Cerca
Close this search box.
Challenger Città di Forlì 2: il vicesindaco Daniele Mezzacapo premia i finalisti

Cressy re di Forlì, suo il Challenger del Villa Carpena

E’ Maxime Cressy il nuovo re di Forlì. Il 24enne giocatore nato in Francia e naturalizzato statunitense si è aggiudicato il Challenger Atp “Città di Forlì-Mbm” andato in scena al Tennis Villa Carpena (44.820 euro di montepremi).
Il n.122 del ranking mondiale, accreditato della seconda testa di serie, ha battuto piuttosto nettamente in finale per 6-4 6-2 il tedesco Matthias Bachinger, ex top 100, ora al n.256 della classifica. In avvio il 34enne di Monaco si porta subito sul 3-1, ma è la sola volta che sarà avanti nel punteggio perché Cressy sale subito in cattedra, ribalta il punteggio e si porta a condurre 5-3, prima di chiudere sul suo servizio al decimo gioco.

Nel secondo set break al 3° gioco per il californiano nato a Parigi, che va sul 2-1 e servizio e fa il vuoto, con Bachinger che alla fine esce velocemente dal match. Al termine le premiazioni con tutte le autorità.

Intanto domenica è partito, con le qualificazioni, il secondo Challenger consecutivo del Carpena, il “Città di Forlì 3” sempre con 44.820 euro di montepremi. Scattano bene dai blocchi gli italiani Luca Potenza, Francesco Maestrelli e Daniele Capecchi, niente da fare per due wild card locali, Carlo Alberto Caniato, allievo dell’Accademia del Villa Carpena, che comunque lotta alla grande con Petros Tsitsipas, fratello minore di Stefanos, e Lorenzo Rottoli (Ct Massa Lombarda).

La premiazione dello statunitense Cressy

Risultati, 1° turno qualificazioni: Luca Potenza (n.2)-Gabriele Maria Noce 6-3, 7-5, Francesco Maestrelli (n.7)-Matteo Vavassori 6-2, 6-1, Daniele Capecchi (n.4)-Augusto Virgili 6-3, 6-2, Piotr Matuszewski (Pol)-Francesco Vilardo 6-2, 6-4, Savrijan Danilov (Rus, n.3)-Victor Vlad Cornea (Rou) 6-3, 6-7 (3), 6-3, Petro Tstsipas (Gre, n.6)-Carlo Alberto Caniato (wild-card) 6-2, 6-7 (1), 6-2, Keegan Smith (Usa, n.5)-Lorenzo Rottoli (wild-card) 6-3, 7-5, Moez Echargui (Tun. n.1)-Sergio Martos Gomez (Esp) 6-2, 6-4.

Lunedì il programma scatta dalle 10 con i quattro match che designeranno i quattro qualificati per il tabellone principale, poi dalle 14 i primi match del main-draw: Poljak (Cze)-Miedler (Aut) e Brouwer (Ned)-Lenz (Ger), alle 16 Erler (Aut)-Sachko (Ukr), non prima delle 15.30 Copil (Rou)-Vatutin (Rus).

Maxime Cressy con il trofeo Città di Forlì

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti