Padel Tour: Luca Carli ed Edoardo Berardi

Padel Tour: Luca Carli balza al comando del ranking maschile, Edoardo Berardi al 4° posto

E’ sorpasso in vetta alla classifica maschile del ‘Padel Tour 2022’, circuito di tornei Open maschili e femminili, organizzato dal comitato FIT Emilia Romagna in collaborazione con Match Point e Net-Gen, dopo la tappa andata in scena sui campi dell’Up Tennis Torre Pedrera.

Grazie ai 75 punti della finale raggiunta nel club di Rimini Nord, infatti, Luca Carli, già finalista in primavera nel torneo al Sun Padel Riccione e poi vincitore sui campi del Fantini Club Cervia nell’evento griffato Loft1, si porta a quota 280, al comando, scavalcando il bolognese Alessandro Cervellati e il ferrarese Andrea Patracchini, appaiati a 250 punti. Avanza anche l’altro portacolori del Padel Club Riccione finalista domenica, Edoardo Berardi, ora sulla quarta poltrona con 155 punti. Subito alle sue spalle si assesta il sammarinese William Forcellini, andando ad affiancare con 150 punti Federico Galli (Misano Sporting Club).

Padel Tour: Simone Cerfogli e Leonardo Baldi
Simone Cerfogli e Leonardo Baldi a rete (foto Net-Gen)

In progresso pure l’altro titano Jarno Giardi, ora al settimo posto con 110 punti, a precedere Pietro Conti (Padel Club Riccione), a quota 105. Diventano cinque gli atleti a 100 punti: i due emiliani Leonardo Baldi e Simone Cerfogli, trionfatori domenica nel ‘Padel Contest Rimini’ (sostenuto dal Ristorante Lo Zodiaco), si aggiungono infatti a Filippo Necchi, Andrea Evangelisti e Fabio Ferrari. Poi ecco un terzetto con 80 punti, formato da Luca Marchetti, Michael Smid ed Edoardo Vampa. Subito dietro un gruppetto di otto unità a quota 75: Matteo Baldi, Alberto Nieri, Nicola Remedi, Vinicius Trevisan, Marco Nanni, Alberto Scafoletti, Giuseppe Montenet e Alessandro Tombolini.

Segue quindi Jacopo Crini con 60 punti, frutto di due quarti di finale (il regolamento del tour varato dal delegato padel regionale Michele Cotelli prevede 30 punti per chi si piazza nei quarti di un torneo), quindi altri giocatori assestati a quota 50 e 30 punti, per un totale di settantatre padelisti che al momento hanno raccolto punteggio utile ai fini della classifica, pronta ad arricchirsi di altri protagonisti man mano che prosegue il circuito, rilanciato dopo due anni di stop forzato a causa del coronavirus.

RANKING MASCHILE

Padel Tour: I protagonisti della finale all'Up Tennis con il presidente Stefano Zanni
I protagonisti della finale all’Up Tennis con il presidente Stefano Zanni (foto Net-Gen)

In attesa dei prossimi appuntamenti, rimane ancora invariata invece la classifica femminile del Padel Tour 2022, guidata da Matilde Danieli, in vetta da sola a quota 160, a precedere Maria Sole Ugolini (Padel Club Riccione) e la bolognese Chiara Sasdelli, che con condividono la seconda poltrona con 150 punti, poi in quarta posizione Laura Bianchini (130 punti).

Quinto posto per Cristina D’Ettorre con 110 punti, subito davanti a un terzetto a quota 100, composto da Martina Camorani, Anna Signorini e Veronica Vandi. Quindi (80 punti) la coppia formata da Marta Del Sal e Federica Rossi, seguita da un quartetto a quota 75, composto da Cecilia Pattacini (bolognese che disputa il campionato di serie B con il Padel Club Riccione), Erika Morello, Silvia Trassinelli e Alessia Madia. A 60 punti, in 15esima posizione, c’è Silvia Bonori, poi otto concorrenti appaiate a quota 50, frutto di una semifinale: si tratta di Francesca Lepri, Giulia Nenzioni, Erika Guerzoni, Federica Singo, Elena Viezzoli, Chiara Delorenzi, Ilaria Brunelli e Claudia Brunelli. E infine altre sette atlete a 30 punti, ottenuto con un piazzamento nei quarti, così da portare a trenta il numero di giocatrici che attualmente figurano nella graduatoria femminile.

Vale la pena ricordare che al Master finale, previsto al termine delle 23 prove in calendario sino a fine ottobre in tutto il territorio regionale (per sette mesi di sfide all’insegna di bandeja, globo, volée e chiquita), si qualificheranno i migliori 32 giocatori e le 16 migliori giocatrici.

Matilde Danieli, Laura Bianchini, Chiara Sasdelli e Alessia Madia con Asia Rovinetti (Loft1)
Matilde Danieli, Laura Bianchini, Chiara Sasdelli e Alessia Madia con Asia Rovinetti (Loft1)
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti