Articoli

Torneo Rodeo Massa Lombarda: Luca Caprioni e Mattia Barbarino

Mattia Barbarino (Ct Casatorre) e Francesca Bertuzzi (Under Tennis Massa) sono i vincitori del torneo nazionale di terza categoria organizzato dal Ct Massa Lombarda con la formula Rodeo, il trofeo “Oremplast”.

Francesca Bertuzzi

Francesca Bertuzzi (Under Tennis Massa Lombarda)

Nel maschile (limitato ai 3.3), che ha registrato un notevole successo di partecipazione con 59 iscritti, Barbarino (3.4), autore di una grande stagione, ha regolato Francesco Fabbri (3.5) in semifinale per 4-2 4-2 e in finale ha piegato in rimonta il pari classificato Luca Caprioni, portacolori del Ct Massa Lombarda, con il punteggio di 4-5 (5) 4-1 10-3.

Mattia Barbarino e Luca Caprioni premiati a Massa Lombarda

Mattia Barbarino e Luca Caprioni premiati a Massa Lombarda

Nella gara femminile (in campo fino alle 3.1) la padrona di casa Bertuzzi, classifica 3.2, ha rispettato il ruolo di numero 1 del seeding, superando in semifinale la 3.3 Olimpia Bergonzoni per 4-0 4-1 e in finale imponendosi sulla 3.3 Martina Lolli, seconda testa di serie, per 4-1 1-4 10/8.

Martina Lolli

Martina Lolli

La squadra di serie A1 del CIrcolo Tennis Massa Lombarda

Era un esordio da ‘mission impossible’ e sul campo si è confermato tale. Comincia con una sconfitta la quarta avventura consecutiva in serie A1 maschile del Circolo Tennis Massa Lombarda, uscito comunque a testa alta dalla trasferta al Park Tennis Club Genova, dove ha ceduto per 4-2.

Sui campi di uno dei circoli più antichi d’Italia (fondato nel 1929), vincitore dello scudetto nel 2016 e che non fa mistero delle proprie ambizioni di tornare a conquistare il titolo (del resto in rosa, pronti ad essere calati sul tavolo nelle fasi decisive della competizione, ha anche elementi quali Fabio Fognini, Simone Bolelli e lo spagnolo Pablo Andujar, arrivato ai quarti di finale nei recenti US Open), c’era il rischio che la giovanissima formazione capitanata da Michele Montalbini, nell’occasione senza il cinese Zhizhen Zhang, numero 179 Atp (2.1 classifica italiana), e Samuele Ramazzotti (2.2),  potesse andare incontro a una severa lezione e invece così non è stato.

Andrea Arnaboldi e Julian Ocleppo

La stretta di mano tra Andrea Arnaboldi e Julian Ocleppo a Genova

Anzi, il 22enne Julian Ocleppo (2.3) si è preso la soddisfazione di superare in tre set un prima categoria di esperienza e spessore come Andrea Arnaboldi, mentre il 19enne Alessio De Bernardis ha ceduto al 2.1 Andrea Basso e il 17enne Lorenzo Rottoli poco ha potuto contro il talento azzurro Lorenzo Musetti, 17enne di Carrara che a inizio 2019 ha trionfato agli Australian Open junior. Stesso discorso per il 15enne Marco Cinotti, alle prime esperienze nel massimo campionato, sconfitto dal 2.2 Luca Prevosto. Nei doppi l’altro baby romagnolo Jacopo Bilardo, in coppia con De Bernardis, ha piegato in rimonta Musetti/Ceppellini, ma il duo Arnaboldi/Basso ha fatto valere la maggior esperienza nei confronti di Ocleppo/Rottoli portando ai genovesi il punto del successo.

Alessio De Bernardis e Andrea Basso

La stretta di mano tra Alessio De Bernardis e Andrea Basso

Domenica 20 ottobre, per la seconda giornata, il calendario propone al team romagnolo il debutto alla Oremplast Tennis Arena – la struttura con copertura fissa in legno lamellare e campi in sintetico inaugurata lo scorso anno – con avversario il New Tennis Torre del Greco. La neopromossa formazione campana può attingere a un parco stranieri piuttosto ampio (per regolamento se ne può schierare uno per incontro) che comprende gli spagnoli Roberto Bautista Agut, Guillermo Garcia Lopez e Sergio Gutierrez Ferrol, l’austriaco Lucas Miedler e il croato Franko Skugor (ottimo doppista), e si è rafforzata con il romano Gian Marco Moroni ad affiancare Raul Brancaccio e gli altri seconda categoria Giovanni Cozzolino, Gennaro Orazio, Filippo Palumbo, Antonio Mastrelia e Raffaele Barba. 

Invariata è la formula della competizione: la prima di ciascun gruppo accede ai play-off scudetto (semifinali andata e ritorno il 24 novembre e 1 dicembre, poi finale in sede unica il 7 e 8 dicembre), la seconda si assicura la permanenza in categoria, mentre terze e quarte disputano i play-out per la salvezza in A1 (anche in questo caso 24 novembre e 1 dicembre). 

Alessio De Bernardis e Jacopo Bilardo

Alessio De Bernardis e Jacopo Bilardo in campo in doppio a Genova

Sapevamo che si trattava di un impegno proibitivo però guardiamo con soddisfazione a come la nostra giovane squadra l’ha affrontato – commenta il presidente Fulvio Campomori – Tutti sono riusciti a dare il massimo, anche i giovanissimi all’esordio, e addirittura per un attimo abbiamo pensato di poter tornare a casa con un pareggio. Un aspetto importante in vista delle prossime sfide, fermo restando che il girone è di ferro e siamo pienamente consapevoli che sarà durissimo raggiungere la salvezza”.

PARK TENNIS CLUB GENOVA – CTD MASSA LOMBARDA 4-2
Julian Ocleppo (M) b. Andrea Arnaboldi (G) 63 36 61, Lorenzo Musetti (G) b. Lorenzo Rottoli (M) 60 61, Andrea Basso (G) b. Alessio De Bernardis (M) 63 63, Luca Prevosto (G) b. Marco Cinotti (M) 60 61; doppi: Jacopo Bilardo/Alessio De Bernardis (M) b. Lorenzo Musetti/Alessandro Ceppellini (G) 36 64 10-6, Andrea Arnabooldi/Andrea Basso (G) b. Julian Ocleppo/Lorenzo Rottoli (M) 64 64.

Girone 3, prima giornata: Park Tennis Club Genova – Circolo Tennis Massa Lombarda 4-2; New Tennis Torre del Greco – SG Angiulli Bari 4-2

Classifica: Park Tennis Club Genova e New Tennis Torre del Greco 3 punti; Circolo Tennis Massa Lombarda e SG Angiulli Bari 0.

Circolo Tennis Massa Lombarda: presentazione squadra A1 maschile

Oreste Pagani (Oremplast), Fulvio Campomori, presidente CT Massa Lombarda, il capitano Michele Montalbini e il sindaco Daniele Bassi

Il Circolo Tennis Massa Lombarda

Week-end con i terza categoria al Circolo Tennis Massa Lombarda dove va in scena il torneo Rodeo maschile (limitato ai 3.3) e femminile (fino alle 3.1) – Trofeo Oremplast.

Torneo Rodeo terza categoria Massa Lombarda

La locandina del Trofeo Oremplast, torneo Rodeo terza categoria al CT Massa Lombarda

Nel maschile gli iscritti sono ben 63, con i big tra i 3.3: Andrea Ancarani, Mattia Battistini, Jimmy Lorenzo Celeste, il locale Luca De Giovanni, Claudio Ferracuti, Lucio Merelli, Massimiliano Perotti ed Alessandro Maria Ponticelli.
Nel femminile guidano le fila la 3.2 Francesca Bertuzzi e le 3.3 Olimpia Bergonzoni, Chiara Giorgetti e Martina Lolli.

serie A1: Massa Lmbarda e Canottieri Aniene

Park Tennis Club Genova (con in rosa Fabio Fognini e Simone Bolelli, solo per citare due nomi), Angiulli Bari e New Tennis Torre del Greco: ecco le avversarie del Circolo Tennis Massa Lombarda nel girone 3 del campionato di serie A1 maschile. La Federazione Italiana Tennis ha infatti ufficializzato la composizione dei quattro gironi in cui sono suddivise le 16 compagini partecipanti e il calendario della prima fase del massimo campionato, che prenderà il via domenica 13 ottobre per concludersi il 17 novembre (poi le sfide per play-off e play-out).

Lorenzo Musetti

Lorenzo Musetti, vincitore dell’Australian Open junior 2019 (foto FIT/Silverii)

Ancora una volta, dunque, deve fare i conti con un gruppo assai impegnativo la formazione romagnola, che si appresta alla quarta partecipazione consecutiva in questa competizione di vertice, dopo essersi garantita nei primi due anni la permanenza in categoria direttamente senza dover passare dagli spareggi, play-out a cui ha fatto invece ricorso nella passata edizione. L’avventura del team capitanato da Michele Montalbini scatterà in trasferta, domenica 13 ottobre (alle ore 10 l’inizio degli incontri, 4 singoli e 2 doppi), sui campi del Park Tennis Club Genova, uno dei circoli più antichi d’Italia (fondato nel 1929), vincitore dello scudetto nel 2016 e che non fa mistero delle proprie ambizioni: oltre a Fabio Fognini e all’altro davisman azzurro Simone Bolelli, può infatti contare in organico sullo spagnolo Pablo Andujar, arrivato ai quarti di finale nei recenti US Open, su altri due prima categoria di spessore quali Alessandro Giannessi e Andrea Arnaboldi, ma anche su 2.1 di qualità come Gianluca Mager, Andrea Basso e Lorenzo Musetti, 17enne di Carrara che a inizio 2019 ha trionfato agli Australian Open junior, e sui 2.2 Alessandro Ceppellini e Luca Prevosto.

Sette giorni dopo, domenica 20 ottobre, l’esordio alla Oremplast Tennis Arena – la struttura con copertura fissa in legno lamellare e campi in sintetico inaugurata lo scorso anno – con avversario il New Tennis Torre del Greco. La neopromossa formazione campana può attingere a un parco stranieri piuttosto ampio (per regolamento se ne può schierare uno per incontro) che comprende gli spagnoli Roberto Bautista Agut, Guillermo Garcia Lopez e Sergio Gutierrez Ferrol, l’austriaco Lucas Miedler e il croato Franko Skugor (ottimo doppista), e si è rafforzata con il romano Gian Marco Moroni ad affiancare Raul Brancaccio e gli altri seconda categoria Giovanni Cozzolino, Gennaro Orazio, Filippo Palumbo, Antonio Mastrelia e Raffaele Barba. La squadra romagnola chiuderà l’andata in casa ospitando domenica 27 ottobre l’Angiulli Bari, che ha iscritto come stranieri l’ungherese Attila Balazs, il croato Nino Serdarusic e lo spagnolo Oriol Roca Batalla, e ha nel pugliese Andrea Pellegrino la punta di diamante italiana, affiancato da Luca Narcisi, Andres Gabriel Ciurletti, Giovanni Narcisi, Duilio Beretta Avalos, Benito Massacri, Nicola Pipoli e Domenico D’Alena.

Zhizhen Zhang

Zhizhen Zhang (Circolo Tennis Massa Lombarda – foto Cocchi)

Quindi la fase di ritorno a campi invertiti, che si apre venerdì 1 novembre a Massa Lombarda con il Park Genova, seguita domenica 3 novembre dalla trasferta a Torre del Greco e quindi domenica 17 novembre (dopo lo stop in concomitanza con le Next Gen ATP Finals a Milano) dall’impegno esterno a Bari per terminare il girone all’italiana.

Invariata è la formula della competizione: la prima di ciascun gruppo accede ai play-off scudetto (semifinali andata e ritorno il 24 novembre e 1 dicembre, poi finale in sede unica il 7 e 8 dicembre), la seconda si assicura la permanenza in categoria, mentre terze e quarte disputano i play-out per la salvezza in A1 (anche in questo caso 24 novembre e 1 dicembre). 

Samuele Ramazzotti

Samuele Ramazzotti (Circolo Tennis Massa Lombarda – foto Cocchi)

La squadra sponsorizzata da Oremplast, l’azienda della famiglia Pagani che è partner a 360 gradi dell’intero progetto sportivo del circolo, sarà ancora più all’insegna della linea verde rispetto al passato, quando già i giovani trovavano ampio spazio. Il capitano Michele Montalbini potrà contare, in ordine di classifica, sul cinese Zhizhen Zhang, 23 anni il prossimo 16 ottobre, al momento numero 227 Atp (2.1 classifica italiana) e sui cosiddetti ‘vivaio’ Samuele Ramazzotti (2.2, classe 1999), Julian Ocleppo (2.3, classe 1997), lo junior azzurro Lorenzo Rottoli (2.4, classe 2002) e Alessio De Bernardis (2.4, nato nel 2000). A questi giocatori confermati dalla passata stagione si aggiungono quattro new entry: si tratta del romano Riccardo Perin (classe 2000, 2.5), ex Canottieri Aniene, e dei 15enni Jacopo Bilardo e Marco Cinotti, entrambi classificati 2.7, e del francese Fabrice Martin, grande interprete del doppio (è numero 31 nel ranking Atp di specialità), dove è stato finalista all’ultimo Roland Garros in coppia con il connazionale Jeremy Chardy. Insieme i due transalpini hanno anche vinto sempre nel 2019 i titoli Atp a Marsiglia ed Estoril (5 i trofei complessivi di doppio nella bacheca del 32enne di Bayonne).

Jacopo Bilardo

Jacopo Bilardo, giovane portacolori del Circolo Tennis Massa Lombarda (foto Cocchi)

Completano l’elenco degli atleti inseriti in rosa (16 in totale) il 2.6 Ronny Capra, Giovanni Caroli (3.2, classe 2001), i 3.3 Luca De Giovanni e Lorenzo Quattrini, Edoardo Rivola (3.4), Francesco Fabbri (3.4, classe 2003) e Giovanni Zardi (3.5, classe 2003), gli ultimi cinque catalogati come ‘vivaio’.

L’obiettivo per noi rimane ovviamente quello degli anni passati, vale a dire mantenere un posto nella massima serie – spiega il presidente Fulvio Campomori – Il girone è di quelli che si definiscono di ferro, anche se tutti poi sono impegnativi per una piccola realtà di provincia come la nostra chiamata a misurarsi con delle corazzate in un campionato di vertice come questo. Per le ragioni che un po’ tutti conoscono abbiamo dovuto fare delle scelte di natura economica perdendo così alcune punte di diamante della squadra del recente passato Abbiamo in pratica puntato tutto sul settore giovanile e confidiamo in una crescita dei nostri ragazzi all’interno di un gruppo affiatato e compatto, gestito con maestria dal capitano Michele Montalbini, sperando che si possa aprire un nuovo ciclo dopo quello che ci ha visto protagonisti con i vari Fabbiano, Travaglia, Napolitano e Gaio. Siamo comunque pienamente consapevoli che sarà durissima raggiungere la salvezza”.

Marco Cinotti (Circolo Tennis Massa Lombarda)

Davide Della Tommasina-Lorenzo Brunetti e Michele Vianello-Fabio Mercuri: sono le due sfide, in programma nella serata di sabato 31 agosto, che designano i nomi di chi si contenderà poi domenica sera il 16° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 2000 euro giunto al gran finale sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda, con una nutrita presenza di pubblico per tutta la settimana.

Lorenzo Brunetti in azione sui campi di Massa Lombarda

Lorenzo Brunetti in azione sui campi di Massa Lombarda

Tre dei quattro giocatori più accreditati hanno dunque tenuto fede al loro ruolo e raggiunto il penultimo atto. In particolare Della Tommasina, 2.2 toscano che difende i colori dello Sporting Club Sassuolo dividendosi fra circuito internazionale e tornei Open, numero 1 del seeding, dopo aver esordito negli ottavi sbarazzandosi con un doppio 6-2 di Lorenzo Monti (2.5, Villa Carpena Forlì) ha superato nei quarti per 6-3 2-6 6-4 Jacopo Calvani (2.4, Amici del Tennis Ronchi), che al terzo turno aveva imposto l’alt a Jacopo Bilardo, under 16 del club organizzatore.

E’ stato capace di raggiungere i quarti di finale, invece, l’altro baby targato Ct Massa Lombarda, vale a dire Marco Cinotti, classificato 2.7, facendosi largo a suon di “positivi”: dopo il 6-4 6-1 rifilato al secondo turno ad Edoardo Ludovico Truffelli (2.6, Ct Bologna) e il forfait di Giacomo Botticelli (2.4, Ct Cesena), il ragazzo che esordirà ad ottobre in serie A1 nel team capitanato da Michele Montalbini ha sconfitto negli ottavi per 6-1 4-6 6-4 Andrea Rondoni (2.4, Ct Cesena), prima di trovare semaforo rosso con Michele Vianello (6-1 6-1 lo score), a cui il giudice arbitro Roberto Montesi aveva assegnato la seconda testa di serie.

Michele Vianello

Michele Vianello in un’immagine d’archivio

Il 18enne ravennate, tesserato per lo Sporting Club Sassuolo, ha confermato di valere molto di più dell’attuale classifica di 2.4, come aveva già mostrato nel corso dell’estate conquistando il titolo in alcuni Open romagnoli. Tra Vianello e il match clou del 16° Trofeo Oremplast c’è il bolognese Fabio Mercuri (2.4), che dopo aver avuto via libera negli ottavi per il ritiro sul 5-1 in suo favore di Alessio De Bernardis (2.4, Ct Massa Lombarda), numero 6 del seeding, ha superato per 6-3 6-4 Noah Perfetti (2.5, Tennis Club Faenza), bravo in precedenza a sgambettare in rimonta, per 2-6 6-0 6-1, Andrea Di Meo (2.4, Amici del Tennis Ronchi), terza forza del tabellone.

Per quanto riguarda Lorenzo Brunetti (2.4, Ct Cesena), quarta testa di serie, tre anni fa in grado di raggiungere la finale su questi campi, negli ottavi è stato costretto al terzo set per domare 6-1 4-6 6-3 un sempre combattivo Ronnj Capra (2.6), maestro che segue il settore agonistico proprio del club organizzatore, poi ha staccato il pass per le semifinali senza sudare per il forfait di Cristiano Russo (2.4, Tc Sardegna), numero 5 del seeding.

Fulvio Campomori, presidente del Circolo Tennis Massa Lombarda

Fulvio Campomori (al centro), presidente del Ct Massa Lombarda con il sindaco Daniele Bassi e il presidente FIT Emilia Romagna Gilberto Fantini

Ancora una volta il torneo si è dimostrato di alto livello tecnico – sottolinea il presidente Fulvio Campomorimettendo in luce, come già in altre occasioni, alcuni giovani davvero interessanti, apprezzati dai tanti appassionati che stanno affollando il nostro circolo in questi giorni. E’ il caso di Vianello, che ha dimostrato notevoli qualità, ma anche del nostro Marco Cinotti, classe 2004, capace di spingersi fino ai quarti di finale con alcuni ‘positivi’. Un risultato che lascia ben sperare in vista del campionato di serie A1 che lui e il coetaneo Jacopo Bilardo affronteranno per la prima volta”.

RISULTATI

Quarti: Davide Della Tommasina (2.2, n.1)-Jacopo Calvani (2.4) 6-3 2-6 6-4, Lorenzo Brunetti (2.4, n.4)-Cristiano Russo (2.4, n.5) per ritiro, Fabio Mercuri (2.4)-Noah Perfetti (2.5) 6-3 6-4, Michele Vianello (2.4, n.2)-Marco Cinotti (2.7) 6-1 6-1.

Ottavi: Davide Della Tommasina (2.2, n.1)- Lorenzo Monti (2.5) 6-2 6-2, Jacopo Calvani (2.4)-Giacomo Magnani (2.6) 6-4 2-6 6-4, Lorenzo Brunetti (2.4, n.4)-Ronnj Capra (2.6) 6-1 4-6 6-3, Cristiano Russo (2.4, n.5)-Mattia Bandini (2.5) 1-6 6-1 6-3, Fabio Mercuri (2.4)-Alessio De Bernardis (2.4, n.6) 5-1 ritiro, Noah Perfetti (2.5)-Andrea Di Meo (2.4, n.3) 2-6 6-0 6-1, Marco Cinotti (2.7)-Andrea Rondoni (2.4) 6-1 4-6 6-4, Michele Vianello (2.4, n.2)- Enrico Baldisserri (2.5) 6-3 6-1.

Davide Errani in azione

Con l’inizio del tabellone finale entra davvero nel vivo il 16° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 2000 euro in svolgimento sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda (la conclusione è prevista per domenica 1 settembre).

La sezione intermedia dedicata ai 3ª categoria ha visto protagonisti i padroni di casa: sono infatti riusciti a staccare il pass per il main draw a suon di “positivi” il 3.4 Luca Caprioni, il 3.3 Luca Degiovanni, il 3.2 Giacomo Caroli e anche Davide Errani (3.4, Easy Tennis), fratello maggiore di Sara, mentre si sono fermati nel decisivo turno di qualificazione lottando contro avversari di miglior classifica Bernardino Albertazzi, e il 3.5 Francesco Fabbri (classe 2003), tutti portacolori del club organizzatore, e che ha ottenuto il pass a suon di “positivi”.

Tabellone 3ª categoria, turno qualificazione: Carlo Alberto Caniato (3.1, n.1)-Bernardino Albertazzi (3.3) 3-6 6-2 7-5, Lorenzo Cavarretta (3.1, n.2)-Tommaso Zucchini (3.3) 6-1 6-2, Luca Caprioni (3.4)-Massimiliano Angeli (3.1, n.3) 7-6 (6) 6-2, Simone Bezzi (3.2, n.4)-Francesco Fabbri (3.5) 6-1 2-6 6-2, Giacomo Caroli (3.2, n.5)-Massimiliano Perotti (3.3) 6-3 6-2, Luca De Giovanni (3.3)-Michele Savio (3.2, n.6) 7-6 (5) 4-6 7-6 (3), Davide Errani (3.4)-Giorgio Boldrini (3.2) 6-4 6-3.

Jacopo Bilardo

Jacopo Bilardo (immagine d’archivio)

Da lunedì 26 via dunque alle sfide del tabellone finale, che vede presenti altri giocatori del club organizzatore: i più “esperti” Pier Paolo Campoli (2.8) e Ronny Capra (2.6) e gli under 16 Marco Cinotti e Jacopo Bilardo, entrambi classificati 2.7, che poi da metà ottobre saranno impegnati nella serie A1 con i colori del Ct Massa Lombarda, come pure Alessio De Bernardis (2.4). Visto che l’azzurrino Lorenzo Rottoli (semifinalista nella passata edizione) è negli States dove disputerà anche le qualificazioni degli US Open junior, è sul perugino classe 2000, sesta testa di serie, che saranno puntati gli occhi dei numerosi appassionati che come al solito affollano il club di via Fornace di Sopra, per scoprire se De Bernardis saprà ritagliarsi un ruolo importante in una competizione ancora una volta di notevole spessore tecnico.

La prima testa di serie è infatti il 2.2 Davide Dalla Tommasina (Sporting Club Sassuolo), che si divide fra circuito internazionale e tornei Open, seguito nel seeding da una serie di 2.4 emergenti. A cominciare dal ravennate Michele Vianello, pure lui tesserato per lo Sporting Club Sassuolo e nel corso dell’estate capace di fare già centro in alcuni Open romagnoli, con terza testa di serie assegnata dal giudice arbitro Roberto Montesi ad Andrea Di Meo (Amici del Tennis Ronchi) e quarta a Lorenzo Brunetti (Ct Cesena), tre anni fa in grado di raggiungere la finale su questi campi. Ma anche altri romagnoli, come i 2.5 Noah Perfetti (Tennis Club Faenza) e l’imolese Enrico Baldisserri (Ct Bologna), sono pronti a indossare i panni dei guastafeste in un torneo che potrebbe essere davvero trampolino di lancio per qualche giovane.

Enrico Baldisserri

Il giovane imolese Enrico Baldisserri

Un torneo che è ormai un punto fermo nel calendario (quella 2019 è l’edizione numero 26) appuntamento di eccellenza in regione, grazie anche alla collaborazione con l’azienda massese che ha deciso di sposare in pieno il progetto sportivo del circolo della sua città: “essere partner significa guardare insieme nella stessa direzione”, la filosofia della famiglia Pagani, che da oltre quindici anni trova applicazione concreta in questo binomio che ha reso il Circolo Tennis Massa Lombarda un punto di riferimento per l’intero territorio della Bassa Romagna e non solo. 

 

Jacopo Bilardo

Sta tenendo banco da oltre una settimana e ora entra nella sua fase più calda il 16° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 2000 euro che ha preso il via lunedì 19 agosto sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda (la conclusione è prevista per domenica 1 settembre).

Si è partiti, come da regolamento con il primo tabellone riservato ai 4ª categoria, che ha visto tra i sei “promossi” alla sezione successiva anche il 4.2 locale Alberto Vassura (il 4.1 Gian Franco Corrado ha ceduto di misura, per 26 76(1) 12-10 al 4.2 imolese Matteo Tugnoli). I giocatori di casa si sono poi messi in evidenza anche nel tabellone dei 3ª categoria, visto che al decisivo turno di qualificazione (in programma domenica 25 i sette match che valgono un posto nel tabellone finale) sono approdati il 3.4 Luca Caprioni, i 3.3 Luca Degiovanni e Bernardino Albertazzi, il 3.2 Giacomo Caroli e il 3.5 Francesco Fabbri (classe 2003), tutti portacolori del club organizzatore, e anche Davide Errani (3.4, Easy Tennis), fratello maggiore di Sara, che ha ottenuto il pass a suon di “positivi”.

Pier Paolo Campoli

Pier Paolo Campoli (Circolo Tennis Massa Lombarda)

Da lunedì 26 scattano poi le sfide del tabellone finale (iscritti 39 seconda categoria), che vede presenti cinque ‘padroni di casa’: i più “esperti” Pier Paolo Campoli (2.8) e Ronny Capra (2.6) e gli under 16 Marco Cinotti e Jacopo Bilardo, entrambi classificati 2.7, che poi da metà ottobre saranno impegnati nella serie A1 con i colori del Ct Massa Lombarda, come pure Alessio De Bernardis (2.4). Visto che l’azzurrino Lorenzo Rottoli (semifinalista nella passata edizione) è negli States dove disputerà anche le qualificazioni degli US Open junior, è sul perugino classe 2000, sesta testa di serie, che saranno puntati gli occhi dei numerosi appassionati che come al solito affollano il club di via Fornace di Sopra, per scoprire se De Bernardis saprà ritagliarsi un ruolo importante in una competizione ancora una volta di notevole spessore tecnico.

Ronnj Capra

Ronnj Capra (Circolo Tennis Massa Lombarda)

La prima testa di serie è infatti il 2.2 Davide Dalla Tommasina (Sporting Club Sassuolo), che si divide fra circuito internazionale e tornei Open, seguito nel seeding da una serie di 2.4 emergenti. A cominciare dal ravennate Michele Vianello, pure lui tesserato per lo Sporting Club Sassuolo e nel corso dell’estate capace di fare già centro in alcuni Open romagnoli, con terza testa di serie assegnata dal giudice arbitro Roberto Montesi ad Andrea Di Meo (Amici del Tennis Ronchi) e quarta a Lorenzo Brunetti (Ct Cesena), tre anni fa in grado di raggiungere la finale su questi campi. Ma anche altri romagnoli, come i 2.5 Noah Perfetti (Tennis Club Faenza) e l’imolese Enrico Baldisserri (Ct Bologna), sono pronti a indossare i panni dei guastafeste in un torneo che potrebbe essere davvero trampolino di lancio per qualche giovane.

Un torneo che è ormai un punto fermo nel calendario (quella 2019 è l’edizione numero 26) appuntamento di eccellenza in regione, grazie anche alla collaborazione con l’azienda massese che ha deciso di sposare in pieno il progetto sportivo del circolo della sua città: “essere partner significa guardare insieme nella stessa direzione”, la filosofia della famiglia Pagani, che da oltre quindici anni trova applicazione concreta in questo binomio che ha reso il Circolo Tennis Massa Lombarda un punto di riferimento per l’intero territorio della Bassa Romagna e non solo. 

Fulvio Campomori, presidente del Circolo Tennis Massa Lombarda

Fulvio Campomori (al centro), presidente Ct Massa Lombarda con il sindaco Daniele Bassi e il presidente FIT Emilia Romagna Gilberto Fantini

Anche se con un montepremi abbassato rispetto a qualche anno fa il torneo rimane di alto livello tecnico – sottolinea il presidente Fulvio Campomori – e, come già avvenuto in altre occasioni, permetterà di valorizzare maggiormente i giovani, fornendo loro la possibilità di mettersi in evidenza. E l’auspicio nostro e degli appassionati locali è che tra i protagonisti ci siano proprio alcuni dei tanti ragazzi che difendono i colori del nostro circolo”.

 

Risultati tabellone 3ª categoria, 3° turno: Bernardino Albertazzi (3.3)-Alessandro Claysset (3.5) 2-6 6-4 ritiro, Tommaso Zucchini (3.3)-Mattia Cavina (3.4) 6-3 6-4, Luca Caprioni (3.4)-Manuel Franzoso (3.3) 6-2 6-3, Francesco Fabbri (3.5)-Roberto Zola (3.3) 5-7 7-56-0, Massimiliano Perotti (3.3)-Niccolò Iemmi (3.4) 6-2 6-0, Davide Errani (3.4)-Federico Raimondi (3.2, n.7) 6-0 6-1, Giorgio Boldrini (3.2)-Mattia Barbarino (3.4) 6-3 4-6 6-3.

Roberto Zanchini (Tennis Club Faenza)

Avanza il tabellone di 3° nel torneo nazionale Open maschile del Ct Massa, il 16° trofeo “Oremplast” (2.000 euro di montepremi). Al termine delle iscrizioni sono ben 102 i giocatori al via, con l’ingresso finale del 2.2 Davide Della Tommasina e dei 2.4 Giacomo Botticelli, Jacopo Calvani, Andrea Di Meo e Roberto Zanchini (nella foto). Brilla intanto nel tabellone di 3° Davide Errani (Easy Tennis). 2° turno: Alessandro Claysset (3.5)-Emanuele Guaragnella (3.4) 6-4, 6-2, Mattia Cavina (3.4)-Fabio Tebaldi (4.4) 7-5, 6-2, Luca Caprioni (3.4)-Daniele Bertozzi (3.5) 6-0, 6-0, Francesco Fabbri (3.5)-Ettore Moretti (3.4) 6-7 (6), 7-6 (5), 6-3, Niccolò Iemmi (3.4)-Filippo Ravaglia (3.4) 6-3, 6-1, Davide Errani (3.4)-Stefano Monti (3.3) 6-0, 6-1, Mattia Barbarino (3.4)-Michelangelo Matteuzzi (3.4) 7-6 (4), 3-6, 6-3.

Igea Marina. Parte oggi il torneo nazionale di 3° maschile del Ct Venustas di Igea, il Trofeo del Gelso. Ben 86 gli iscritti con l’ingresso finale tra i big del 3.1 Alessandro Terranova.

Ravenna. Scatta oggi il torneo nazionale di 3° maschile del Ct Cesarea di Ravenna (500 euro di montepremi), la “So.Na.D Summer Cup”. Sono 49 i giocatori al via, tra i 3.2 si è aggiunto anche Giorgio Boldrini. Si parte con il tabellone di 4° dove le teste di serie sono andate nell’ordine ai 4.1 Gregorio Valducci, Marcello Piccinini e Carlo Bega.

Alberto Morolli

Prestazioni da circoletto rosso per due romagnoli, il ravennate Michele Vianello, che elimina un big come Luca Pancaldi, ed il riminese Alberto Morolli negli ottavi del torneo nazionale Open del Tc Villanova di Bagnacavallo (5.500 euro di montepremi).

Ottavi: Cristian Camillo Rodriguez Sanchez (2.1, n.1)-Tommaso Roggero (2.3) 6-2, 7-5, Luca Tomasetto (2.3, n.8)-Giuliano Benedetti (2.4) 6-3, 6-2, Adelchi Virgili (2.2, n.4)-Francesco Giorgetti (2.4) 6-1, 6-1, Michele Vianello (2.4)-Luca Pancaldi (2.2, n.5) 7-6 (5), 7-6 (5), Andrea Guerrieri (2.2, n.3)-Federico Cecconi (2.4) 6-1, 6-0, Alberto Morolli (2.4)-Volodymyr Mikhailov (2.4) 6-4, 3-6, 7-5, Matteo Fago (2.1, n.2)-Edoardo Lavagno (2.3) 6-2, 6-1. Quarti anche per Federico Marchetti (2.3).

Matteo Fago

Matteo Fago in azione (foto Cocchi)

TROFEO OREMPLAST: PARTITO IL TABELLONE DI TERZA – Partito il tabellone di 3ª categoria nel torneo Open maschile del Ct Massa Lombarda, il 16° trofeo “Oremplast” (2.000 euro di montepremi).
1° turno: Alessandro Claysset (3.5)-Alberto Vassura (4.2) 6-7 (4), 6-3, 6-4, Fabio Tebaldi (4.4)-Matteo Sartini (3.5) 7-5, 6-3, Daniele Bertozzi (3.5)-Massimo Cavina (4.1) 1-6, 7-5, 6-1, Francesco Fabbri (3.5)-Matteo Tugnoli (4.2) 4-6, 6-1 e ritiro, Nicola Mancini (4.3)-Emanuele Celli (3.4) 6-2, 6-2, Giovanni Valentini (4.2)-Franco Cavallo (3.4) 6-1, 6-1.

JUNIOR TOUR ITF: ROTTOLI STOP A COLLEGE PARK – Lorenzo Rottoli si ferma nei quarti del torneo Itf Junior Tour Under 18 statunitense di College Park (Grade 1, hard). Il 17enne portacolori del Ct Massa Lombarda (n.16) ha ceduto per 6-1 5-7 6-4 all’inglese Harry Wendelken (n.12).

Gli allievi della San Marino Tennis Academy escono di scena nel torneo Itf Junior Tour di Skopje, capitale della Macedonia del Nord (Grade 5, terra). Molto bene Andrea Maria Artimedi (n.13) che è approdata al 3° turno dopo il successo per 6-2, 6-0 sulla serba Iva Divac (wild-card), prima della sconfitta per 4-6, 6-3, 6-3 contro la bulgara Lia Karatancheva (qualificata). Doppio, 2° turno: Artimedi-Peer battute 6-0, 6-3 da Simeva-Sretenovic (Mkd-Srb, n.6). Nel maschile si è fermato solo all’ultimo turno delle qualificazioni il forlivese Diego Bravetti che ha battuto l’inglese Maxwell Douglas per 6-4, 5-7, 11-9 ed il serbo Lav Dasic (wild- card) per 7-6 (4), 6-0, prima di cedere 7-5, 6-2 al turco Erden Er (n.12).

Kiryat Shmona. Nei quarti del doppio del torneo Itf Men’s Future israeliano di Kiryat Shmona (15.000 dollari, hard) Bertuccioli (nella foto)-Picchione battono Sarouk-Simon (Isr) 7-5, 6-2, ora contro Bega-Vilardo (n.2).

Schlieren. Julian Ocleppo (n.6) avanza nel torneo Itf Men’s Future svizzero di Schlieren (25.000 dollari, terra) dove ha battuto negli ottavi lo svizzero Luca Staeheli per 6-2, 7-5. Ora quarti contro il francesco Benjamin Bonzi (n.3). Doppio, 1° turno: Grigelis-Ocleppo (Ltu-Ita, n.1) b. Hartmeier-Huber (Sui, wild-card) 6-2, 6-3. Nei quarti sconfitta per 6-3, 6-3 contro Nouza-Skoch (Cze).

College Park. Lorenzo Rottoli nei quarti del torneo Itf Junior Tour Under 18 statunitense di College Park (Grade 1, hard). Il portacolori del Ct Massa (n.16) ha battuto al 3° turno lo statunitense Aidan Mayo per 6-3, 7-6 (6) ed ora sfida l’inglese Harry Wendelken (n.12).