Diego Tarlazzi e Marco Menichetti

Quattro portacolori del Tennis Club Faenza ai campionati italiani giovanili

Da lunedì 29 agosto a domenica 4 settembre, in varie sedi nazionali si disputano i campionati italiani individuali giovanili di tennis. Sono quattro i portacolori del Tennis Club Faenza al via delle rassegne tricolore.

Nell’Under 11 femminile Emma Lanzoni sarà di scena al New Country Club di Bari, accompagnata dal maestro Marco Poggi. Nell’Under 11 maschile Diego Tarlazzi e Marco Menichetti saranno impegnati al Tato Tennis Club Roma, accompagnati da Edoardo Pompei, infine in categoria Under 15 femminile Sandy Mamini giocherà al Colle degli Dei di Velletri, seguita dal maestro Enrico Casadei.
Ovviamente nessuno dei nostri ragazzi è candidato alla vittoria finale – ricorda proprio Casadei – L’obiettivo è quello di fare esperienza, cercando di giocare il meglio possibile. Vediamo cosa viene fuori“.

Sandy Mamini con il maestro Enrico Casadei
Sandy Mamini con il maestro Enrico Casadei

Quindi il tecnico si sofferma sulle caratteristiche individuali del poker di giovanissimi del Tennis Club Faenza. “Sandy Mamini ha buon gioco da fondo campo ed è molto dinamica. Il suo punto debole è che, nel fare gioco, a volte eccede in qualche errore di troppo. Però è un bel prospetto, fisicamente esplosiva. Speriamo che cresca ancora. Diego Tarlazzi, mancino, è un buon talento, con una discreta manualità. Deve migliorare dal punto di vista fisico. È comunque un bel lottatore: quando gioca, vende cara la pelle. Marco Menichetti invece fa della regolarità e della solidità da fondo la sua arma principale. Fisicamente non è ancora tanto alto, ma si muove bene, deve migliore molto l’aspetto mentale però in partita lotta fino alla fine. Per quanto concerne Emma Lanzoni, anche lei gioca bene da fondo campo e ha una buona potenza per la sua età. Deve migliorare nella concentrazione e nella continuità di rendimento – conclude Casadei – per ottenere quei risultati che il suo tennis potrebbe consentirle“.

Emma Lanzoni
Emma Lanzoni (Tennis Club Faenza)
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti