Alessandro Tosi con il gruppo agonistico del Circolo Tennis Cicconetti

Numeri record per il settore agonistico del Tennis Cicconetti

Va sempre più forte il settore agonistico del Circolo Tennis Cicconetti che si appresta ad inaugurare una scuola invernale con numeri record, visto che a livello di pre-iscrizioni siamo già a quota 117, di cui 10 agonisti e gli altri divisi tra mini-tennis (20 bambini nati dal 2011 al 2014) e Sat.

Numeri che rendono orgoglioso il maestro Alessandro Tosi, direttore tecnico del circolo riminese: “Evidentemente piace il nostro modo di lavorare, questi numeri premiano la nostra passione e la volontà di crescere puntando sulla qualità”. Basti pensare all’agonistica femminile, che ha in Elena Pavolucci (2.5) una sparring d’eccezione, e che ha visto la crescita esponenziale di Marta Lombardini, prossima 2.7, e l’approdo al Ct Cicconetti di Perla Fabbri (2.8). “Con questa squadra – dice Tosi –possiamo puntare alla serie C, visto che potremo schierare anche Sara Sirena nelle vesti di capitano, Giorgia Benedettini salita a 3.2, Lucrezia Vagnini e Veronica Tosi”. 

Marta Lombardini e Perla Fabbri

Il settore agonistico comprende anche Ludovica Tosi e Maria Ferrini nel femminile e nel maschile altri due giovani in grande crescita come Pietro Vagnini e Pietro Matteini. Un gruppo che vuole salire ancora, seguito, oltre che da Tosi, anche dai tecnici Massimiliano Zamagni, Christian Rosti, Sara Sirena e da Veronica Tosi, che presto frequenterà il corso di istruttrice di primo livello e dai preparatori atletici Manuel Morelli e Sara Bezzi.

Nei programmi per i campionati a squadre c’è una D2 maschile con Massimiliano Agnello, Andrea Argelli, Massimiliano Zamagni, Matteini e Vagnini, la partecipazione ai campionati a squadre giovanili dall’Under 10 all’Under 16, mentre per Lombardini, Fabbri e Benedettini è prevista anche attività Itf internazionale.

5/5

More to explorer

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti