Lucia Bronzetti al servizio

Australian Open: Lucia Bronzetti si fa rimontare dalla tedesca Siegemund

Esordio amaro per Lucia Bronzetti agli Australian Open, primo Slam del 2023 dotato di un montepremi record (76,5 milioni di dollari australiani) in corso sui campi in cemento di Melbourne Park. Delusione e tanta rabbia per la 24enne di Villa Verucchio, numero 52 del ranking mondiale, che nel match di 1° turno slittato di 24 ore a causa della pioggia ha ceduto con il punteggio di 26 64 63, in due ore e tre quarti di partita, alla tedesca Laura Siegemund, n.158 WTA, in gara grazie al ranking protetto, brava a far innervosire l’azzurra ma anche a cambiare tattica in campo.

Nella loro prima sfida ottima partenza della romagnola – alla seconda partecipazione al Major down under dopo il secondo turno raggiunto dodici mesi fa, fermata da Ashleigh Barty – che toglie la battuta alla 34enne di Filderstadt – sesta presenza a Melbourne per la tedesca con il terzo turno del 2016 come miglior risultato – già nel secondo game (durato 16 punti) confermando poi il vantaggio (3-0). Siegemund annulla due chance per il doppio break all’azzurra (3-1) che rischia di complicarsi la vita nel quinto gioco prima di recuperare da 15-40 e salire 4-1. Seppure a fatica, e annullando un’altra palla-break, Bronzetti difende il vantaggio (5-2) e poi con una risposta nei piedi costringe la tedesca all’errore incamerando il primo set per 6-2.

In avvio di secondo parziale un errore di rovescio costa il break alla riminese che, con un gratuito di diritto, manca la chance del contro-break permettendo alla rivale di salire 2-0. Con due diritti sbagliati Siegemund non sfrutta altrettante opportunità di doppio break (3-2) mentre con un diritto incrociato vincente Bronzetti strappa a zero la battuta alla tedesca riagganciandola sul 4 pari. Grazie ad un errore di rovescio della romagnola, però, Siegemund si riprende il break di vantaggio (5-4): con un drop-shot l’azzurra annulla il primo set-point ma sul secondo la combinazione palla-corta/passante di rovescio della tedesca non perdona e si va al terzo (6-4).

Sul 2-1 Bronzetti nella frazione decisiva lunga pausa per intervento del trainer ed uscita dal campo di Siegemund per diversi minuti. Nel quinto game con un diritto vincente la tedesca, che riprende ad attaccare in controtempo, strappa la battuta all’azzurra che però mette a segno immediatamente il contro-break su un errore di diritto dell’avversaria (3-3). Lucia non molla ma Laura prende tutto ed è la riminese a perdere il controllo del diritto regalando il break (4-3). Terzo ingresso in campo del trainer ma Siegemund conferma il vantaggio (5-3) e poco dopo, con una discesa a rete in contro tempo ed una volée di diritto archivia la pratica al secondo match-point con il terzo game consecutivo.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti