Campionati Italiani Padel Outdoor 2021 Sun Padel Riccione

Al Sun Padel Riccione campioni italiani Capitani-Cremona e Orsi-Sussarello

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Una domenica così non la potrò dimenticar…, recitava il ritornello di una canzone di tanti anni fa. E in effetti la giornata conclusiva dei Campionati Italiani Assoluti outdoor di padel ha regalato spettacolo ed emozioni che resteranno impresse nella mente dei presenti, sia che fossero impegnati sul campo o assistessero al di fuori delle pareti (tante persone anche fuori dall’impianto, lungo la strada). Al termine di un menu ricco di sfide come non mai sui campi del Sun Padel Riccione, dove è finalmente tornato a splendere il sole, condizione ideale per il programma-tour de force che prevedeva quarti, semifinali e finali a causa della pioggia che ha ritardato la rassegna nei giorni scorsi, hanno rispettato fino in fondo il ruolo di coppie principali favorite Marcelo Capitani e Simone Cremona nel maschile e Giulia Sussarello e Carolina Orsi nel femminile, ma non senza dover dare fondo ad ogni loro energia.

I campioni italiani 2021 di padel a Riccione
I campioni italiani assoluti 2021 di padel: Simone Cremona, Giulia Sussarello, Marcelo Capitani e Carolina Orsi (foto FIT/Giampiero Sposito)

Nel tabellone maschile i campioni in carica sono riusciti a confermarsi dodici mesi dopo il loro precedente trionfo in riva all’Adriatico: Capitani-Cremona hanno lasciato le briciole (61 63) nei quarti a Saverio Palmieri e Simone Licciardi, ottava testa di serie, per poi smorzare in semifinale le velleità degli altri azzurri Riccardo Sinicropi e Lorenzo Di Giovanni, quinta forza del torneo, regolati per 7-5 6-3. In contemporanea nella metà inferiore si facevano largo Michele Bruno e Juan Manuel Restivo, seconda coppia favorita, piegando in rimonta per 67 61 62 nei quarti l’imolese Filippo Scala e Giorgio Negroni, n.10 del seeding, e staccando il pass per il match clou con il periodico 63 inflitto a Marco Cassetta e Daniele Cattaneo, sesta forza del torneo, bravi ad eliminare in apertura di giornata per 60 76 Luca Mezzetti e Alessandro Tinti, vincitori della prima tappa del circuito Slam e terzi favoriti del torneo.
E’ stata avvincente la sfida scudetto, iniziata nel segno di Bruno-Restivo, ma poi Capitani-Cremona hanno alzato il loro rendimento (la fase finale del secondo set e il terzo come livello di gioco avevano poco da invidiare a un torneo internazionale) finendo per imporsi con lo score di 26 62 64.

Campionati Italiani Padel Outdoor 2021 Sun Padel Riccione
Simone Cremona e Marcelo Capitani esultano (foto FIT/Giampiero Sposito)

Ancora più faticoso è stato il compito della prima testa di serie del ‘Cuadro’ femminile, visto che Giulia Sussarello e Carolina Orsi sono state costrette al terzo set in tutti i tre incontri disputati domenica: dopo l’affermazione per 46 63 62 nei confronti di Francesca Campigotto e Martina Parmigiani, nona testa di serie, in una semifinale appassionante per il numeroso pubblico presente (ammesso nell’impianto solo chi è in possesso di green pass) sono state messe alle corde da Roberta Vinci (finalista agli US Open contro l’amica Flavia Pennetta proprio sei anni fa in questi giorni e arrivata sulla settima poltrona mondiale in singolare oltre che sul trono in doppio), alla prima partecipazione alla rassegna tricolore, ed Erika Zanchetta, quinta testa di serie: 64 26 62 il punteggio con l’atleta comasca a salire in cattedra nelle fasi chiave dell’incontro con alcuni colpi da applausi.

Campionati Italiani Padel Outdoor 2021 Sun Padel Riccione
Simone Cremona e Marcelo Capitani con Luigi Carraro, presidente FIP, e Andrea Dondi, presidente Coni Emilia Romagna (foto FIT/Giampiero Sposito)

Più fresche alla finale sono arrivate Chiara Pappacena e Giorgia Marchetti, numero 2 del tabellone, che nei quarti si sono sbarazzate con un doppio 61 di Benedetta Sobrero-Martina Pugliesi, settima testa di serie, e poi in semifinale hanno sconfitto 63 63 le altre azzurre Valentina Tommasi ed Emily Stellato, terze favorite del tabellone. Eppure nella sfida per il titolo, che vedeva una di fronte all’altra le ex “sorelle d’Italia” (scudettate insieme nelle ultime tre edizioni), Sussarello e Orsi sono venute fuori in modo imperioso alla distanza, chiudendo per 63 36 60. Un successo che vale una straordinaria cinquina vincente tricolore a Riccione per la giocatrice lombarda, a segno nel 2017 con Sara D’Ambrogio.

Alla cerimonia di premiazione, con gli organizzatori del club della Perla Verde (in primis la presidente Antonia Barnabè), hanno presenziato il presidente della Federazione Internazionale Padel, Luigi Carraro, il presidente del Coni Emilia Romagna, Andrea Dondi, e il presidente del comitato regionale FIT Gilberto Fantini (insieme al delegato padel Michele Cotelli). Cala dunque il sipario sugli Assoluti, ospitati per il quinto anno di fila dal Sun Padel Riccione. Un’edizione da ricordare a lungo, in attesa di nuove, stimolanti, sfide (anche organizzative) nel segno di bandeja, volee, globo e tanto altro.

RISULTATI

Finale maschile: (1) Marcelo Capitani-Simone Cremona b. (2) Michele Bruno-Juan Manuel Restivo 26 62 64.
Semifinali: (1) Marcelo Capitani-Simone Cremona b. (5) Riccardo Sinicropi-Lorenzo Di Giovanni 75 63, (2) Michele Bruno-Juan Manuel Restivo b. (6) Marco Cassetta-Daniele Cattaneo 63 63.

Finale femminile: (1)Giulia Sussarello-Carolina Orsi b. (2) Chiara Pappacena-Giorgia Marchetti 63 36 60.
Semifinali: (1)Giulia Sussarello-Carolina Orsi b. (5) Roberta Vinci-Erika Zanchetta 64 26 62,(2) Chiara Pappacena-Giorgia Marchetti b. (3) Valentina Tommasi-Emily Stellato 63 63.

Premiazione Campionati Italiani Padel Outdoor 2021
Tutti i finalisti dei Campionati Italiani Padel Outdoor a Riccione (foto FIT/Giampiero Sposito)
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti