Il gruppo del Misano Sun Padel alle Finali A1

Serie A padel: Misano punta a rimanere tra le grandi d’Italia

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Un campionato tutto concentrato in quattro giorni, in sede unica. E’ la rivoluzione adottata per la serie A 2021 di padel, che si svolgerà dunque dal 20 al 23 maggio con gironi di sola andata: lo ha deciso il Consiglio Federale FIT optando per la riprogrammazione, in considerazione delle modifiche del calendario del World Padel Tour, della nuova data di svolgimento dei Campionati Europei, dell’elevato numero di tornei internazionali in Italia nonché dei vari provvedimenti governativi che limitano gli spostamenti come misura di contrasto al coronavirus

Tra le otto squadre chiamate a darsi battaglia a caccia del titolo che da sei stagioni di fila è appuntato sulle maglie della Canottieri Aniene c’è anche il Misano Sun Padel, inserito nel girone A proprio insieme ai campioni d’Italia in carica, all’altra formazione capitolina Magic Padel e ai milanesi del Gfg Sport David Lloyd Peschiera Borromeo. Del gruppo B fanno parte Mas Padel Catania e Monviso Sporting Club Grugliasco (Torino) oltre ad altre due compagini romane, che per provare a spezzare l’egemonia dell’Aniene per rafforzarsi hanno attinto a piene mani dal bacino del World Padel Tour. E così il Due Ponti annovera in lista i numeri 1 al mondo Juan Lebron e Alejandro Galan, mentre l’Orange Acuero Team risponde con la leggenda Fernando Belasteguin, oltre a schierare la miglior coppia d’Italia al femminile, Chiara Pappacena e Giulia Sussarello. 

Insomma, un massimo campionato sempre più competitivo, in cui è davvero difficile pensare che lo scudetto si allontani dalle sponde del Tevere e in cui sarà difficilissimo per il team romagnolo confermare il terzo posto ottenuto a fine luglio del 2020.  “L’obiettivo primario per noi deve essere quello di mantenere la categoria, poi una volta raggiunta la salvezza proveremo a toglierci delle soddisfazioni – afferma il direttore sportivo Elia Ubaldini intervistato dal sito www.mrpadelpaddle.com – La squadra favorita del campionato rimane il Circolo Canottieri Aniene, hanno una squadra allestita veramente bene, che tutti gli anni innalza la sua qualità, composta da atleti di livello altissimo, non a caso domina la competizione da tanti anni. Tutte le sfide saranno veramente difficili, il livello medio della competizione si alza ad ogni stagione. La squadra che vedo come outsider, se così si può definire, è il Magic Padel. Un team con il quale dovremo confrontarci nel girone, una sfida che si preannuncia decisiva per l’accesso alla final four”.

Sara D'Ambrogio e Lorena Vano i
Sara D’Ambrogio e Lorena Vano in campo

Il dirigente del sodalizio misanese passa poi a presentare l’organico con cui si tenterà l’ennesima impresa. La nostra squadra è composta da un buon mix di giocatori tra vivaio, atleti di livello nazionale, e professionisti che calcano i campi del circuito internazionale. Nel femminile abbiamo la portoghese Ana Catarina Nogueira, numero 13 WPT, che sarà affiancata da due atlete italiane di prim’ordine come Sara D’Ambrogio e Lorena Vano. Fra i ragazzi contiamo sullo spagnolo Momo Gonzalez, ora numero 25 WPT e in grande ascesa nelle classifiche mondiali, e su altri giocatori che abitualmente disputano tornei del maggiore circuito come Chico Gomes e Martin Andornino. Fra le nostre fila vantiamo anche Federico Perez Millan, che da anni difende i nostri colori, Luca Mezzetti già campione italiano nel 2019, Umberto Prezioso giocatore in grande crescita. Ci affidiamo anche al prodotto del nostro vivaio Federico Galli e agli esperti  Massimo Tonti, Carlo Conti ed Alberto Albertini. Inoltre voglio ringraziare tutti i soci del club, sempre vicini alla squadra, per la passione e per gli sforzi che ogni anno fanno per garantire un team di serie A competitivo e all’altezza”.

Proprio in merito al campionato Ubaldini giudica la nuova formula della serie A.Data la situazione particolare in cui ci troviamo credo possa essere una buona soluzione. Il concentrare tutto in un fine settimana consente una maggiore copertura mediatica e televisiva, che porterà ancora più persone e sponsor ad avvicinarsi al nostro sport. Questa nuova formula comporta anche un minore sforzo economico e organizzativo da parte dei club, cosa particolarmente apprezzata in questi momenti caratterizzati dalla pandemia. Se posso aggiungere una cosa negativa è che i tanti appassionati della nostra zona non potranno vedere nel proprio club delle partite di livello World Padel Tour, cosa che comunque non sarebbe stata probabilmente ancora consentita dalle attuali normative. Credo che questo tipo di formula debba essere seriamente considerata per le prossime edizioni della Serie A”, conclude il dirigente del Misano Sun Padel, che il 20 maggio debutterà nella competizione sfidando proprio la Canottieri Aniene detentrice dello scudetto tricolore.

Luca Mezzetti
Il mancino Luca Mezzetti
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti