Tomas Locatelli

Il Padel Tour fa tappa al Country Racket World Bologna: in campo anche Locatelli e Torrisi?

Il conto alla rovescia è già partito. Il ‘Padel Tour 2022’ si appresta a sbarcare al Country Racket World Bologna: il circuito di tornei Open (maschili e femminili), organizzato dal Comitato FIT Emilia Romagna insieme a Match Point e Net-Gen, farà infatti tappa sui campi di Villanova di Castenaso da venerdì 10 a domenica 12 giugno. E non ci sarebbe da sorprendersi se tra i partecipanti alla competizione dovessero esserci anche Tomas Locatelli e Stefano Torrisi, due che con le scarpette bullonate ai piedi hanno calcato i palcoscenici del massimo campionato, arrivando anche a vestire la maglia della Nazionale azzurra. Entrambi, infatti, disputano il campionato di serie C nella squadra bolognese, insieme anche a Mario Trebbi, uno dei fondatori del club.

Locatelli in particolare, stando alle voci che circolano nell’ambiente, tra i tanti ex calciatori che sono stati stregati dalla pala è uno di quelli che se la cava meglio nel panorama nazionale. “Gioco da sei-sette anni, non dico che sono stato l’apripista, ma ci ho messo del mio per far decollare questo sport – afferma l’ex fantasista di Bologna e Milan, 46 anni fra pochi giorni, il 9 giugno – che dà l’opportunità di far giocare tutti: tecnicamente non è difficile, serve soprattutto la velocità di testa per leggere il rimbalzo della pallina sul vetro. Naturalmente la partita viene bene quando ci sono quattro giocatori di pari livello, anche alle prime armi…”.

Tomas Locatelli (a destra) con Mario Trebbi e Federica Curto alla presentazione dell'Illumia Padel Open Top Player ExA
Tomas Locatelli (a destra) con Mario Trebbi e Federica Curto
alla presentazione dell’Illumia Padel Open Top Player ExA

Locatelli, che ha scelto di vivere sotto le Due Torri, è il deus ex machina del 1° ‘Illumia Padel Open Top Player ExA’, evento che raccoglierà a Bologna 32 ex campioni di calcio: appuntamento l’1 e il 2 luglio proprio al Country Racket World di Castenaso. “Sono anni che tutti gli ex calciatori si sono buttati nel padel e tutti vogliono primeggiare. Uno sostiene di essere il più forte dell’Abruzzo, un altro della Lombardia, un altro delle Marche. Allora ho detto: ritroviamoci su un campo e vediamo chi è il migliore. L’entusiasmo di tutti ci ha permesso di trasformare un’idea in un progetto concreto in breve tempo; l’amicizia che mi lega a questi ex campioni ha fatto il resto. Non vediamo l’ora di trovarci di nuovo in campo insieme. Li ho avvertiti: non venite pensando sia un’esibizione, qua si farà sul serio”.

Country Racket World squadra serie C
La squadra di serie C del Country Racket World Bologna, con Stefano Torrisi (primo a sinistra),
Francesca Lubiani (al centro) e Tomas Locatelli (a destra)

Lo prenderà certamente in parola Stefano Torrisi, 51 anni compiuti il 7 maggio, che la racchetta da tennis aveva in mano anche da ragazzino, nel ravennate (è originario di Villanova di Bagnacavallo) prima di scegliere il pallone – Reggiana, Torino, Parma, Bologna e Reggina, oltre che Atletico Madrid e Olympique Marsiglia le tappe della sua carriera, iniziata nel settore giovanile del Russi – per poi tornare a maneggiarla con maestria, tanto da conquistare scudetti over e cimentarsi pure nel circuito internazionale Senior ITF. Prima di convertirsi alla nuova religione, quella della ‘gabbia’, sempre più diffusa tra gli sportivi, calciatori in primis.

Vista la crescita di praticanti e tesserati, è davvero un’opportunità preziosa quella rappresentata da un circuito di tornei Open in Emilia Romagna, con appuntamenti dalla primavera all’autunno, per poi culminare nel Master finale”, il commento di Torrisi, che magari in vista delle sfide con gli ex colleghi del pallone testerà le sue bandeja, volèé, chiquita e globo proprio nel torneo del ‘Padel Tour’, oltre che in serie C.

Del team targato Country Racket World fa parte anche Francesca Lubiani, che come tennista ha raggiunto un best ranking di numero 58 della classifica mondiale, difendendo anche i colori dell’Italia in Fed Cup con i suoi colpi bimani da ambo le parti, prima di appendere la racchetta al chiodo nel 2006. “Sono negli Stati Uniti fino a domenica 12 e purtroppo non riuscirò quindi a partecipare al torneo Open nel nostro circolo, però in calendario ci sono ancora tante tappe e quindi mi riprometto di disputare qualche altra prova del Padel Tour nel proseguo della stagione”, dice la giocatrice nata a Bologna il 12 luglio 1977, che lo scorso anno si è aggiudicata in coppia con Federica Curto il torneo SideSpin a Rimini.

Francesca Lubiani e Federica Curto
Francesca Lubiani e Federica Curto
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti