Lucia Bronzetti Wta 125 Limoges

Wta 125 Limoges: per Lucia Bronzetti una rimonta da semifinale

Prosegue il cammino di Lucia Bronzetti nell'”Open BLS de Limoges”, torneo WTA 125k dotato di un montepremi di 115mila dollari che si sta disputando sul veloce indoor della città francese e che di fatto chiude la stagione 2022. 

La 24enne di Villa Verucchio, n.57 del ranking e sesta favorita del seeding, dopo aver regolato in due set all’esordio la britannica Burrage, n.134 WTA, ed essersi ripetuta ai danni della croata Fett, n.250 del ranking e proveniente dalle qualificazioni, ha staccato il pass per le semifinali imponendosi in rimonta, con il punteggio di 36 64 60, in un’ora e 52 minuti di partita, sulla francese Clara Burel, n.126 del ranking.

La romagnola aveva vinto in due set l’unico precedente con la 21enne di Rennes quest’anno negli ottavi del WTA sulla terra di Rabat (dove poi l’azzurra è arrivata fino in semifinale). Stavolta Lucia si e ritrovata indietro un set (6-3) ed un break: sotto 3-1 nel secondo parziale l’azzurra ha cambiato marcia, ha riagguantato la sua avversaria sul 3 pari e poi è passata in vantaggio (4-3) dopo aver tenuto un complicatissimo turno di battuta nel quale ha annullato ben quattro palle-break. E’ stata la svolta del match: Burel ha sì ottenuto il 4-4 ma è stato quello l’ultimo gioco che è riuscita a conquistare. La riminese ha infatti infilato una striscia di otto game consecutivi che le ha permesso di pareggiare il conto dei set (6-4) e di dilagare poi nella frazione decisiva con tanto di “bagel” finale (6-0).  

Bronzetti sfida venerdì per un posto in finale la danese Clara Tauson, n.115 del ranking (ma n.33 lo scorso febbraio): tra la romagnola e la tennista di Copenhagen che compirà 20 anni martedì prossimo non ci sono precedenti. 
Lucia si è assicurata già il “best ranking”: virtualmente al momento è n.54 WTA.

Lucia Bronzetti esulta a Limoges
La grinta di Lucia Bronzetti (foto sito web Wta 125 Limoges)
5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti