Cerca
Close this search box.

Beach Tennis femminile a Viserba: Mazzotti-Toracci si riportano al comando

Ancora una giornata emozionante – la settima – nel campionato femminile di beach tennis organizzato dal Tennis Viserba.
Nel girone A, Gloria Mazzotti e Stefania Toracci si aggiudicano il match clou al vertice ed ora allungano sulla coppia antagonista Zannoni-Bernardi di due punti. Bene Alice Negri e Nicol Porzioli. Nel girone B, Elisa Cicchetti e Margherita Vassura cedono a sorpresa un set e vengono così avvicinate da Simona Olivi e Raffaella Zangoli.

Ecco nel dettaglio i risultati, ricordando che l’ottava giornata è in programma lunedì 12 novembre, con scontri diretti in base alla classifica riportata per stabilire la griglia di partenza in vista del master finale ad eliminazione diretta del 19 novembre.

Nel girone A successi pieni per 3-0 rispettivamente di Mazzotti-Toracci su Zannoni-Bernardi, Gianessi-Marcelletti su Barilari-Gualdi e Negri-Porzioli su Brigliadori-Scarpellini, mentre di misura per 2-1 è il successo di Coscia-Olei su Baldini-Prati. In partita di recupero Barilari-Gualdi hanno superato Brigliadori-Scarpellini 3-0.

Classifica girone A: Mazzotti-Toracci 18 punti, Zannoni-Bernardi 16, Porzioli-Negri 15, Coscia-Olei 11, Gianessi-Marcelletti 8, Baldini-Prati 7, Brigliadori-Scarpellini, Barilari-Lualdi 3.

Girone B. Vittorie piene per 3-0 di Olivi-Zangoli su Gregorini-Ceccaroni, Moretti-Giubellini su Rocchi-Falconi, Zaghini-Bevitori su Moretti-Comandini, mentre di misura per 2-1 è stato il successo di Cicchetti-Vassura su Santambrogio-Amatori.

Classifica girone B: Cicchetti-Vassura 18 punti, Olivi-Zangoli 17, Moretti G.-Giubellini 16, Zaghini-Bevitori 10, Gregorini-Ceccaroni, Moretti-Comandini 8, Zaghini-Bevitori 7, Santambrogio-Amatori 1, Rocchi-Falconi 1.

Beach Tennis: 26 coppie in campo nel campionato a Viserba – FOTOGALLERY

 

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti