Alessandro Pecci

Alessandro Pecci stoppa Bertuccioli e vola agli ottavi nel Bnl del Matchball Firenze, in corsa pure Giorgetti

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

I giovani tennisti romagnoli sempre più protagonisti nel torneo Open di pre-qualificazione agli Internazionali BNL d’Italia del Foro Italico in corso al Match Ball Firenze.

In particolare Alessandro Pecci, giovane riccionese con classifica 2.4 tesserato per il Circolo Tennis Cervia, è stato infatti protagonista dell’exploit di giornata, superando con il punteggio di 7-6 7-5 Federico Bertuccioli (2.4), allievo della San Marino Tennis Academy che ha iniziato la stagione davvero alla grande nel circuito Open (successi al Villa Carpena e al Buscherini Forlì, semifinale a Cesena). Un successo che spalanca a Pecci le porte degli ottavi di finale dove sfiderà giovedì il 2.2 Walter Trusendi, ottava testa di serie.

Francesco Giorgetti (Tennis Viserba)

Ancora in corsa anche il riminese Francesco Giorgetti (Tennis Viserba) che si gioca un posto negli ottavi con il giovane Riccardo Perin (2.5). Escono di scena, invece, altri due giocatori del club viserbese, Manuel Mazza ed Alessandra Mazzola.

Risultati 3° turno: Francesco Giorgetti (2.4)-Francesco Cano’ (2.4) 4-6 6-1 6-1, Daniele Capecchi (2.1, n.5)-Manuel Mazza (2.3) 6-3 6-0.
Femminile, 2° turno: Alessia Bianchi (2.3)-Alessandra Mazzola (2.3) 6-3 4-6 6-2.

I VETERANI AL VIA A SARSINA – Intanto domani scatta il torneo nazionale Veterani Over 45 e 55 organizzato dalla Polisportiva Circolo Sarsina, il trofeo “Romagna Posa”. Nell’Over 45 guida le fila il 3.1 Andrea Lepri, davanti al 3.2 Matteo Fiori (Ct Villa Bolis), nell’Over 55 (17 iscritti) tutti dietro al 3.2 Francesco Piovani ed ai 3.3 Mauro Bigiani e Fabrizio Rubbi (Ct Casatorre).

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti