A1 femminile: Faenza obbligata a battere Genova e a… sperare

Domenica 18 novembre, nell’ultimo turno della prima fase della Serie A1 Femminile, dalle ore 10 il Tennis Club Faenza ospita il Tc Genova 1893. Per il team manfredo le speranze di qualificarsi alle semifinali scudetto si sono sensibilmente affievolite dopo il successo delle stesse liguri per 3-1 nel recupero contro la Canottieri Casale disputato giovedì 15.

A questo punto, infatti, la classifica vede Genova a 11 punti e già qualificata; Lucca a quota 8 e Faenza a 7, con Casale fermo a 1 punto. Dunque, ora il Tennis Club Faenza per arrivare secondo, e qualificarsi ai playoff, può fare la corsa solo su Lucca, sperando che nell’ultimo turno la formazione toscana perda o pareggi in casa contro Casale Monferrato, per poterlo scavalcare con un successo. Eventualità remota, ma che comunque non spegne le speranze del team faentino. «Contro Genova andremo in campo per provarci fino alla fine e vincere – dice il direttore sportivo Giancarlo Sabbatani – Partiamo da una posizione sfavorevole, però nel tennis, come nello sport in generale, non tutto è scontato, quindi è giusto giocarci le nostre chances fino in fondo. Le ragazze sono cariche e di fronte ai loro tifosi vogliono dare il massimo, senza fare calcoli». 

La squadra del Tennis Club Faenza con il capitano Mirko Sangiorgi

Del resto la sfida casalinga contro Genova offre almeno altri due buoni motivi di interesse. C’è da riscattare in qualche modo lo 0-4 dell’andata, bruciante nel punteggio, ma molto meno evidente sul piano del gioco. E c’è da mantenere la lunga imbattibilità del campo faentino. Genova dovrebbe presentarsi con la sua miglior formazione, che vede come “numero uno” l’emergente 20enne Liudmila Samsonova (cresciutissima nell’ultimo anno), come “numero due” l’esperta e immarcescibile 38enne Alberta Brianti, e come “numero tre” la 19enne riminese Lucia Bronzetti.

Se il Tennis Club Faenza dovesse chiudere il proprio girone al terzo posto, e quindi sfumasse l’obiettivo della semifinale scudetto, si prospetta un playout salvezza estremamente difficile contro il blasonato Parioli Roma. Ma di questo, eventualmente, se ne parlerà da lunedì.

Serie A1 femminile: Faenza blocca sul 2-2 la capolista Lucca

 

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti