Cerca
Close this search box.
Ragazze Arco Club Riccione con Raimondo Luponetti

Tricolori indoor: Arco Club Riccione conquista il titolo italiano Ragazze

C’è gloria anche per l’Arco Club Riccione nella terza giornata dei 49esimi Campionati Italiani indoor di tiro con l’arco, in svolgimento fino a domenica 27 febbraio alla Fiera di Rimini (padiglioni B5 e D5). Nel sabato dedicato all’assegnazione dei titoli di classe in divisione olimpica la società presieduta da Raimondo Luponetti, che organizza la rassegna tricolore insieme al comitato regionale FitArco, si è confermata sul tetto d’Italia con la squadra Ragazze, aggiungendo poi l’argento del team Allievi maschile e il bronzo tra gli Junior di Francesco Gregori, che si è inoltre qualificato tra i migliori 16 del ricurvo maschile che domenica si sfideranno a partire dagli ottavi e proseguiranno gli scontri diretti per l’assegnazione dei bronzi e dei titoli italiani assoluti.

I TITOLI DI CLASSE SENIOR E MASTER – Al termine delle 60 frecce si aggiudica il titolo di classe Senior Massimiliano Mandia (Fiamme Azzurre) con 585 punti, uno in più di Michele Frangilli (Aeronautica Militare) e due più di Marco Morello (Aeronautica Militare).
Titolo italiano femminile per Tatiana Andreoli (Fiamme Oro) con 580 punti, protagonista di una notevole rimonta, argento per Tanya Giada Giaccheri (Aeronautica Militare) con 579 e bronzo per Vanessa Landi (Aeronautica Militare) con 577. 
Tra i Master vittoria di Cristiano Malavasi (Arcieri Re Astolfo) con 575 punti davanti a Palmiro Morini (Arcieri Ugo di Toscana) con 572 e a Marcello Tozzola (Arcieri Bizantini) con 565. La nuova campionessa è Simona Mento (Toxon Club) con 560 punti, secondo posto per Elis De Nardin (Arcieri del Piave) con 549 e terzo posto per Carla Di Pasquale (Castenaso Archery Team) con 549 ma meno “10” rispetto all’avversaria.

Francesco Gregori (a destra), bronzo in categoria Junior
Francesco Gregori (a destra), bronzo in categoria Junior (foto FitArco)

I TITOLI DI CLASSE GIOVANILI INDIVIDUALI – E’ Matteo Balsamo (Arcieri di Artemide) a vincere il titolo Junior maschile con 586 punti, secondo Federico Novati (Arcieri La Sorgente) con 578, sul terzo gradino del podio il “padrone di casa” Francesco Gregori (Arco Club Riccione) con 576. Al femminile trionfa Roberta Di Francesco (Arcieri Abruzzesi) con 583 punti davanti a Ginevra Landi della Maremmana Arcieri (570) e a Lucia Mosna (Arcieri Valli di Non e Sole) con 567. 
Tra gli Allievi vittoria per Edoardo Tuci (Compagnia Arcieri Ugo di Toscana) con 575 punti, nove in più di Riccardo Alfano (Arcieri del Roccolo), terzo Francesco Poerio Piterà (Arcieri Club Lido) con 564. La nuova campionessa italiana è Chiara Compagno (Arcieri Sagittario del Veneto) con 565 punti, stesso punteggio ma più “10” della seconda Nicole Passarella (Castenaso Archery Team), terza posizione per Giada Fiorot (Arcieri Curtis Vadi) con 552. 
Nella classe Ragazzi oro maschile per Umberto Ungarelli (Castenaso Archery Team) con 539 punti, uno in più di Luca Burani (Arcieri Tifernum), mentre al terzo posto c’è William Sioli (Arcieri Bosco delle Querce) con 534. Oro femminile per Matilde Manini (Arcieri Seri-Art Cremona) con 560 punti, argento per Licia Simonetti (Re Bertoldo) e bronzo per Lucia Elena (Arcieri 5 Stelle) rispettivamente a quota 537 e 530. 

I TITOLI DI CLASSE A SQUADRE – Nella classe senior maschile vince il Malin Archery Team (Fissore, Palazzi, Scarpa) con 1697 punti davanti agli Arcieri Decumanus Maximus (Guerra, Michieletto, Lo Porto) con 1690 e agli Arcieri Montalcino (Santi, Fabrizzi, Pagliantini) con 1688. Al femminile trionfano gli Arcieri Torrevecchia (Rebagliati, Mandia, Nardinocchi) con 1643 punti, secondo posto per gli Arcieri Tigullio (Panella, Pelvio, Noceti) e terzo per il Malin Archery Team (Bajno, Antoniazzi, Doretto).
Tra i Master successo delle Frecce Azzurre al maschile con Mancini, Torella, Del Monte con 1621 punti, a 1616 al secondo posto ci sono gli Arcieri delle Alpi (Miceli, Botto, Rovera) e al terzo con 1612 c’è l’Arco Club Pontino (Azzoni, Franzini, Bertoni). Al femminile oro per il Castenaso Archery Team (Di Pasquale, Franceschelli, Carnevali) con 1596 punti, argento per gli Arcieri del Piave (De Nardin, Broggio, Sacchet) con 1574 e bronzo per gli Arcieri Romani (Rismondo, Quagliarini, Orestano) con 1518. Tra le squadre Junior vince il titolo italiano la Maremmana Arcieri (Bilisari, Corraro, Rosso) con 1690 punti, davanti a Dyamond Archery Palermo (Andolina, Fodale, Grammatico) con 1647 e agli Arcieri del Roccolo (Borsani, Falciani, Valassina) con 1635. Al femminile trionfano gli Arcieri Città di Pescia (Platania, Centini, Bertolai) con 1572 punti, secondo posto per gli Arcieri Bosco delle Querce (Prandini, Bergna, Rota) con 1560 e terzo per gli Arcieri San Marco Stigliano (Bonvicini, Beggiora, Divari) con 1539. 

premiazione gara Allievi a squadre ricurvo
La premiazione della gara Allievi a squadre ricurvo, con Arco Club Riccione argento (foto FitArco)

Nella classe Allievi oro per il Mirasole Città di Opera (Ruffino Sancataldo, Silvestrini, Cardellino) con 1633 punti, argento con 1618all’Arco Club Riccione (Samuele Pecci, Lorenzo Fabrizioli, Simone Vernocchi) e bronzo per gli Arcieri della Francesca (Palumbo, Ceruti, Dilecce) con 1614. Nella gara femminile vincono gli Arcieri Sagittario del Veneto (Chiara e Alice Compagno, Dessi) con 1626 punti, secondo posto per il Castenaso Archery Team (Passarella, Buffani, Bacerio) con 1563 e terzo per gli Arcieri del Roccolo (Crespi, Tunesi, Gambini) con 1453. 
Tra i Ragazzi il titolo italiano maschile va agli Arcieri di Venere (Palermo, Semplice, Pace) con 1473 punti davanti agli Arcieri del Piave (Susana, Mazzucco, De Simoi) con 1392 e agli Arcieri di Santo Stefano (Pappapicco, Disanto, Barzon) con 1052.
Nella classifica femminile  primo posto per il terzo anno di fila per l’Arco Club Riccione (Noemi Peruzzi, Rebecca Pecci, Sofia Colombari) con 1435 punti, secondo per gli Arcieri Re Astolfo (Travasoni, Dallari, Armagni) con 1426, terzo per la Compagnia Arcieri Etruschi (Bardi, Sokolova, Boccia).

Tricolori indoor: La linea di tiro dell'arco olimpico giovanile
La linea di tiro dell’arco olimpico giovanile (foto FitArco)

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti