Campionati Italiani Sun Padel Riccione: Benini-Arcangeli e Vinci-Zanchetta

Tricolori al Sun Padel: avanzano tutti i big, compresa Roberta Vinci

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Se qualcuno aveva ancora dei dubbi sul fatto che fosse l’edizione più avvincente di sempre, la risposta è arrivata dai campi del Sun Padel Riccione. I protagonisti più attesi dei Campionati Italiani Assoluti outdoor di padel non tradiscono le aspettative all’esordio nei sedicesimi di finale: tutti i big, impegnati nella giornata di giovedì nel circolo sul lungomare della Perla Verde, sede per il quinto anno consecutivo della rassegna tricolore, hanno rispettato il copione, proseguendo così la loro rincorsa verso gli scudetti. E davvero mai come questa volta i pretendenti sono tanti…

Tutto facile, dunque, contro Federico Ennas e Matteo Crosti per i campioni in carica Marcelo Capitani e Simone Cremona, prima testa di serie, che sono chiamati a un test più probante sulle loro ambizioni negli ottavi contro il bolognese Alessandro Cervellati (2.1, ex nazionale azzurro) e il ferrarese Andrea Patracchini, venerdì, quando i match dalle ore 13 saranno trasmessi in diretta sulla piattaforma digitale SuperTenniX (il live score di tutti i match è attivo sul sito federtennis.it fin dalla prima giornata).

Campionati Italiani Sun Padel Riccione: Ennas-Crosti e Cremona-Capitani
Campionati Italiani Sun Padel Riccione: le coppie Ennas-Crosti e Cremona-Capitani, campioni in carica

Discorso analogo nel torneo maschile – 93 le coppie iscritte – anche per Michele Bruno-Juan Manuel Restivo, Luca Mezzetti-Alessandro Tinti, Nicolò Cotto-German Tamame, gli azzurri Riccardo Sinicropi-Lorenzo Di Giovanni, nell’ordine numeri 2,3, 4 e 5 del tabellone, e per uno dei binomi osservati speciali di questa edizione dei campionati, quella formata dall’italo-argentino Luciano Capra, numero 13 del mondo e quest’anno vincitore del Master di Valladolid del World Padel Tour in coppia con Maxi Sanchez, e dal prima categoria torinese Gianluca Angilella: i due, accreditati della settima testa di serie, hanno sbarrato la strada al 16enne Noa Bonnefoy, tra i selezionati per i prossimi Mondiali giovanili in Messico, e al compagno Lorenzo Cernigliaro (2003). Hanno guadagnato un posto negli ottavi pure Federico Galli (2.1), giovane portacolori del Sun Padel Misano, e il pari classifica Cristian Ilardi.

Se possibile ancora più occhi erano puntati sugli incontri del torneo femminile, dove alle specialiste della pala che frequentano con assiduità il circuito internazionale si è aggiunta in riva all’Adriatico anche Roberta Vinci. L’ex stella del tennis italiano con il 7° posto nel ranking WTA, finalista agli US Open con l’amica Flavia Pennetta, ha debuttato in maniera assai convincente al fianco di Erika Zanchetta (sono il numero 5 del tabellone), dominando le romagnole Chiara Arcangeli e Letizia Benini e mostrando di poter essere un duo assai pericoloso per le principali pretendenti al titolo, ovvero Giulia Sussarello (tricolore nelle ultime quattro edizioni) e Carolina Orsi, coppia prima favorita, e il binomio tutto romano formato da Chiara Pappacena e Giorgia Marchetti, seconda testa di serie.

Sussarello-Orsi, come da pronostico, si sono imposte sulle azzurrine Aurora Buscaino e Matilde Del Col Balletto e venerdì sul lungomare della cittadina romagnola trovano dall’altra parte della rete altre due baby, anche le under 18 Caterina Calderoni (da Massa Lombarda) e Maria Sole Ugolini (Padel Club Riccione), che agli Assoluti saggiano condizione e affiatamento in vista dell’appuntamento iridato di Torreon a metà settembre. Le due romagnole si sono tolte la soddisfazione di eliminare in tre set le più quotate Carlotta Colombo e Chiara Sangiorgio, sotto gli occhi del ct Sara D’Ambrogio, a sua volta impegnata anche nelle vesti di atleta, al fianco di Claudia Noemi Cascella.

Campionati Italiani Sun Padel Riccione: le coppie Colombo-Sangiorgio e Ugolini-Calderoni
Sui campi del Sun Padel Riccione le coppie Colombo-Sangiorgio e Ugolini-Calderoni, convocate per i Mondiali junior

L’accesso ai Campionati Italiani è libero per il pubblico, ma consentito esclusivamente a chi è in possesso del Green Pass, fino ad un massimo di 200 persone nell’area dell’impianto, dove sono state allestite due tribune ai lati del campo centrale, messe a disposizione dal Comune.

RISULTATI

Sedicesimi di finale maschili: (1) Marcelo Capitani-Simone Cremona b. Federico Ennas-Matteo Crosti 60 61, Alessandro Cervellati-Andrea Patracchini b. (16) Stefano Pupillo-Daniele Catini 63 76, (8) Saverio Palmieri-Simone Licciardi b. Nicola Riguzzi-Roberto Zanchini 60 63, (9) Andres Britos-Mattia Guerra b. Stefano Tricarico-Antonio Tricarico 61 75, (4) Nicolò Cotto-German Tamame b. Alfredo Iezza-Carlo Testa 61 60, Gianmarco Toccini-Giuliano Ales b. Simone Iacovino-Alessandro Ferretti 62 64, (5) Riccardo Sinicropi-Lorenzo Di Giovanni b. (q) Leonardo Bulgarini-Marco Fogliata 64 61, (12) Emanuele Fanti-Fabio Aldo Marcelli b. Edoardo Berardi-Sergio Badini 36 63 61, (11) Alessio Luchetti-David Verde b. Alessandro Belotti-William Rota 63 46 62, (6) Marco Cassetta-Daniele Cattaneo b. Giordano Orecchio-Filippo Maria Galassi 64 16 63, (14) Cristian Ilardi-Federico Galli b. Maurizio Serafino-Riccardo Romagnoli 60 64, (3) Luca Mezzetti-Alessandro Tinti b. Edoardo Sardella-Barnaba Zanon 63 61, (7) Angilella-Luciano Capra b. Noa Bonnefoy-Lorenzo Cernigliaro 63 61, Massimo Tonti-Carlo Conti b. (15) Fabio Beraldo-Filippo Necchi 76 46 64, (10) Filippo Scala-Giorgio Negroni b. Alessandro Mensi-Andrea Boccassi 62 64, (2) Michele Bruno-Juan Manuel Restivo b. Federico Scarà-Flavio De Lucia 63 64.

Campionati Italiani Sun Padel Riccione: Savignone-Scaringi e D'Ambrogio-Cascella
Campionati Italiani Sun Padel Riccione: Savignone-Scaringi e D’Ambrogio-Cascella prima del loro match dei 16esimi

Sedicesimi di finale femminili: (1) Giulia Sussarello-Carolina Orsi b.Aurora Buscaino-Matilde Del Col Balletto 60 60, Maria Sole Ugolini-Caterina Calderoni b. Carlotta Colombo-Chiara Sangiorgio 75 46 62, (8) Martina Camorani-Anna Signorini b. Maddalena Cini-Elena Vezzoli 61 64, (9) Francesca Campigotto-Martina Parmigiani b. Ilaria Brunelli-Claudia Brunelli 75 61, (4) Carolina Petrelli-Alessia La Monaca b. Marianna Leo-Marcella Lorenzin 62 64, (13) Lucia Di Ghionno-Cecilia Pattacini b. Erika Guerzoni-Manuela Benedettini 63 62, (5) Roberta Vinci-Erika Zanchetta b.Letizia Benini-Chiara Arcangeli 60 61, Romana Fede-Giorgia Rosi b. (12) Alessandra Cicciù-Carla Genovese 62 67 63, (11) Alice Timi-Paola Ciabattoni b. Silvia Flamigni-Francesca Scrinzi 64 64, (6) Sara D’Ambrogio-Claudia Noemi Cascella b. Beatrice Savignone-Valentina Scaringi 61 60, Valentina Beltrami-Chiara Dalbon b. (14) Lucia Cortimiglia-Alessia Cusato 64 64, (3) Valentina Tommasi-Emily Stellato b. Antonella Cavicchi-Valentina Aimone 62 61, (10) Manuela Savini-Annalisa Bona b. Silvia Pozzi-Manuela Licata 62 61, (7) Benedetta Sobrero-Martina Pugliesi b. Federica Curto-Francesca Lubiani p.r., (15) Angela Alessi-Giulia Nenzioni b. Laura Bianchini-Chiara Sasdelli 64 62, (2) Chiara Pappacena-Giorgia Marchetti b. Ornella Rubeo-Francesca Lepri 60 60.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti