Galà del Tennis giovanile “Keforma”: già 12 circoli hanno assicurato la loro presenza

Si profila un grande successo di partecipazione per la quinta edizione del galà del tennis giovanile di Rimini e provincia (ma anche sammarinese), lo Junior Tennis Gala da quest’anno targato “Keforma”, in programma il 22 novembre dalle 20. Sono giù 12 i Club che hanno dato la loro adesione all’happening del grande movimento tennistico locale, con una previsione di più di 300 presenze tra giocatori in erba, dirigenti e tecnici.

Un appuntamento che si ripropone con nuovi contenuti, ma con lo stesso spirito di sempre: grande passione per il tennis e per i giocatori del domani. Anche quest’anno il Gala avrà il prezioso e partecipato supporto della Federazione, in primis il presidente riminese del Comitato Regionale, Gilberto Fantini ed il delegato provinciale Adriano Amadio, e sarà ripreso dalle telecamere di Icaro Tv. Tante le promesse che faranno passerella nel locale riminese al termine di una bella stagione per il movimento locale, che può vantare anche il 3° posto nella Coppa delle Province, la competizione nazionale giovanile a squadre. Per l’occasione è stato invitato anche il giocatore professionista Federico Gaio, il, faentino che non più tardi di due mesi fa si è qualificato per il tabellone principale degli Us Open.

Format della serata. Sarà una serata ripresa dalle telecamere di Icaro Tv (canale 91 satellitare), condotta dal giornalista Alessandro Giuliani. Tutta la parte delle premiazioni sarà curata direttamente dalla Federazione, Comitato Regionale e Provinciale, che sceglierà le categorie dei premi ed i soggetti da premiare. Si cenerà al ristorante Frontemare di Rivazzurra al costo di 20 Euro per persona (10 euro per gli Under 10).

Coppa delle Province giovanile: Rimini domina la finale macroarea. Anche Bologna alla fase nazionale

 

5/5

More to explorer

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti