Per Sara Errani è amaro il rientro nel circuito: fuori al 1° turno a Dubai

Ritorno amaro nel circuito per Sara Errani, eliminata all’esordio nel “Dubai Duty Free Tennis Championships”, torneo WTA Premier 5 con 2.828.000 di dollari di montepremi in svolgimento sul cemento di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.

La 31enne di Massa Lombarda, numero 123 Wta, in gara con una wild card e campionessa dell’edizione 2016 (l’ultimo titolo nel circuito maggiore conquistato dalla romagnola), ha ceduto al primo turno alla serba Ivana Jorovic, numero 118 della classifica mondiale, passata attraverso le qualificazioni: 46 64 62 il punteggio, dopo due ore e un quarto di gioco, in favore della 21enne nata a Cacak, che sfiderà così al secondo turno la bielorussa Aryna Sabalenka, numero 9 della classifica mondiale e ottava favorita del seeding. 

Sara Errani

ERRANI AVANTI UN SET E 3-0 POI SI BLOCCA – Nel primo confronto diretto fra le due giocatrici l’Errani è partita molto decisa, togliendo per due volte il servizio all’avversaria così da salire 5-1, poi con un doppio fallo ha restituito uno dei due break, facendosi recuperare fino al 4-5 quando è riuscita a convertire il terzo set point dopo aver mancato i primi due con altrettanti doppi falli. Sullo slancio l’azzurra si è portata avanti 3-0 “pesante” anche nella seconda frazione, però sul 40-0 del quarto game si è come bloccata, finendo per perdere quattro giochi consecutivi, un parziale che ha rimesso in partita la Jorovic, in grado poi di pareggiare il conto dei set strappando la battuta alla romagnola nel decimo gioco. L’inerzia dell’incontro a quel punto era cambiata e nel terzo set la serba ha piazzato altri due break (il secondo arrivato sull’11esimo doppio fallo dell’Errani), volando 4-0 e poi 5-0 dopo aver fronteggiato un’opportunità di contro-break. Sara ha accorciato sul 2-5, poi però ha ceduto ancora una volta il servizio e il match.

NOVE TOP TEN IN TABELLONE A DUBAI – A tabellone compilato, per un problema al polso destro era arrivato invece il forfait di Camila Giorgi, numero 28 del ranking mondiale, che era stata sorteggiata proprio contro l’altra azzurra.
In gara a Dubai ci sono nove top ten (unica assente Sloane Stephens, numero 4 Wta), con il rientro nel circuito di Naomi Osaka, salita sul trono mondiale dopo il trionfo agli Australian Open. Dietro la giapponese nel seeding, nell’ordine, Petra Kvitova, qui a segno nel 2013, Simona Halep (vincitrice di questo torneo nel 2015), Karolina Pliskova, Angelique Kerber, Elina Svitolina, bi-campionessa in carica – a segno sia lo scorso anno che nel 2017 -, Kiki Bertens e appunto Aryna Sabalenka: le prime otto teste di serie esordiranno direttamente al secondo turno.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti