L'ingresso della Polisportiva 2000 Cervia

Il trofeo “Ego” alla Polisportiva 2000 entra nel vivo: tutti i risultati dei sei tabelloni

Avanza una classica del tennis giovanile romagnolo, il trofeo “Ego”, il torneo Under 10-12-14, maschile e femminile organizzato dalla Polisportiva 2000 Cervia. Under 10 maschile turno di qualificazione: Riccardo Sartori-Robert Sebastian Cadar 6-2, 6-2, Alessandro Teodorani-Matteo Campana 6-2, 6-4. 1° turno tabellone finale: Riccardo Sartori-Davide Puddu 6-1, 6-4.

Under 10 femminile, turno di qualificazione: Serena Sirbu-Anna Foschini 6-4, 7-5, Mia Zanzi-Bianca Maria Montalbini 6-2, 7-5. 1° turno tabellone finale: Serena Sirbu-Chloe Bombardini 6-4, 6-0. Quarti nel tabellone finale anche per Mia Zanzi.

Nell’Under 12 femminile n.1 Ayah Zaid Al Kilani, n.2 Bianca Cecchini, n.3 Angelica Bonetti, n.4 Flora Zanzi.

1° turno: Alexandra Rebeca Nita-Annalisa Armenise 6-4, 6-2. Ottavi: Adele Baldazza-Viola Monduzzi 6-0, 7-5, Noemi Lusa-Vittoria Andreani 6-4, 7-6 (4). Quarti anche per Micol Isidori.

Nell’Under 12 maschile ottavi: Elia Iannuzzi-Diego Pieri 6-4, 6-0, Andrea Valzania-Andrea Fabbri 6-1, 6-0, Jacopo Andruccioli-Mattia Turci 6-3, 6-1, Giovanni Neri (n.4)-Filippo Caminati 6-0, 6-1, Mattia Pettenati (n.3)-Tommaso Zanzini 6-1, 6-1. Quarti anche per Filippo Albarello.

Nell’Under 14 maschile 3° turno: Tommaso Alberti-Matvii Lemishko 1-3 e ritiro, Jacopo Liverani-Davide Alsini 6-2, 6-0, Lorenzo Vicari-Paolo Duranti 6-4, 6-3. 4° turno: Tommaso Mengoli-Marco Vittori 6-3, 6-1, Tommaso Venturini-Riccardo Leone Bergonzoni 6-1, 6-2,

Nell’Under 14 femminile n.1 Arianna Sirbu, n.2 Ilaria Rondinelli, n.3 Silvia Taiola. 1° turno: Anita Vernice-Vittoria Montalti 6-4, 7-5. 2° turno: Nicole Di Marco-Clare Molari 6-2, 6-2, Gioia Bassi-Emma Ceccarelli 7-5, 6-3.

Il giudice di gara è Daniele Mingozzi, direttore di gara Andrea Rocchi.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti