Cerca
Close this search box.
Serie A1: la squadra del Circolo Tennis Massa Lombarda

Serie A1, A2 e B anticipate all’estate: la grande novità della Federtennis

Una lunga estate calda attende il tennis italiano. Il consiglio nazionale della Federazione Italiana Tennis ha infatti deciso di anticipare i campionati nazionali a squadre di serie A1, A2 e B nel periodo estivo (date probabili per l’inizio il 28 giugno o il 5 luglio, con scadenza per iscrizioni a metà giugno). La notizia circola già da un po’ nell’ambiente e ha trovato riscontro nelle parole del presidente Angelo Binaghi, nel corso di un’intervista a SuperTennis, senza per il momento ufficializzare date o ulteriori dettagli.

Qualcosa di più è emerso invece nelle parole del presidente del comitato regionale pugliese Fit, Francesco Mantegazza, intervistato da un sito di informazione locale: “Ai circoli verrà inviata una comunicazione ufficiale per procedere ad una nuova iscrizione. In base ai circoli che aderiranno verrà disegnato un calendario. L’intenzione è quella di far disputare i campionati in sole sei settimane per renderli più snelli per via del caldo afoso”.

Ma non è tutto. La federazione mira infatti allo svolgimento delle competizioni aperte al pubblico, come ha lasciato intendere lo stesso Binaghi. “Non c’è volontà da parte di nessuno di far svolgere manifestazioni tennistiche a porte chiuse – conferma Mantegazza -. L’obiettivo è quello di giocare a porte aperte, ma con ogni probabilità si potrà assistere alla gare in maniera contingentata”.
Solitamente i campionati nazionali a squadre si svolgono in autunno, da inizio ottobre a dicembre, ma a causa dell’emergenza sanitaria sono stati anticipati. “Vogliamo dare la possibilità ai giocatori di punta di riprendere la mano e il ritmo gara. Inoltre, negli anni scorsi i tennisti più forti del circuito non avevano l’occasione di gareggiare a questi campionati perché erano impegnati nei tornei Master tra ottobre e dicembre”, aggiunge Mantegazza.

La squadra del Tennis Viserba promossa in serie A2
La squadra del Tennis Viserba promossa in serie A2

In attesa di comunicazioni ufficiali da parte della Federazione, da quel che trapela l’idea per il format è quella di gironi da 4 squadre con incontri di sola andata, puntando a completare il campionato in sei settimane. Resta da vedere quanti circoli saranno in grado di affrontare tale competizione visto che la quarantena obbligata per l’emergenza coronavirus ha causato gravi perdite per tutti dal punto di vista economico (a quanto pare gli affiliati che non si iscrivono verrebbero retrocessi di una categoria e non in serie D). “Siamo perfettamente consapevoli dei danni causati dal Covid-19, ma noi speriamo che tutti i circoli possano sostenere una nuova iscrizione. Comprendiamo queste problematiche perché purtroppo sono reali, ma mi permetto di suggerire ai circoli di iscriversi per dare spazio a tennisti più giovani e meno esperti. Sarebbe una grande occasione – conclude Mantegazza – per far crescere nuovi talenti nell’ambito di campionati molto importanti”.

Sulla base della graduatoria degli affiliati per il 2020, al massimo campionato maschile hanno diritto di partecipare – salvo conferma dell’iscrizione – per quel che riguarda l’Emilia Romagna Circolo Tennis Massa Lombarda e Sporting Club Sassuolo, con Tennis Club Viserba Rimini (promosso l’estate scorsa), Circolo Tennis Bologna e Circolo del Castellazzo Parma nella griglia della A2 maschile (vi fa parte anche la CoopesaroTennis), mentre in serie B figurano Circolo Tennis Reggio Emilia, Tennis Modena, Circolo Tennis Albinea e il team B dello Sporting Club Sassuolo (promosso lo scorso anno dalla C).

Sul fronte femminile dopo la rinuncia del Tennis Club Faenza (iscritto alla serie C) non ci sono squadre emiliano-romagnole in A1, mentre in serie A2 è presente il Circolo Tennis Bologna e in serie B figurano Circolo Tennis Marino Casalboni Santarcangelo, Sporting Club Sassuolo e Circolo del Castellazzo Parma (oltre alla CoopesaroTennis). 

Le ragazze della squadra di serie B del Ct Casalboni con i tecnici
Le ragazze della squadra di serie B del Ct Casalboni con i tecnici

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti