorita del tabellone, e Shalom Salvi (2.8).

RISULTATI

Maschile, quarti: Alessandro Pecci (2.3, n.3)-Filippo Morroni (2.7) 6-0 6-1, Ivan La Cava (2.5, n.5)-Filippo Di Perna (2.4, n.4) 6-1 3-1 ritiro, Federico Bertuccioli (2.2, n.2)-Diego Bravetti (2.5, n.7) 6-2, 6-2.

Femminile, quarti: Elena Omiccioli (2.6, n.1)-Silvia Alletti (2.8) 6-2 6-2, Mia Chiantella (2.7)-Linda Canestrari (2.6, n.3) 7-5, 5-7, 10-3, Sveva Bernardi (2.6, n.2)-Elena Foglietti (2.8) 6-0, 6-3.

Alessandro Pecci Foro Italico
Alessandro Pecci (foto Giampiero Sposito/FIT)
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti