Il Circolo Tennis Venustas Igea Marina

Fabbri, Saetti e Buldrini, vittorie giovani nell’Open del Ct Venustas

Siamo nel tabellone finale nel torneo nazionale Open del Ct Venustas di Igea Marina, il trofeo “Città di Bellaria” (4.000 euro di montepremi). La prima a staccare il biglietto per il 2° turno del main-draw è stata Perla Fabbri (Ct Cicconetti), bene anche due giocatrici del Gt Rivazzurra, Matilde Buldrini e Vittoria Saetti. Sezione 3°, turno qualificazione: Matilde Buldrini (3.1, n.1)-Marina Della Chiesa (Nc) 3-6, 6-2, 7-5, Vittoria Saetti (3.2, n.7)-Elisa Ridolfi (3.4) 7-5, 7-5. 1° turno tabellone finale: Perla Fabbri (2.8)-Alessandra Sparnacci (3.5) 6-1, 6-3. Il torneo è stato condizionato, nei giorni scorsi, dalla pioggia, si recupera oggi con un corposo programma che prevede ben dieci match a partire dalle 10.

Sempre in tema Open avanza il torneo del Tre Colli Brisighella. Tabellone di 3°, 2° turno: Alessandro Naldi (3.4)-Andrea Ancarani (3.3) 6-3, 6-0. 3° turno: Simone Bezzi (3.2)-Antonio Luciani (3.4) 6-1, 1-6, 6-1, Giorgio Boldrini (3.2)-Luca Caprioni (3.4) 4-6, 7-6 (4), 7-6 (1), Leonardo Fabbri (3.2)-Davide Casadio (3.4) 6-3, 6-4, Michael Palli (3.2)-Carlo Alberto Caniato (3.1) 6-7 (6), 7-6 (1), 6-1.

Si giocano intanto i tabelloni finali nel torneo Veterani del Ct Bagnacavallo, tappa del circuito regionale “Tennis Fun”. Over 45, 2° turno: Stefano Monti (3.3)-Alberto Piccinini (3.4) 6-2, 7-6, Giorgio Vocaturo (3.3)-Franco Cavallo (3.4) 6-0, 6-0, Andrea Travaglini (3.3)-Emanuele Guaragnella (3.4) 6-2, 6-0, Fabio Folletti (3.4)-Cristian Leoncini (4.1) 6-3, 6-2. Over 55, 1° turno: Stefano Bassetti (3.5)-Francesco Benanchi (3.5) 3-6, 6-2, 6-1. 2° turno: Mirco Morotti (3.4)-Saverio Selleri (3.4) 6-3, 6-2, Marco Grassi (3.4)-Delio Rinaldi (3.4) 6-4, 6-4. Ottavi: Luigi Avoni (3.4)-Gian Luca Biancoli (3.4) 7-5, 6-1.

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti