Il team del Pura Vida al gran completo

Pura Vida Mondiale a Terracina: quattro podi nei campionati iridati di beach tennis

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Finale di stagione da protagonisti, come per gran parte del 2021, per i portacolori del Pura Vida Riccione. Anche negli ultimi appuntamenti dell’annata sono arrivate, puntuali, medaglie e soddisfazioni per il team riccionese.

Nei Campionati del mondo di beach tennis andati in scena a Terracina sono arrivate ben quattro medaglie. Tre nella categoria Under 18: la prima con Giulia Renzi che si conferma una delle giocatrici più forti in Italia e all’estero, infatti dopo aver conquistato il titolo Europeo Under nel misto con Damiano Rosichini, vince il titolo mondiale in coppia con l’emergente e fortissima brasiliana Victoria Marchesini.
Medaglia di bronzo per il Pura Vida sempre con Giulia Renzi nel doppio misto (in coppia con Rosichini), dove esce in semifinale contro la coppia vincitrice di una bellissima medaglia d’argento formata dalla riccionese Giorgia Cancellieri e da Luca Andreolini.
Grande prova del piccolo gigante Leonardo Pivi che si laurea Campione del Mondo Under 14 in coppia con Giacomo Pollino.

La premiazione di Damiano Rosichini e Giorgia Cancellieri

Ottime prestazioni anche per Ilaria Grandi che esce nei quarti di finale Under 18 in coppia con Giorgia Cancellieri in un long mozzafiato terminato 10-8 per le avversarie a causa di un infortunio alla caviglia di Giorgia.

Beffata invece un po’ dall’emozione la coppia Open formata da Valentina Pecci ed Ilaria Grandi che escono al primo turno.

Ottime prestazioni anche per Alessandro Signorini in coppia con Peter Campedelli che si è arreso nei quarti di finale contro la coppia che poi vincerà la categoria Under 18.

Victoria Marchesini e Giulia Renzi
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti