Marta Lombardini

Open “Città di Bellaria”: tris Cacciari con Balducci, Bardi e Valgimigli, bene Lombardini e Di Muzio

Con i match del 2° turno del tabellone finale entra nel vivo il trofeo “Città di Bellaria” (4000 euro di montepremi), il torneo nazionale Open femminile che va in scena sui campi del Circolo Tennis Venustas. In bella evidenza tra le giocatrici locali Giulia Dal Pozzo, che difende i colori dello Sporting Club Sassuolo, Erika Di Muzio (Tc Riccione), Sofia Marchetti (Ct Casalboni), Marta Lombardini (Tc Viserba), due portacolori del Tennis Villa Carpena, Asia Bravaccini e Clara Sansoni, e tre giocatrici del Ct Cacciari, Sofia Bardi, Martina Balducci e Veronica Valgimigli.

1° turno: Sofia Bardi (3.1)-Elena Pellicani (2.8) 7-5, 7-6 (2), Erika Di Muzio (2.7)-Giulia Castelli (3.2) 6-0, 6-1.

2° turno: Giulia Dal Pozzo (2.6)-Olimpia Bergonzoni (2.8) 6-1, 6-2, Sofia Marchetti (2.7)-Elena Scardovi (2.8) 4-6, 6-2, 6-3, Alessia Del Monte (2.7)-Chiara Bartoli (3.1) 6-3, 6-4, Cecilia Mazza (2.7)-Sofia Cilibic (3.3) 6-2, 6-1, Asia Bravaccini (2.7)-Evelyn Amati (3.1) 6-4, 6-3, Marta Lombardini (2.6)-Azzurra Cremonini (3.3) 6-4, 6-2, Martina Balducci (2.7)-Veronica Tosi (3.3) 6-0, 6-3, Veronica Valgimigli (2.8)-Silvia Alletti (3.3) 6-1, 7-5, Clara Sansoni (2.7)-Diana Rolli (3.2) 6-4, 6-7 (4), 6-3, Linda Canestrari (2.7)-Greta Vagnini (3.1) 7-6 (4), 6-4, Elettra Gradassi (2.7)-Sofia Pollice (3.3) 6-3, 6-3.

OPEN BRISIGHELLA – Si giocano i match del tabellone finale nel torneo Open del Circolo Tennis Tre Colli di Brisighella. Ottavi di finale per il giovane forlivese Lorenzo Angelini (Tennis Villa Carpena) e per Francesco Rastelli.
4° turno: Lorenzo Angelini (2.6)-Manuel Schuett (2.7) 6-2, 6-3, Francesco Rastelli (2.6)-Pier Paolo Campoli (2.8) 4-6, 6-2, 12-10.

Il Circolo Tennis Venustas Igea Marina
Il Circolo Tennis Venustas Igea Marina
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti