Cerca
Close this search box.
Atleti, dirigenti e giovani della scuola tennis del Ct Massa Lombarda con il sindaco Daniele Bassi

Massa Lombarda conserva un posto in serie A1 maschile: sconfitto 5-1 il Match Ball Siracusa nel ritorno del play-out

Il “piccolo grande circolo” ha colpito ancora. Ci sarà di nuovo il Circolo Tennis Massa Lombarda nell’edizione 2024 della serie A1 maschile, dunque nell’elite del tennis italiano. Dopo il pareggio esterno all’andata (terra battuta all’aperto), nel match di ritorno dei play-out per la permanenza in serie A1 maschile, sui campi in sintetico dell’Oremplast Tennis Arena la squadra romagnola si è imposta 5-1 sul Match Ball Siracusa così da assicurarsi la partecipazione al massimo campionato (16 squadre) anche per il prossimo anno.

Davanti al pubblico delle grandi occasioni (compresi il sindaco Daniele Bassi e una tifosa speciale come Sara Errani, reduce dai tornei Wta in Sudamerica, al fianco del padre Giorgio, dal giugno scorso presidente del club di via Fornace di Sopra) la formazione guidata da capitan Michele Montalbini e dal vice Nicola Gualanduzzi è partita di slancio grazie al netto successo del cesenaticense Francesco Forti (spesso e volentieri determinante nella competizione a squadre), che ha concesso tre game ad Antonio Massara, e alla vittoria di Lorenzo Rottoli, capace di riscattare la sconfitta di sette giorni prima nell’isola, regolando in due set Antonio Caruso. Il terzo prezioso punto per i padroni di casa è arrivato da un convincente Giulio Zeppieri, che nel confronto fra i numeri uno dei due team ha superato il portoghese Pedro Sousa, in grado di reggere il ritmo del mancino solo nel primo parziale. Per i siciliani, che hanno provato a rimescolare le carte rispetto al precedente testa a testa essendo i quattro singolaristi classificati tutti 2.1, ha accorciato le distanze Alessandro Ingarao con l’affermazione su Marco Cinotti. A firmare il punto decisivo per la salvezza è stata poi la coppia Forti-Zeppieri (“Io Francesco abbiamo giocato davvero un gran match, sbagliando poco o niente. Penso di aver contato al massimo due o tre errori da parte mia“, il commento a caldo di Giulio), che non ha lasciato scampo a Massara-Sousa, inducendo il duo Caruso-Ingarao (con la retrocessione ormai certificata) a ritirarsi dopo aver perso il primo set con Alessio De Bernardis e Rottoli.

La stretta di mano fra le coppie Zeppieri-Forti e Massara-Sousa
La stretta di mano fra le coppie Zeppieri-Forti e Massara-Sousa
Il capitano Michele Montalbini si complimenta con Giulio Zeppieri e Francesco Forti
Il capitano Michele Montalbini si complimenta con Giulio Zeppieri e Francesco Forti

L’ennesima impresa del sodalizio romagnolo (ha affrontato gli spareggi con un team giovane e solo tricolore, senza stranieri) è accompagnata prima di tutto da un pensiero speciale. Come squadra vogliamo dedicare questa salvezza ad Oreste Pagani, che è venuto a mancare a metà ottobre, proprio dopo la prima giornata di campionatosottolineano Michele Montalbini e Nicola Gualanduzzi Per noi è sempre stato un faro, una bandiera, un vero punto di riferimento non solo per il Circolo Tennis Massa Lombarda ma di tutto il nostro territorio: siamo sicuri che ogni volta che siamo scesi in campo lui era al nostro fianco a combattere sul piano sportivo e adesso, da qualche parte, sarà compiaciuto nello stringerci in uno dei suoi calorosi forti abbracci”.

Ha motivo di sorridere anche Giorgio Errani, che alla prima da presidente ha visto il Circolo Tennis Massa Lombarda difendere con successo la categoria, epilogo tutt’altro che scontato: “Abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati, anche se abbiamo corso qualche rischio e dovuto soffrire sino alla fine. Però credo che per una realtà come la nostra già il confermarsi in A1 sia come vincere lo scudetto”.

La squadra del Circolo Tennis Massa Lombarda che ha conquistato la salvezza in A1
La squadra del Circolo Tennis Massa Lombarda che ha conquistato la salvezza in A1

Un concetto ripreso anche da Nicola Gualanduzzi, autentico trait d’union tra dirigenza e giocatori in organico. “E’ una grandissima soddisfazione, l’unica parola che mi viene in mente in questo momento. Poter disputare anche il prossimo anno il massimo campionato maschile ed essere tra le migliori 16 squadre d’Italia è sicuramente un privilegio e un onore per una cittadina come Massa Lombarda. Per l’ennesima volta abbiamo dato prova di essere prima di tutto una grande famiglia, aiutandoci tutti l’uno con l’altro. Proprio per questo complimenti a tutti, dai protagonisti sul campo di questo spareggio come Zeppieri, Forti, Rottoli, Cinotti e De Bernardis, ma anche chi ha dato il suo prezioso contributo nella fase a gironi quail Blaz Kavcic, esempio di professionalità ed esperienza, e Joao Sousa, sebbene presente in una sola giornata di gare. E’ doveroso da parte nostra ringraziare anche tutti gli sponsor, a cominciare da Oremplast e quindi la famiglia Pagani. Ora ci godiamo un po’ questo bel risultato, poi inizieremo a programmare in vista del 2024, sempre mantenendo quelle che sono le peculiarità del nostro fare attività agonistica”.   

Ricche di significato anche le parole di Giancarlo Pagani, costretto suo malgrado a disertare lo spareggio perché positivo al Covid: “Non potevo essere in campo coi ragazzi… Ho sofferto, sudato e gioito da casa: sono stati straordinari tutti, giocatori, tecnici e dirigenti. Un gruppo meraviglioso, che da sempre valorizza i giovani e i valori del gruppo e dello stare insieme, nelle vittorie e nelle difficoltà, perché così si cresce e si diventa migliori. Un gruppo di uomini capaci di lavorare tanto e da tanto tempo per un obiettivo comune che mette sempre al centro le persone. Duro lavoro, straordinaria umiltà e infinita tenacia e perseveranza. Non ho aggettivi per elogiarli oltre. Bravi!!! Grande esempio per tutti. Sono orgoglioso di essere sempre al loro fianco. Oreste, lassù, sarà felice e orgoglioso…“.

CIRCOLO TENNIS MASSA LOMBARDA – MATCH BALL SIRACUSA  5-1
Giulio Zeppieri (MA) b. Pedro Sousa (SI) 75 62
Francesco Forti (MA) b. Antonio Massara (SI) 61 62
Lorenzo Rottoli (MA) b. Antonio Caruso (SI) 64 75
Alessandro Ingarao (SI) b. Marco Cinotti (MA) 64 62
Francesco Forti/Giulio Zeppieri (MA) b. Antonio Massara/Pedro Sousa (SI) 61 62
Alessio De Bernardis/Lorenzo Rottoli (MA) b. Antonio Caruso/Alessandro Ingarao (SI) 64 rit.

I festeggiamenti del Circolo Tennis Massa Lombarda per la permanenza in serie A1 maschile
I festeggiamenti del Circolo Tennis Massa Lombarda per la permanenza in serie A1 maschile


Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti