Cerca
Close this search box.
Tennis Club Faenza

“Joma Junior Tour” al Tennis Club Faenza: tutti i risultati dei sei tabelloni in programma

Macina risultati il torneo nazionale giovanile Under 10-12-14, maschile e femminile, organizzato dal Tennis Club Faenza. E’ un importante appuntamento con il circuito nazionale “Joma Junior Tour” che terrà banco fino al 25 giugno. Sono 106 gli iscritti nei sei tabelloni in programma, di cui 23 solo a livello di Under 10.

Under 10 femminile, quarti: Gaia Serra Zanetti-Giorgia Stefani 6-0, 6-2.

Nell’Under 12 femminile 2° turno: Jana Savolt-Maria Lisa Degli Angeli 7-6 (4), 6-4, Gaia Farolfi-Sofia Muccinelli 6-0, 6-4, Caterina Cova-Celeste Crepaldi 6-3, 6-0, Miriam Samorì (4.2)-Giulia Scheda 6-1, 6-0. Quarti: Diamante Campana-Jana Savolt 6-3, 6-2.

Nell’Under 12 maschile 2° turno tabellone intermedio: Leonardo Cisotto-Giacomo Balzani 6-3, 6-3, Kevin Marvataj-Andrea Caminati 6-2, 7-5, Marcello Liera-Diego Felloni 6-2, 6-1. 3° turno: Lorenzo Orselli-Kevin Marvataj 6-2, 6-0, Giacomo Guerrini (n.1)-Giacomo Manuzzi 6-1, 6-1, Nicolas Conti-Ludovico Zammarchi 6-1, 6-2, Mattia Vincenzi-Riccardo Piraccini 6-2, 6-1, Gianmarco Barghittoni-Elias Golfieri (n.3) 7-5, 6-2, Riccardo Briganti (n.2)-Francesco Zanzini 6-4, 6-2.

Nell’Under 14 maschile queste le teste di serie, nell’ordine Mattia Occhiali, Daniele Longo e Beniamino Savini. Nel tabellone intermedio 3° turno: Andrea Picariello-Riccardo Briganti 6-0, 6-4, Manuel Montefiori-Dante Terzi 6-4, 6-4, Alessio Argnani (n.3)-Ian Catallo 6-3, 4-6, 10-3.

Nell’Under 14 femminile si parte con il tabellone intermedio. Turno di qualificazione: Elena Albertazzi-Sofia Scheda (n.1) 7-5, 6-2. Nel tabellone finale n.1 Maria Luce Ossani, n.2 Gaia Arada.

Il giudice arbitro è Marco Gatti, direttore di gara il maestro Mirko Sangiorgi.

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti