Lorenzo Musetti

Challenger Villa Carpena: Musetti, Caruso e Tiafoe wild card per il tabellone principale

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Tre giocatori italiani sono approdati al turno di qualificazione degli “Internazionali di tennis Città di Forlì”, challenger Atp (€ 88.520 di montepremi) partiti sui campi in terra del Tennis Villa Carpena.
Si tratta di Giulio Zeppieri (63 62 all’altro 2001 Francesco Passaro), Raul Brancaccio e Alessandro Bega, che ha sconfitto 75 60 il ravennate Michele Vianello. Niente da fare anche per il cesenaticense Francesco Forti, che ha ceduto con un doppio 63 al brasiliano Thiago Monteiro, numero 1 del seeding delle “quali”.
Una prestazione convincente da tutti i punti di vista che lascia soddisfatto il mancino di Latina: “Non era una sfida facile. Io e Francesco siamo molto amici, ci conosciamo bene, è sempre complicato affrontarsi. Fortunatamente ho servito bene e sono riuscito a mantenere profondi i miei colpi con continuità, sbagliando davvero poco. Sono contento”. L’allievo di Piero Melaranci è reduce dagli Internazionali BNL d’Italia, in cui ha vinto due incontri nelle qualificazioni prima di arrendersi all’ultimo turno, in 3 set, contro l’amico Lorenzo Musetti: “L’esperienza di quest’anno al Foro Italico mi ha lasciato tanto. Prima di andare a Roma non ero in forma e facevo fatica anche fisicamente: al Foro, anche grazie all’atmosfera di uno dei circoli più belli del mondo, sono riuscito ad esprimermi alla grande. Le vittorie di Musetti? Fantastico. Naturalmente è anche merito mio, visto che ha dovuto battere me per entrare nel tabellone principale (ride, ndr), ma sono contentissimo per lui. Se lo merita, stava facendo le cose nel modo giusto e l’exploit è arrivato: spero ne vivrà tanti altri”.

LE STELLE DEL WILD CARD – Proprio Lorenzo Musetti sarà uno dei protagonisti del tabellone principale del torneo di Forlì, al via lunedì 21 settembre. Il talento di Carrara, che nel main draw del Masters 1000 di Roma ha eliminato Stanislas Wawrinka e Kei Nishikori prima di arrendersi a Dominik Koepfer, ha infatti ricevuto una wild card.

Wild card anche a Salvatore Caruso, numero 87 del mondo, e allo statunitense Frances Tiafoe, numero 66 ATP che nel 2019 è stato nella top 30 del ranking mondiale. Pronti a scendere in campo al circolo Tennis Villa Carpena anche Cameron Norrie (68 ATP), Soonwoo Kwon (79), Yuichi Sugita (94), Lloyd Harris (95) e – in attesa della conclusione delle “quali” – otto portacolori azzurri: oltre alle due wild card citate, Andreas Seppi, settima testa di serie, Filippo Baldi, Andrea Arnaboldi, Riccardo Bonadio, Andrea Vavassori e Andrea Pellegrino.

Federico Gaio e Salvatore Caruso a Rio
Salvatore Caruso qui con Federico Gaio in doppio a Rio de Janeiro
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti