Qualificazioni Next Gen Atp Finals: Dalla Valle sfida Fonio

Sarà Giovanni Fonio l’avversario d’esordio di Enrico Dalla Valle nelle qualificazioni italiane delle Next Gen ATP Finals 2018. Questo l’esito del sorteggio effettuato nel pomeriggio di giovedì 1 novembre, primo atto ufficiale della seconda edizione dell’evento riservato alla “meglio gioventù” del circuito della racchetta. Insieme ai 7 migliori under 21 al mondo, in gara dal 6 al 10 novembre al Polo Fieristico di Milano-Rho, ci sarà anche un giovane italiano, quello che emergerà dalla tre giorni di sfide sui campi in sintetico dello Sporting Milano 3 di Basiglio, protagonisti otto azzurri.

Enrico Dalla Valle

Appuntamento dunque da venerdì 2 a domenica 4 novembre. Dall’alto al basso, il tabellone tricolore propone questi abbinamenti: Raul Brancaccio-Riccardo Balzerani, Giovanni Fonio-Enrico Dalla Valle, Andrea Pellegrino-Luca Giacomini e Jacopo Berrettini-Liam Caruana. Un torneo apertissimo, perché nessuno può essere considerato più favorito degli altri. Anche e soprattutto per le nuove regole. Anche allo Sporting si giocherà – come pure nelle Next Gen Atp Finals – sulla lunga distanza, al meglio dei cinque set, ridotti però ai quattro game con tie-break sul 3-3. Le altre regole sperimentali che si applicheranno durante le qualificazioni sono lo shot clock, il no-ad sul 40-40 e il no-let, oltre al riscaldamento abbreviato e alla nuova policy per il pubblico, libero di entrare e uscire dalle tribune in qualsiasi momento. Non ci saranno invece, a Basiglio, l’arbitraggio elettronico, e così pure il coaching e il nuovissimo ‘towel-rack’, che nei match in Fiera obbligherà i giocatori a prendersi da soli l’asciugamano, evitando dunque di ricorrere all’aiuto dei raccattapalle. L’inizio dei match allo Sporting Milano 3 di Basiglio è previsto venerdì alle ore 12, con Giacomini-Pellegrino. A seguire, il derby romano Caruana-Berrettini, Brancaccio-Balzerani e Fonio-Dalla Valle (alle ore 18, diretta SuperTennis). Sabato e domenica, invece, si scenderà in campo a partire dalle 15.

PAROLA AI PROTAGONISTI – “Per me è un ritorno dopo il tentativo dello scorso anno – spiega il romano d’America Liam CaruanaNon è stata una stagione straordinaria, ma mi sto riprendendo e mi aspetto di far bene. Tutti qui sono molto forti, li conosco bene, loro conoscono me e i match saranno decisi da pochi punti. Di certo sarà uno spettacolo”.

La mia stagione – sottolinea il campano Raul Brancaccio, primo favorito secondo il ranking – è stata molto positiva, con quattro titoli Futures conquistati. Spero di finire allo stesso modo facendo bene qui a Milano. Mi piace giocare sul veloce ma vengo da un lungo periodo sulla terra battuta, dunque adattarsi in pochi giorni non sarà semplice. Delle nuove regole mi piace il no-ad, meno il no-let. L’obiettivo per il 2019 è entrare nei top 100, ma spero soprattutto di non avere infortuni”.

Un altro che, come Caruana, era presente anche dodici mesi fa, è il pugliese Andrea Pellegrino: “Il mio 2018 non è stato entusiasmante, ma ho giocato alcuni buoni match contro avversari di livello superiore e ho frequentato con continuità il circuito Challenger, dunque mi sento comunque in un periodo di crescita. Del Next Gen mi piace l’atmosfera, non mi entusiasmano alcune nuove regole ma sono pronto a mettermi in gioco”.

Infine Jacopo Berrettini, tra i più attesi, e chiamato a riscattare il fratello Matteo, uscito all’esordio dodici mesi fa. “Matteo è una presenza fondamentale nella mia vita – sottolinea Jacopo -. Anche se non ci vediamo spesso perché facciamo tornei diversi, ci sentiamo costantemente e cerchiamo di darci una mano a vicenda nei momenti difficili. Matteo per me è tutto, sono fiero di avere un fratello come lui”.

RIANNA: “VEDREMO CHI SAPRA’ ADATTARSI MEGLIO A CAMPI E NUOVE REGOLE” – “Sono molto curioso – spiega il tecnico federale Umberto Rianna – di vedere i match tra questi ragazzi, perché sono convinto che assisteremo a uno spettacolo interessante. Lo scorso anno c’era qualche giocatore che spiccava sugli altri, stavolta invece tutti e otto partono grosso modo con le stesse chance di vincere la wild card. Vedremo chi di loro si saprà adattare meglio alle nuove regole e ai campi veloci”. Campi che però saranno meno rapidi rispetto al 2017, e che sono stati rifatti per l’occasione, utilizzando la stessa resina in greenset sulla quale si giocherà il torneo in Fiera.

I MATCH IN DIRETTA SU SUPERTENNIS – “SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo. Questa la programmazione: 
venerdì 2 novembre –
ore 13.45, 15.45, 17.45 e 19.45 SuperTennis Today
alle ore 14.00 LIVE –
Qualificazioni Next Gen Milano (quarti) – Caruana c. J.Berrettini
alle ore 16.00 LIVE –
Qualificazioni Next Gen Milano (quarti) – Brancaccio c. Balzerani
alle ore 18.00 LIVE – Qualificazioni Next Gen Milano (quarti) – Fonio c. Dalla Valle
differita alle ore 20.00 –
Qualificazioni Next Gen Milano (quarti) – Giacomini c. Pellegrino


sabato 3 novembre –
ore 14.30, 16.45 e 18.45 SuperTennis Today
alle ore 15.00 LIVE –
Qualificazioni Next Gen Milano (semifinale)
alle ore 17.00 LIVE –
Qualificazioni Next Gen Milano (semifinale)


domenica 4 novembre –
ore 14.45 SuperTennis Today
alle ore 15.00 LIVE – Qualificazioni Next Gen Milano (finale); replica alle ore 23.00

IL TABELLONE

ORDINE DI GIOCO VENERDI’ 2 NOVEMBRE

Romagnoli protagonisti nel Next Gen dello Sporting Sassuolo

 

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti