Dirigenti, tecnici e giovani atleti del Circolo Tennis Massa Lombarda

La serie B2 apre la ‘lunga primavera calda’ del CT Massa Lombarda nel segno dei giovani

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Una primavera e un’estate ricche di impegni e appuntamenti, sempre con un’attenzione particolare rivolta ai più giovani. E’ quanto si appresta a vivere il Circolo Tennis Massa Lombarda, con un’attività davvero a 360 gradi (anche sul versante padel): dai campionati a squadre all’organizzazione di tornei e altri eventi – come il tradizionale camp estivo denominato Sport Games, al via dal 6 giugno fino al 9 settembre – senza dimenticare l’impegno per potenziare le strutture, così da confermarsi una volta di più punto di riferimento per il territorio della Bassa Romagna e non solo.

Insomma una stagione in prima linea, su più fronti, che è stata illustrata dai dirigenti – in testa il presidente Fulvio Campomori – nel corso di una conferenza stampa negli spazi del club di via Fornace di Sopra, alla presenza dei tecnici e anche di alcuni dei giovanissimi protagonisti. A cominciare dalla imminente serie B2 maschile, che scatta domenica 15 maggio.

“E’ davvero un grande onore per me ricoprire per il secondo anno consecutivo questo ruolo – ha sottolineato Nicola Gualanduzzi, capitano della squadra e anche membro del consiglio direttivo – E’ vero che abbiamo anche un team in A2 maschile, però ci accingiamo ad affrontare un campionato nazionale con l’intenzione di dare il massimo in ogni giornata. Siamo inseriti in un girone con tutte formazioni emiliano-romagnole, compreso il Tennis Club Faenza, per un derby sicuramente sentito da ambo le parti. Abbiamo avuto alcune defezioni rispetto al passato, ma possiamo contare su tanti ragazzi giovani, motivati e in rampa di lancio, pronti a fare leva sullo spirito di gruppo e l’unione, prerogativa del nostro modo di fare attività sportiva, come una grande famiglia. L’organico comprende dunque Samuele Ramazzotti, Alessio De Bernardis, Marco Cinotti, Pietro Pampanin, Ronnj Capra, il rientrante Enej Bonin e l’innesto dell’under 14 Pietro Ricci, oltre al sottoscritto che scenderà in campo in caso di necessità. Debuttiamo in trasferta, al Club La Meridiana Modena, sicuramente una delle avversarie più competitive, siamo però decisi a vendere cara la pelle. L’obiettivo principale è mantenere la categoria, poi sarà il campo a dire quel che ci meritiamo”.

Pietro Ricci riceve da Nicola Gualanduzzi la divisa del CT Massa Lombarda
Pietro Ricci riceve da Nicola Gualanduzzi la divisa del CT Massa Lombarda

La parola è passata poi all’altro consigliere Massimo Albertazzi, che ha allargato l’orizzonte. “Come dirigenza da circa un anno stiamo cercando di ridare impulso alla Scuola Tennis – ha spiegato Albertazzi – inserendo il maestro Matteo Versari nello staff che comprende il maestro Andrea Bellosi e l’istruttore Andrea Martignani, oltre al preparatore atletico Andrea Guerra e, per gli agonisti più motivati, anche la possibilità di avvalersi di un mental coach, così da riorganizzarla secondo le linee guida indicate dalla Federazione per quel che riguarda insegnamenti e metodi di lavoro. Una scelta che in questi mesi ha già portato alcuni risultati positivi, ma il percorso è appena iniziato e noi ci ripromettiamo di valutarlo nel medio e lungo periodo. Intanto abbiamo iscritto cinque squadre giovanili ai campionati under. Non va trascurata la grande espansione dell’attività del settore padel, grazie anche ai due campi coperti di cui ora disponiamo, che ci ha consentito di allestire alcune squadre, così come proseguiamo con convinzione l’impegno sul fronte del wheelchair, rafforzato anche dal fatto che proprio Matteo Versari è il fiduciario regionale per il tennis in carrozzina”.

Chiamato in causa, il giovane tecnico ha dunque fatto un po’ il punto. “Come responsabile del settore agonistico seguo direttamente i ragazzi più promettenti tesserati per il nostro circolo – ha dichiarato Matteo Versari – come Ilinka Cilibic, recente vincitrice tra le under 10 della tappa Junior Next Gen di macroarea a Verona e in questi giorni protagonista del torneo Joma Junior Tour a Villa Carpena, la sorella Sofia, Sofia Cadar e Maria Vittoria Ranieri. Alle porte, inoltre, c’è un appuntamento significativo: il 28 e 29 maggio ospiteremo una delle sei tappe del circuito giovanile Kinder per il tennis in carrozzina, denominato Junior Wheelchair Tennis Trophy. Abbiamo coinvolto anche il Comitato Paralimpico per quello che sarà un evento nel segno dell’inclusione: i ragazzi partecipanti potranno confrontarsi anche con allievi del nostro circolo normodotati. E sempre in tale ottica, fedele all’impegno della dirigenza di promuovere lo sport per tutti, il 10 e 11 settembre riproporremo l’iniziativa ‘Uguali Diversamente. Lo sport nella sua forma migliore, oltre la disabilità’ dopo il successo della prima edizione nell’autunno scorso allestita in collaborazione con la Fisdir e il fiduciario Vincenzo Morgante”.

I valori dello sport sono stati evidenziati anche da Giancarlo Pagani in rappresentanza della ditta Oremplast, da tempo partner in un progetto legato al territorio che ha pochi eguali nel panorama nazionale. “Il nostro è un ruolo di supporto come famiglia e come azienda perché investire sui giovani significa investire nel futuro – ha affermato nel suo saluto Pagani – E lo sport è una straordinaria metafora della vita: uno vince e gli altri imparano. Poi è chiaro che in campo si va per vincere e divertirsi, togliendosi delle soddisfazioni come quelle vissute in questi anni. Per noi è un autentico piacere sostenere una realtà come il Circolo Tennis Massa Lombarda, più unica che rara”.

Dopo la consegna della divisa sociale ai baby Pietro Ricci e Sofia Cilibic, che hanno espresso le loro forti motivazioni a crescere e migliorarsi in questo contesto, la chiusura finale è stata affidata al presidente Fulvio Campomori. “Da anni lavoriamo nel settore maschile riuscendo a portare una squadra ai vertici nazionali, in serie A1, dove proveremo a risalire il prossimo autunno, e per questo è doveroso ringraziare il maestro Michele Montalbini. A partire dall’anno scorso abbiamo lanciato un progetto anche in ambito femminile, dove abbiamo meno tradizione, in questo caso contando sull’impegno del maestro Ronnj Capra che segue Sofia Cadar, affiancata da altre ragazze di valore come Giulia Dal Pozzo e Maria Vittoria Ranieri in un team under 14 su cui riponiamo buone speranze. La presenza di queste giovani di qualità rappresenta anche uno stimolo per tutti gli allievi della nostra Scuola Tennis, che conta oltre cento iscritti, un numero significativo che intendiamo conservare in prospettivaconclude Campomori abbinando alla quantità anche una sempre maggior qualità”.

Nicola Gualanduzzi consegna a Sofia Cilibic la divisa del CT Massa Lombarda
Nicola Gualanduzzi consegna a Sofia Cilibic la divisa del CT Massa Lombarda
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti