Pecci e Leurini sul campo in erba di Sarsina

Alessandro Pecci prepara “Gaibledon” sul campo in erba di Antonello Montalti a Sarsina

Come si fa a preparare al meglio un torneo sull’erba senza allontanarsi troppo da casa? Semplice, basta avere uno scout d’eccezione come Andrea Leurini e un amico disponibile come Antonello Montalti e la cosa è fatta.
Alessandro Pecci, in procinto di giocare (da lunedì) le qualificazioni del nuovissimo Itf Men’s Future di Gaiba (15.000 dollari), nel rodigino, la prima edizione degli Internazionali d’Italia sull’erba, si è potuto allenare nel campo in erba di Antonello Montalti a Sarsina, una fedele riproduzione di quelli di Wimbledon.

Un progetto che nasce dalla grande passione e competenza dell’allenatore di basket cesenate che ha messo a disposizione il suo campo, dove si può giocare solo poche ore al giorno per non rovinarlo, al “Reilly Opelka” di Riccione. Grazie al fiuto del “Leuro” è iniziata l’avventura sul verde di Pecci, che dall’alto dei suoi due metri e passa vede l’erba come il suo giardino di casa. Non a caso abita nella Perla… Verde.

Sono diversi i giocatori romagnoli, o di scuola locale, iscritti alle qualificazioni degli Internazionali d’Italia sull’erba. Al via Andrea Picchione e Federico Bertuccioli, allievi della Galimberti Tennis Academy, Lorenzo Rottoli (Ct Massa) ed il ravennate Alessandro Dragoni.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti