La formazione femminile del Cicconetti Rimini festeggia la promozione in D1

Primi match nel trofeo femminile di terza categoria “Marina Quattrocchi”. Nel 4° girone: Emilia Tennis Academy-Asbi Imola 3-0: Silvia Guadagni-Isabella Lama 6-0, 6-2, Ludovica Mei-Giada Monducci 7-6, 2-6, 10-3, Guadagni-Gambetti b. Fabbri-Monducci 6-4, 6-1. Tc Faenza A-Ct Cesena 2-1: Giula Bancale-Paola Mordini 6-1, 6-1, Virginia Lodi-Sara Rizzello 6-4, 6-2, Lodi-Mordini b. Bancale-Margara 7-5, 6-2. Domenica dalle 14.30 la 2° giornata: Ct Cesena-Emilia Tennis Academy, Asbi-Tc Faenza A.

Nel 5° girone: Ct Cacciari A-Tc Faenza B 3-0: Caterina Castaldi-Linda Foschini 6-0, 6-1, Diletta Caprara-Silvia Ronchi 6-0, 6-0, Castaldi-Caprara b. Foschini-Ronchi 6-0, 6-1. Under Tennis-Ct Bologna 1-2: Martina Nadalini-Francesca Bertuzzi 4-6, 6-2, 10-5, Silvia Valdè-Federica Matteucci 6-1, 6-1, Bertuzzi-Bertuzzi b. Buccarelli-Valdè 7-5, 7-5. Domenica: Ct Bologna-Ct Cacciari A e Tc Faenza B-Under Tennis.
Nel 6° girone: Ct Cervia-Ct Cicconetti 0-3: Lucrezia Vagnini-Stella Faedi 6-3, 7-5, Giorgia Benedettini-Margherita Godio 6-1, 6-1, Sirena-Tosi b. Godio-Faedi 6-3, 6-4. Tennis Viserba-Ct Cacciari B 2-1: Silvia Prati-Emily Maggi 6-2, 6-2, Chiara Giorgetti-Alice Stella 6-0, 6-3, Giorgetti-Maggi b. Prati-Benini 6-4, 6-2. Domenica: Ct Cacciari B-Ct Cervia e Ct Cicconetti-Tennis Viserba.

Enea Castelvetro

Partito il trofeo “Giovannino Palmieri”, il campionato regionale a squadre maschile da quest’anno limitato ai 2.7. Subito protagoniste le squadre romagnole nella prima giornata. Primo girone: Tc Faenza A-Ct Zavaglia B 3-0: Alessandro Gavelli-Mattia Di Bari 1-6, 6-2, 10-5, Federico Dardi-Pietro Augusto Bonivento 6-4, 6-0, Ravaglia-Fabbri b. Valletta-Spadoni 6-4, 7-5. Pol.2000 Cervia-Ct Massa 2-1: Lorenzo Valdinoci-Giacomo Caroli 6-3, 6-1, Luca Caprioni-Mattia Foschi 7-6, 6-4, Valdinoci-Coffari b. Fabbri-De Giovanni 5-7, 6-4, 10-3. Domenica (dalle 9): Tc Marfisa Ferrara-Tc Faenza A, Centro Tennis Argenta-Pol.2000 Cervia e Ct Massa-Ct Zavaglia B. Secondo girone: Ct Cesena B-Ct Rimini 1-2: Filippo Fracassi-Gianmarco Lasagni 6-1, 6-0, Giacomo Mazzotti-Matteo Mussoni 6-4, 6-1, Padovani-Fracassi b. Ceccarelli-Bellarmino 5-7, 6-4, 10-6. Tennis Viserba B-Ct Casalboni 1-2: Davide Colonna-Bruno Rossi 6-3, 6-0, Alessandro Manduchi-Gianmatteo Tocco 6-2, 6-1, Matteini-Ercolani b. Pulga-Balducci 6-4, 6-4. Ct Russi-Tc Faenza B 0-3: Enrico Servadei-Riccardo Cicinelli 6-0, 6-2, Andrea Bosi-Giampaolo Bonvicini 6-2, 6-1, Assirelli-Cicognani b. Melandri-Ravaglia 6-2, 3-6, 11-9. Domenica: Ct Casalboni-Ct Cesena B, Tennis Viserba B-Ct Russi, Tc Faenza B-Ct Rimini. Terzo girone: Tc Riccione-Tennis Viserba A 1-2: Luca Bartoli-Alessandro Marcantoni 6-3, 1-6, 10-4, Samuel Zannoni-Nicolas Spimi 4-6, 6-3, 10-5, Marcantoni-Marra b. Rinaldi-Perotti 6-1, 6-1. Tc Faenza C-Tc Bagnacavallo 3-0: Pietro Zoli-Franco Cavallo 6-1, 6-1, Nicolò Vincenzi-Fabio Folletti 6-3, 2-6, 16-14, Donati-Zoli b. Melandri-Rombi 6-4, 3-6, 10-3. Forum-Ct Cervia 0-3: Andrea Godio-Nicola Ravaioli 6-2, 6-2, Enea Castelvetro (nella foto)-Filip Radovanovic 7-6 (4), 1-6, 10-5, Castelvetro-Casalboni b. Fagnoli-Flamigni 6-0, 7-5. Domenica: Tc Bagnacavallo-Tc Riccione, Tc Faenza C-Forum, Ct Cervia-Tennis Viserba A. Nel 4° girone: Ct Castenaso-Tc Faenza D 3-0: Fabio Bolelli-Lorenzo Berardi 6-0, 6-3, Marco Avati-Leonardo Lombini 6-2, 6-0, Avati-Duranti b. Cavina-Rava 6-1, 6-0. Ct Zavaglia A-Davis Tennis Team 1-2: Davide Scala-Matteo Bezzi 6-0, 6-3, Federico Sandri-Edoardo Lanza Cariccio 6-2, 4-6, 10-6, Bezzi-Spina b. Scala-Fabbri 6-3, 2-6, 12-10. Tennis Medicina-Ct Cesena A 2-1: Tommaso Zucchini-Antonio Bonivento 6-4, 5-7, 10-8, Simone Piraccini-Lorenzo Pareschi 7-5, 4-6, 10-6, Moretti-Gaiani b. Piraccini-Battistini 6-4, 5-7, 13-11. Domenica: Ct Zavaglia A-Tennis Medicina e Ct Cesena A-Tc Faenza D.

Serie A1 maschile: la squadra del Massa Lombarda

Un pareggio che vale come e anche più di una vittoria. E’ quello ottenuto nella seconda giornata di serie A1 maschile dal Circolo Tennis Massa Lombarda, che ha bagnato l’esordio casalingo fermando sul 3-3 il New Tennis Torre del Greco. Dopo la sconfitta per 4-2 sui campi della corazzata Park Tennis Club Genova (vittoriosa per 6-0 a Bari nel suo secondo impegno) la giovanissima squadra capitanata da Michele Montalbini ha dunque colto il suo primo punto in questa quarta avventura consecutiva nel massimo campionato.

Un risultato frutto del carattere e della “faccia tosta” della formazione romagnola – anche in questo caso senza il cinese Zhizhen Zhang, numero 179 Atp (2.1 classifica italiana), mentre Samuele Ramazzotti (2.2) era in rosa ma non è stato schierato – visto che alla Oremplast Tennis Arena i singolari si erano chiusi sul 3-1 in favore del team campano.

Serie A1 maschile: Julian Ocleppo

Serie A1 maschile: Julian Ocleppo (foto Valter Cocchi)

Il 22enne Julian Ocleppo (2.3) ha ceduto per 7-5 6-3 (dopo aver mancato  un set point sul 5-4) all’esperto spagnolo Guillermo Garcia Lopez, attualmente numero 141 della classifica (è stato anche numero 23 Atp), il 19enne Alessio De Bernardis poco ha potuto con un altro prima categoria come Raul Brancaccio, mentre Riccardo Perin è stato piegato in rimonta da Antonio Mastrelia. Il punto nei singolari per il CT Massa Lombarda è stato ottenuto da Lorenzo Rottoli, a segno in due set su Gennaro Orazzo. Il capolavoro della squadra romagnola è arrivato nei doppi, con le affermazioni in rimonta delle coppie Perin/Rottoli e Ocleppo/De Bernardis rispettivamente su Cozzolino/Mastrelia e Brancaccio/Garcia Lopez, in entrambi i casi per 10-8 al match tie-break che sostituisce il terzo set, regalando non poche emozioni ai numerosi appassionati presenti.

Serie A1 maschile: Lorenzo Rottoli (foto Valter Cocchi)

Serie A1 maschile: Lorenzo Rottoli (foto Valter Cocchi)

Per come si erano messe le cose dopo i singolari è stata davvero una piacevole sorpresa questo pareggio – commenta con soddisfazione il presidente Fulvio Campomori – che dimostra una volta di più lo spirito con cui la nostra giovane squadra affronta questo campionato di vertice. I ragazzi non hanno mai smesso di crederci, anche contro avversari più quotati ed esperti, e hanno visto premiato questo loro atteggiamento con un risultato che darà loro ancora più convinzione e fiducia. E’ un gruppo con forti motivazioni, unito e che sta bene insieme anche fuori dal campo. La strada per la salvezza è ancora molto lunga e ricca di difficoltà, certamente, e lo sapevamo fin dall’inizio, però con queste premesse possiamo provare a giocarcela sino in fondo, contando sull’apporto di tutti i componenti della squadra”.

Domenica 27 ottobre, per la terza giornata, il team romagnolo sarà ancora di scena alla Oremplast Tennis Arena per affrontare l’Angiulli Bari nel testa a testa che chiude l’andata. Il circolo pugliese ha in rosa come stranieri l’ungherese Attila Balazs (1.16), il croato Nino Serdarusic (1.17) e lo spagnolo Oriol Roca Batalla (2.1), poi Andrea Pellegrino (2.1), Luca Narcisi (2.4), Andres Gabriel Ciurletti (2.4), Giovanni Narcisi (2.5), Duilio Beretta Avalos (2.5), Benito Massacri (2.4), Nicola Pipoli (2.6), Domenico D’Alena (2.6) e Gianfranco Addante (3.1).

Invariata è la formula della competizione: la prima di ciascun gruppo accede ai play-off scudetto (semifinali il 24 novembre e 1 dicembre, poi finale in sede unica il 7 e 8 dicembre), la seconda si assicura la permanenza in categoria, terze e quarte disputano i play-out per la salvezza in A1 (anche in questo caso 24 novembre e 1 dicembre). 

CTD MASSA LOMBARDA – NEW TENNIS TORRE DEL GRECO 3-3
Guillermo Garcia Lopez (T) b. Julian Ocleppo (M) 75 63, Raul Brancaccio (T) b. Alessio De Bernardis (M) 61 62, Antonio Mastrelia (T) b. Riccardo Perin (M) 26 63 63, Lorenzo Rottoli (M) b. Gennaro Orazzo 63 64. 
Doppi: Riccardo Perin/Lorenzo Rottoli (M) b. Giovanni Cozzolino/Antonio Mastrelia (T) 36 76(4) 10/8, Julian Ocleppo/Alessio De Bernardis (M) b. Raul Brancaccio/Guillermo Garcia Lopez (T)  (G) 26 64 10-8

GIRONE 3: RISULTATI E CALENDARIO

Prima giornata (domenica 13 ottobre)

Park Tennis Club Genova – Circolo Tennis Massa Lombarda 4-2

New Tennis Torre del Greco – SG Angiulli Bari 4-2

Seconda giornata (domenica 20 ottobre)

Circolo Tennis Massa Lombarda – New Tennis Torre del Greco 3-3

SG Angiulli Bari – Park Tennis Club Genova 0-6

Classifica: Park Tennis Club Genova 6 punti; New Tennis Torre del Greco 4; Circolo Tennis Massa Lombarda 1; SG Angiulli Bari 0.

Partito con le qualificazioni il torneo Itf Junior Tour Under 18 di Pescara (Grade 5, terra). Tre forlivesi al 2° turno, Jacopo Bilardo (portacolori del Circolo Tennis Massa Lombarda) che ha vinto il derby contro Nicola Filippi, Diego Bravetti (allievo di Giorgio Galimberti sul Titano) e Caterina Pantoli. Bene anche Ivan La Cava, altro allievo della San Marino Tennis Academy.

Jacopo Bilardo

Jacopo Bilardo (Circolo Tennis Massa Lombarda)

Qualificazioni, 1° turno: Jacopo Bilardo (wild card)-Nicola Filippi (n.2) 6-4 6-4, Ivan La Cava (n.3)-Andrea Meduri 3-6 6-3 10/8, Diego Bravetti (n.4)-Francesco Testori Tesfagabri Yosiof 7-6 (3) 6-4.
Femminile, 1° turno: Emma Boggiali-Letizia Migani (n.3) 6-1 6-1, Caterina Pantoli-Matilde Sanesi 7-6 (4) 6-3.

TORRE PEDRERA: SECONDO TABELLONE – Avanza il secondo tabellone nel torneo di terza categoria (limitato al 4° gruppo) organizzato dal Circolo Up Tennis.
2° turno: Pierpaolo Bisoli (4.5)-Paolo Raffaelli (4.1) 6-1 2-6 10/5.

Turno di qualificazione: Tomas Zannoni (4.1)-Giovanni Menarini (4.4) 6-4 1-0 ritiro, Nathan Zannoni (4.1, n.1)-Paolo Sabatini (4.1) 6-3 6-0.

Tutto pronto per la giornata d’esordio, domenica, per il trofeo “Giovannino Palmieri”, campionato regionale maschile a squadre che parte con qualche mese d’anticipo rispetto alla sua collocazione originale nel mese di gennaio. L’altra novità è che in questa edizione del “Palmieri” il limite è fino ai 2.7, quindi non solo più 3°. Vediamo le formazioni romagnole, tenuto conto che nell’ultima edizione ha vinto da grande protagonista il Circolo Tennis Cesena (nella foto). Nel 1° girone Tc Faenza A (Enrico Casadei 2.7, Leonardo Fabbri 2.8 ed Alessandro Gavelli 2.8), Ct Massa (Jacopo Bilardo 2.7, Marco Cinotti 2.7, Pier Paolo Campoli 2.8, Massimo Albertazzi 3.1, Nicholas Contavalli 3.2 e Giacomo Caroli 3.2), Ct Zavaglia B (Pietro Augusto Bonivento 3.4, Rafael Capacci 3.4, Mattia D Bari 3.4) e Pol.2000 Cervia (Lorenzo Valdinoci 3.1, Mattia Foschi 3.3 e Davide Coffari 3.3). Prima giornata (dalle 9): Tc Faenza A-Ct Zavaglia B, Pol.2000 Cervia-Ct Massa. Nel secondo girone schierate Ct Cesena B (Gianmarco Lasagni 2.8, Giacomo Mazzotti 3.1 ed Alessandro Galassi 3.1), Tc Faenza B (Riccardo Porisini 2.8, Enrico Carnevali 2.8 ed Enrico Servadei 3.1), Tennis Viserba B (Davide Colonna 3.4, Gianmatteo Tocco 3.4 e Luca Pulga 3.4), Ct Rimini (Filippo Fracassi 2.7, Leonardo Bertozzi 2.8 e Matteo Mussoni 2.8), Ct Casalboni (Luca Amati 2.8, Alberto Tomassoni 3.1 e Leonardo Ghelfi 3.1) e Ct Russi (Riccardo Cicinelli 3.3, Emanuele Guaragnella 3.4 ed Antonio Luciani 3.4). Prima giornata: Ct Cesena B-Ct Rimini, Tennis Viserba B-Ct Casalboni e Ct Russi-Tc Faenza B. Tutto romagnolo anche il terzo girone con Tc Riccione (Alessandro Marcantoni 2.7, Umberto Vanucci 2.7, Nicolas Spimi 2.8), Ct Cervia (Paolo Mazzavillani 2.8, Andrea Godio 2.8, Christian Capacci 3.1), Tc Faenza C (Niki Donati 3.3, Mirco Ossani 3.3, Pietro Zoli 3.3), Tennis Viserba A (Luca Bartoli 2.8, Samuel Zannoni 2.8 e Marco Rinaldi 3.1), Tc Bagnacavallo (Mauro Foggia 2.7, Davide Venzi 2.8, Franco Cavallo 3.4) e Forum Forlì (Andrea Gozzoli 3.2, Nicola Ravaioli 3.2, Giacomo Fagnoli 3.3). Prima giornata: Tc Riccione-Tennis Viserba A, Tc Faenza C-Tc Bagnacavallo, Forum-Ct Cervia. Nel 4° girone scendono in campo Ct Cesena A (Fabrizio Abbondanza 2.7, Antonio Bonivento 2.7, Alessandro Terranova 3.1), Ct Zavaglia A (Matteo Bezzi 2.8, Edoardo Lanza Cariccio 3.1, Simone Bezzi 3.2), Tc Faenza D (Marco Poggi 3.3, Edoardo Minghini 3.4, Mattia Cavina 3.4) e Tennis Medicina (Massimiliano Fava 3.2, Tommaso Zucchini 3.3, Stefano Gherardi 3.3, Leonardo Pareschi 3.3, Ettore Moretti 3.4, Alan Adiel Bardi 3.4). Primo turno: Ct Castenaso-Tc Faenza D, Ct Zavaglia A-Davis Tennis Team e Tennis Medicina-Ct Cesena A.

 

Un momento della serata Racchette d'Oro Net-Gen

Scatta domenica (dalle 14.30) il trofeo “Marina Quattrocchi”, il campionato regionale a squadre femminile limitato alle 3.1, nell’ultima edizione dominato dal Ct Cacciari in una clamorosa finale tutta in famiglia.

Nel 4° girone scenderanno in campo Tc Faenza A (Valentina Bonacorsi 3.1, Virginia Lodi 3.4, Paola Mordini 3.4), Ct Cesena (Giulia Bancale 3.1 e Chiara Bartoli 3.3) e Asbi Imola (Isabella Lama 3.4, Annalisa Fabbri 3.5 e Giada Monducci 4.1). Prima giornata, domenica dalle 14.30: Emilia Tennis Academy-Asbi e Tc Faenza A-Ct Cesena.

Nel 5° girone Ct Cacciari A (Giulia Tozzola 3.1 e Caterina Castaldi 3.1), Under Tennis Massa (Francesca Bertuzzi 3.2, Francesca Bellosi 3.3, Federica Matteucci 3.4, Federica Bertuzzi 3.5) e Tc Faenza B (Linda Foschini 4.1, Silvia Ronchi 4.3, Chiara Cavassi 4.3). Prima giornata: Ct Cacciari A-Tc Faenza B e Under Tennis-Ct Bologna.

Tutto romagnolo il 6° girone con Ct Cervia (Margherita Godio 3.4 e Stella Faedi 3.4), Tennis Viserba (Emily Maggi 3.3 e Chiara Giorgetti 3.3), Ct Cicconetti (Sara Sirena 3.3 e Lucrezia Vagnini 3.3) e Ct Cacciari B (Silvia Prati 3.1 e Valentina Benini 3.4). Prima giornata: Ct Cervia-Ct Cicconetti e Tennis Viserba-Ct Cacciari B.

 

Mondiali junior padel: caterina calderoni e Maria Sole Ugolini

E’ in pieno svolgimento a Castellon de la Plana la 12esima edizione dei Campionati del mondo Junior di Padel, riservata alle categorie under 14, under 16 e under 18. In palio otto titoli iridati, quattro maschili ed altrettanti femminili: l’open under 14, l’open under 16, l’open under 18 e quello a squadre. I sei titoli open vengono assegnati attraverso un tabellone con partite a eliminazione diretta (preceduti dalle qualificazioni), la gara a squadre prevede due fasi: una prima a gironi e poi i match a eliminazione diretta. I match si disputano all’Ok Padel & Fitness (Castellon), al Club Padel 79 (Benicasim) e all’Impala Sport Club (Grao di Castellon).

Tra le giovani atlete della selezione italiana – a guidare gli azzurrini il coach-selezionatore Marcelo Capitani, oltre un decennio nel World Padel Tour ed ex Top 20 mondiale, che si avvale della collaborazione dei tecnici Stefano Pupillo e Sara D’Ambrogio – ci sono anche tre romagnole: le under 16 Caterina Calderoni di Massa Lombarda e Maria Sole Ugolini (Riccione) e l’under 18 Lucia Di Ghionno. Vediamo allora come procede la rassegna iridata per le promesse del padel di casa nostra.

Mondiali junior padel: gli azzurrini con i loro tecnici

Mondiali junior padel: gli azzurrini con i loro tecnici

Nel torneo a squadre femminile – un ritorno dopo aver saltato la rassegna iridata di due anni fa in Andalusia – nel girone C le azzurrine hanno ceduto per 2-1 alla Francia e poi con lo stesso punteggio al Brasile. Il team tricolore disputerà ora il gironcino a tre per i piazzamenti dal 9° all’11° posto con Belgio (avversario venerdì) e Stati Uniti (sabato il match).

Il dettaglio dei risultati femminili:

Francia-Italia 2-1
U14: Jade Psonka/Thais Baulard Panichi b. Aurora Tofani/Sophie Micolich 63 60
U16: Lison Chambre/Ninon Martinache b. Caterina Calderoni/Maria Sole Ugolini 63 64
U18: Isabella Cafieri/Francesca Ligotti b. Tyffain Pais/Zoè Billon 63 63 

Brasile-Italia 2-1
U14 Giulia Perusso Bettim/Isadora Siga Nunes b. Aurora Tofani/Sophie Micolich 61 60
U16: Barbara Peres/Marina Brandao b. Caterina Calderoni/Maria Sole Ugolini 62 64
U18: Isabella Cafieri/Francesca Ligotti b. Bianca Farias Angelo/Eduarda Silva 76 60

Per completezza d’informazione, sul fronte maschile il team tricolore (due anni fa a Malaga l’Italia chiuse all’11° posto) ha centrato l’ingresso ai quarti di finale chiudendo al secondo posto il gruppo B battendo 3-0 la Gran Bretagna, cedendo all’Argentina con lo stesso risultato e superando 3-0 l’Olanda, nel testa a testa decisivo. Nei quarti semaforo rosso con la fortissima Spagna.

Caterina Calderoni (CT Massa Lombarda) in azione

Caterina Calderoni (CT Massa Lombarda) in azione

Nei tornei Open la coppia under 18 formata da Lucia Di Ghionno e dalla marchigiana Alice Timi ha ottenuto uno dei migliori piazzamenti per il team tricolore raggiungendo gli ottavi di finale nel tabellone principale: nelle qualificazioni vittoria per 63 62 sulle messicane Tanya Paulina Arredo e Constanza Munoz de Alba, poi nel main draw successo per 62 64 sulle belghe Katia Andrè e Maude Dethier prima dello stop (62 61) di fronte alle argentine Macarena Prieto e Rafaela Forastiero, sesta testa di serie.

In categoria Under 16 Caterina Calderoni e Maria Sole Ugolini nelle qualificazioni hanno sconfitto 63 60 le giapponesi Riro Endoh e Hanoka Tanaka, per poi cedere 60 61 alle spagnole Maria Isabel Grau e Carla Tornero nel match che valeva l’accesso al tabellone principale.

Maria Sole Ugolini (Padel Club Riccione)

Maria Sole Ugolini (Padel Club Riccione)

La rassegna iridata giovanile prosegue fino a domenica 20 ottobre, anche con tabelloni di consolazione per le coppie che non hanno trovato posto nei main draw. Gli azzurrini si affacciano per la terza volta al Mondiale under sulla  scorta di un’esperienza maggiore e di una bella crescita alle spalle. L’Italia giovanile del padel aveva fatto il suo debutto mondiale già nel 2011 prima di tornare nella rassegna iridata proprio due anni fa a Malaga, dove era presente solo la squadra maschile (8 ragazzi in totale).

Under 16: Gabriele De Rosas (Sardegna), Cristian Jensen (Spagna), Fabio Marcelli (Spagna), Alessandro Mensi (Piemonte),
Under 18: Jacopo Alaimo (Lazio), Lorenzo Cernigliaro (Lombardia), Simone Iacovino (Lazio), Filippo Necchi (Piemonte).

Mondiale junior padel: raduno degli azzurrini a Roma

Il raduno degli azzurrini a Roma in preparazione al Mondiale junior di Castellon

La squadra femminile
Under 14: Sophie Micolich (Lazio), Aurora Tofani (Lazio).
Under 16: Caterina Calderoni (Emilia Romagna), Tharyn Cavallaro (Sardegna), Elisa Gentilini (Toscana), Maria Sole Ugolini (Emilia Romagna).
Under 18: Isabella Cafieri (Sicilia), Lucia Di Ghionno (Emilia Romagna), Francesca Ligotti (Piemonte), Alice Timi (Marche).
Capitano: Marcelo Capitani, con la collaborazione di Stefano Pupillo e Sara D’Ambrogio.

Torneo Rodeo Massa Lombarda: Luca Caprioni e Mattia Barbarino

Mattia Barbarino (Ct Casatorre) e Francesca Bertuzzi (Under Tennis Massa) sono i vincitori del torneo nazionale di terza categoria organizzato dal Ct Massa Lombarda con la formula Rodeo, il trofeo “Oremplast”.

Francesca Bertuzzi

Francesca Bertuzzi (Under Tennis Massa Lombarda)

Nel maschile (limitato ai 3.3), che ha registrato un notevole successo di partecipazione con 59 iscritti, Barbarino (3.4), autore di una grande stagione, ha regolato Francesco Fabbri (3.5) in semifinale per 4-2 4-2 e in finale ha piegato in rimonta il pari classificato Luca Caprioni, portacolori del Ct Massa Lombarda, con il punteggio di 4-5 (5) 4-1 10-3.

Mattia Barbarino e Luca Caprioni premiati a Massa Lombarda

Mattia Barbarino e Luca Caprioni premiati a Massa Lombarda

Nella gara femminile (in campo fino alle 3.1) la padrona di casa Bertuzzi, classifica 3.2, ha rispettato il ruolo di numero 1 del seeding, superando in semifinale la 3.3 Olimpia Bergonzoni per 4-0 4-1 e in finale imponendosi sulla 3.3 Martina Lolli, seconda testa di serie, per 4-1 1-4 10/8.

Martina Lolli

Martina Lolli

La squadra di serie A1 del CIrcolo Tennis Massa Lombarda

Era un esordio da ‘mission impossible’ e sul campo si è confermato tale. Comincia con una sconfitta la quarta avventura consecutiva in serie A1 maschile del Circolo Tennis Massa Lombarda, uscito comunque a testa alta dalla trasferta al Park Tennis Club Genova, dove ha ceduto per 4-2.

Sui campi di uno dei circoli più antichi d’Italia (fondato nel 1929), vincitore dello scudetto nel 2016 e che non fa mistero delle proprie ambizioni di tornare a conquistare il titolo (del resto in rosa, pronti ad essere calati sul tavolo nelle fasi decisive della competizione, ha anche elementi quali Fabio Fognini, Simone Bolelli e lo spagnolo Pablo Andujar, arrivato ai quarti di finale nei recenti US Open), c’era il rischio che la giovanissima formazione capitanata da Michele Montalbini, nell’occasione senza il cinese Zhizhen Zhang, numero 179 Atp (2.1 classifica italiana), e Samuele Ramazzotti (2.2),  potesse andare incontro a una severa lezione e invece così non è stato.

Andrea Arnaboldi e Julian Ocleppo

La stretta di mano tra Andrea Arnaboldi e Julian Ocleppo a Genova

Anzi, il 22enne Julian Ocleppo (2.3) si è preso la soddisfazione di superare in tre set un prima categoria di esperienza e spessore come Andrea Arnaboldi, mentre il 19enne Alessio De Bernardis ha ceduto al 2.1 Andrea Basso e il 17enne Lorenzo Rottoli poco ha potuto contro il talento azzurro Lorenzo Musetti, 17enne di Carrara che a inizio 2019 ha trionfato agli Australian Open junior. Stesso discorso per il 15enne Marco Cinotti, alle prime esperienze nel massimo campionato, sconfitto dal 2.2 Luca Prevosto. Nei doppi l’altro baby romagnolo Jacopo Bilardo, in coppia con De Bernardis, ha piegato in rimonta Musetti/Ceppellini, ma il duo Arnaboldi/Basso ha fatto valere la maggior esperienza nei confronti di Ocleppo/Rottoli portando ai genovesi il punto del successo.

Alessio De Bernardis e Andrea Basso

La stretta di mano tra Alessio De Bernardis e Andrea Basso

Domenica 20 ottobre, per la seconda giornata, il calendario propone al team romagnolo il debutto alla Oremplast Tennis Arena – la struttura con copertura fissa in legno lamellare e campi in sintetico inaugurata lo scorso anno – con avversario il New Tennis Torre del Greco. La neopromossa formazione campana può attingere a un parco stranieri piuttosto ampio (per regolamento se ne può schierare uno per incontro) che comprende gli spagnoli Roberto Bautista Agut, Guillermo Garcia Lopez e Sergio Gutierrez Ferrol, l’austriaco Lucas Miedler e il croato Franko Skugor (ottimo doppista), e si è rafforzata con il romano Gian Marco Moroni ad affiancare Raul Brancaccio e gli altri seconda categoria Giovanni Cozzolino, Gennaro Orazio, Filippo Palumbo, Antonio Mastrelia e Raffaele Barba. 

Invariata è la formula della competizione: la prima di ciascun gruppo accede ai play-off scudetto (semifinali andata e ritorno il 24 novembre e 1 dicembre, poi finale in sede unica il 7 e 8 dicembre), la seconda si assicura la permanenza in categoria, mentre terze e quarte disputano i play-out per la salvezza in A1 (anche in questo caso 24 novembre e 1 dicembre). 

Alessio De Bernardis e Jacopo Bilardo

Alessio De Bernardis e Jacopo Bilardo in campo in doppio a Genova

Sapevamo che si trattava di un impegno proibitivo però guardiamo con soddisfazione a come la nostra giovane squadra l’ha affrontato – commenta il presidente Fulvio Campomori – Tutti sono riusciti a dare il massimo, anche i giovanissimi all’esordio, e addirittura per un attimo abbiamo pensato di poter tornare a casa con un pareggio. Un aspetto importante in vista delle prossime sfide, fermo restando che il girone è di ferro e siamo pienamente consapevoli che sarà durissimo raggiungere la salvezza”.

PARK TENNIS CLUB GENOVA – CTD MASSA LOMBARDA 4-2
Julian Ocleppo (M) b. Andrea Arnaboldi (G) 63 36 61, Lorenzo Musetti (G) b. Lorenzo Rottoli (M) 60 61, Andrea Basso (G) b. Alessio De Bernardis (M) 63 63, Luca Prevosto (G) b. Marco Cinotti (M) 60 61; doppi: Jacopo Bilardo/Alessio De Bernardis (M) b. Lorenzo Musetti/Alessandro Ceppellini (G) 36 64 10-6, Andrea Arnabooldi/Andrea Basso (G) b. Julian Ocleppo/Lorenzo Rottoli (M) 64 64.

Girone 3, prima giornata: Park Tennis Club Genova – Circolo Tennis Massa Lombarda 4-2; New Tennis Torre del Greco – SG Angiulli Bari 4-2

Classifica: Park Tennis Club Genova e New Tennis Torre del Greco 3 punti; Circolo Tennis Massa Lombarda e SG Angiulli Bari 0.

Circolo Tennis Massa Lombarda: presentazione squadra A1 maschile

Oreste Pagani (Oremplast), Fulvio Campomori, presidente CT Massa Lombarda, il capitano Michele Montalbini e il sindaco Daniele Bassi

Circolo Tennis Massa Lombarda

Un bel manipolo di giovani, con una spruzzatina di occhi a mandorla. Ecco gli ingredienti – affidati alle sapienti mani dello “chef” Michele Montalbini come capitano ormai di lungo corso – con cui il Circolo Tennis Massa Lombarda affronta la quarta avventura consecutiva nella serie A1 maschile, al via domenica 13 ottobre (alle ore 10 l’inizio degli incontri, 4 singoli e 2 doppi), puntando a conservare un posto nell’elite del tennis italiano.

Il calendario del girone 3 all’italiana, con incontri di andata e ritorno, vede la formazione romagnola debuttare in trasferta, sui campi del Park Tennis Club Genova, uno dei circoli più antichi d’Italia (fondato nel 1929), vincitore dello scudetto nel 2016 e che non fa mistero delle proprie ambizioni: oltre a Fabio Fognini e all’altro davisman azzurro Simone Bolelli, può infatti contare in organico sullo spagnolo Pablo Andujar, arrivato ai quarti di finale nei recenti US Open, su altri due prima categoria quali Alessandro Giannessi e Andrea Arnaboldi, ma anche su 2.1 di qualità come Gianluca Mager, Andrea Basso e Lorenzo Musetti, 17enne di Carrara che a inizio 2019 ha trionfato agli Australian Open junior, e sui 2.2 Alessandro Ceppellini e Luca Prevosto.
Sette giorni dopo, domenica 20 ottobre, l’esordio alla Oremplast Tennis Arena – la struttura con copertura fissa in legno lamellare e campi in sintetico inaugurata lo scorso anno – con avversario il New Tennis Torre del Greco, poi ancora in casa domenica 27 ottobre con l’Angiulli Bari. Quindi la fase di ritorno a campi invertiti, che si apre venerdì 1 novembre a Massa Lombarda con il Park Genova, seguita domenica 3 novembre dalla trasferta a Torre del Greco e quindi domenica 17 novembre dall’impegno esterno a Bari per terminare il girone all’italiana.

CAMPOMORI: “SALVAGUARDIAMO IL SETTORE GIOVANILE” – Invariata è la formula della competizione: la prima di ciascun gruppo accede ai play-off scudetto (semifinali andata e ritorno il 24 novembre e 1 dicembre, poi finale in sede unica il 7 e 8 dicembre), la seconda si assicura la permanenza in categoria, mentre terze e quarte disputano i play-out salvezza (anche in questo caso 24 novembre e 1 dicembre). 
Un’avventura che è stata ufficialmente presentata, giovedì 10, proprio nei locali del CT Massa Lombarda, alla presenza del sindaco e dei rappresentanti della famiglia Pagani che con l’azienda Oremplast ha sposato il progetto del club della sua città. 

Circolo Tennis Massa Lombarda: presentazione squadra A1 maschile

Oreste Pagani (Oremplast), Fulvio Campomori, presidente CT Massa Lombarda, il capitano Michele Montalbini e il sindaco Daniele Bassi

Questa nostra quarta partecipazione consecutiva al massimo campionato è un po’ anomala rispetto a quelle del passato perché, a differenza delle altre squadre iscritte, non abbiamo un top player – ha spiegato il presidente Fulvio Campomori – Abbiamo dovuto fare delle scelte di natura economica perdendo così quelle che potevano essere punte di diamante come Travaglia o Gaio, dopo che lo scorso anno avevamo rinunciato pure a Fabbiano e Napolitano. Anche se la formula attuale del campionato non ci agevola, noi ci stiamo muovendo per salvaguardare il settore giovanile e questo discorso vale anche se dovessimo fare i conti con un’eventuale retrocessione in A2, potendo contare su un gruppo che è destinato a crescere e che speriamo possa aprire in prospettiva un nuovo ciclo. In ogni caso il cinese Zhang nelle ultime settimane sta facendo bene nel circuito Atp, avendo sconfitto Edmund e ceduto a Seppi dopo aver mancato 5 match point, così come risultati positivi sta ottenendo Julian Ocleppo e lo stesso Lorenzo Rottoli. Anche Samuele Ramazzotti aveva cominciato alla grande il 2019 e contiamo che la competizione a squadre, come accaduto già in passato, possa aiutarlo a ritrovare convinzione e fiducia. E poi abbiamo due esordienti come Jacopo Bilardo e Marco Cinotti, con i quali nella prossima stagione puntiamo ad essere protagonisti nel campionato under 16. Per una piccola realtà come la nostra sarà durissima raggiungere la salvezza, ma la voglia di lottare ai ragazzi non manca di certo”.

IL 10 NOVEMBRE TENNIS IN CARROZZINA ALL’OREMPLAST ARENA – Nell’occasione Campomori ha anche annunciato che il prossimo 10 novembre il circolo ospiterà uno stage di tennis in carrozzina, in collaborazione con i tecnici della Federazione, che vedrà presenti una quindicina di atleti a cimentarsi dal mattino in incontri di singolare e poi nel pomeriggio anche in doppio: “un banco di prova per noi per vedere se siamo pronti per questo genere di iniziative in vista di qualche progetto più impegnativo da realizzare nel 2020”, le parole del presidente. 
L’evento dedicato al wheelchair avrà il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Lugo attraverso Credit Agricole, come anticipato dal sindaco Daniele Bassi ringraziando il presidente Raffaele Clò per la “dimostrazione di sensibilità nei confronti di un progetto davvero meritevole di attenzione e sostegno”. “Sono convinto che un’amministrazione comunale deve valorizzare quel che di buono c’è nella sua comunità – ha sottolineato il primo cittadino di Massa Lombarda – ed enfatizzare gli esempi virtuosi per far sì che attecchiscano in un ambito sempre più sul territorio. Per questo abbiamo accompagnato nel suo percorso il progetto del circolo tennis, con l’apporto di sponsor privati locali, a dispetto delle critiche, e ora che merita attenzioni a livello nazionale è doveroso esportare questo modello a livello più vasto. Per quel che riguarda la serie A1, ho visto con piacere che l’età media della squadra è 18,75 anni: dico allora che se gli altri hanno il top player, noi abbiamo il tennis club e questa è la nostra forza”.

Il taglio del nastro alla Oremplast Tennis Arena di Massa Lombarda

Il taglio del nastro alla Oremplast Tennis Arena di Massa Lombarda

PAGANI: “LO SPORT HA VALORE FORMATIVO” – “Non abbiamo fatto nulla di trascendentale se non contribuire a un progetto a cui crediamo, convinti che investire nel futuro significhi investire sui giovani e quindi sullo sport e sulla scuola – ha affermato Giancarlo Pagani parlando anche a nome del padre Oreste e del fratello Paolo, seduti al suo fianco – Non abbiamo mai avuto paura di sbagliare nello scegliere di destinare risorse allo sport, che è un eccezionale momento di formazione: uno vince e gli altri perdono, ma in realtà hanno l’opportunità e lo stimolo per migliorare e crescere. E questa è una straordinaria metafora della vita, che spesso e volentieri ci mette di fronte a queste situazioni. La serie A1 non è che la punta di un iceberg, in grado di catalizzare le attenzioni dei ragazzi e avvicinarli al tennis, ma allo sport in genere. Mi sento di invitare le famiglie a portare i figli a fare sport, perché forma le persone. Il fatto che dei privati insieme all’amministrazione comunale e a un circolo sportivo abbiano portato avanti questo percorso investendo energie e risorse ritengo debba essere preso ad esempio anche da altre aziende, pure con maggiori disponibilità di Oremplast, per contribuire in modo concreto alla nostra società e poter avere in futuro cittadini migliori e una classe dirigente migliore”. 

La squadra di A1 del Circolo Tennis Massa Lombarda

La squadra di A1 del Circolo Tennis Massa Lombarda (foto Valter Cocchi)

ZHANG E OCLEPPO LE PUNTE DELLA SQUADRA – La rosa del CT Massa Lombarda per la serie A1 comprende il cinese Zhizhen Zhang, 23 anni il prossimo 16 ottobre, al momento numero 179 Atp (2.1 classifica italiana) e sui cosiddetti ‘vivaio’ Samuele Ramazzotti (2.2, classe 1999), Julian Ocleppo (2.3, classe 1997), lo junior azzurro Lorenzo Rottoli (2.4, classe 2002) e Alessio De Bernardis (2.4, nato nel 2000). A questi giocatori confermati dalla passata stagione si aggiungono quattro new entry: si tratta del romano Riccardo Perin (classe 2000, 2.5), ex Canottieri Aniene, e dei 15enni Jacopo Bilardo e Marco Cinotti, entrambi classificati 2.7, e del francese Fabrice Martin, grande interprete del doppio (è numero 32 nel ranking Atp di specialità), dove è stato finalista all’ultimo Roland Garros in coppia con il connazionale Jeremy Chardy. Completano l’elenco degli atleti il 2.6 Ronny Capra, Giovanni Caroli (3.2, classe 2001), i 3.3 Luca De Giovanni e Lorenzo Quattrini, Edoardo Rivola (3.4), Francesco Fabbri (3.4, classe 2003) e Giovanni Zardi (3.5, classe 2003), gli ultimi cinque catalogati come ‘vivaio’.

Jacopo Bilardo

Jacopo Bilardo, giovane portacolori del Circolo Tennis Massa Lombarda

MONTALBINI: “GUSTOSO GUIDARE UN GRUPPO DEL GENERE” – Proprio al ‘timoniere’ del team romagnolo è toccato il compito di addentrarsi maggiormente sugli aspetti tecnici. “Partiamo dal presupposto che per come interpretiamo noi questo campionato, dando priorità ai giovani, riuscire a mantenere la categoria è sempre difficilissimo – ha ricordato Michele Montalbiniperò io penso che non dobbiamo dimenticare da dove veniamo. E cioè che 19 anni fa abbiamo iniziato a fare la serie C con i giovani e dopo varie tappe alla fine ci siamo ritrovati nell’estate 2015 in A1. Per me e il mio vice Nicola Gualanduzzi sarà divertentissimo guidare per almeno sei domeniche, più gli spareggi, una squadra come questa, dove ognuno cercherà di rubare il posto all’altro e tutti ci tengono ad essere presenti anche se non saranno schierati. Una competizione del genere rappresenta sicuramente una grande esperienza per questi ragazzi, anche in termini di crescita, specie per i più giovani che sognano di diventare professionisti e si trovano a vivere accanto a chi è riuscito in questo intento. Sono dell’idea che, a prescindere dal risultato che otterremo, è la migliore squadra che nella nostra situazione potevamo allestire”.