Cerca
Close this search box.
Il Palatennis del Villa Carpena

Road to Foro al Villa Carpena: ottavi per Gaudenzi e Sgarzi

Il Road to Foro per la 4° categoria, maschile e femminile, va in scena al Tennis Villa Carpena fino al 24 marzo.  Approdano agli ottavi, tra gli altri, Luca Di Giovanni, Filippo Minotti, Andrea Pacchioni, Tommaso Lombardi ed un Enrico Rossi in ottime condizioni di forma.

Nel maschile di 4°, 5° turno: Daniele Lusini (4.2)-Marco Schiavo (4.3) 7-6, 6-2, Giacomo Zambianchi (4.4)-Thomas Guerra (4.2) 4-6, 6-4, 10-1. 6° turno: Alessandro Gaudenzi (4.3)-Samuele Bizzarri (4.1, n.4) 6-2, 4-6, 10-8, Filippo Minotti (4.1, n.1)-Alessandro Federico Marcon (4.3) 6-1, 6-0, Michele Rossi (4.2, n.16)-Matteo Barbieri (4.4) 4-6, 6-4, 14-12, Andrea Rinaldi (4.2)-Giovanni Casadei (4.1, n.9) 6-0, 6-2, Marco Vittori (4.2, n.13)-Alberto Minichino (4.5) 6-1, 6-1, Luca Di Giovanni (4.1, n.5)-Francesco Vicini (4.2) 6-4, 3-0 e ritiro, Matteo Rossi (4.2, n.12)-Alessandro Forti (4.3) 7-6, 7-5, Loris Pasini (4.1, n.11)-Gian Luca Cerchierini (4.2) 6-3, 6-3, Enrico Rossi (4.3)-Riccardo Fusconi (4.2, n.14) 6-3, 7-5, Tommaso Lombardi (4.1, n.10)-Andrea Marcucci (4.3) 6-4, 6-2, Luca Prati (4.3)-Davide Ceccarelli (4.1, n.7) 6-1, 6-3, Davide Sgarzi (4.2, n.15)-Enrico Ranzi (4.3) 6-1, 7-6, Andrea Pacchioni (4.1, n.2)-Alessandro Mamini (4.6) 6-4, 7-6.

Nel doppio maschile al via 20 coppie, nell’ordine delle teste di serie Terranova-Tavani, Pieri-Caminati, Pacchioni-Sgarzi, Gaudenzi-Bizzarri, Rossi-Urbini, Luca e Simone Sanzani, Prati-Fusconi, Giacomo e Fabrizio Romagnoli. Ottavi per Martelli-Strocchi. 1° turno: Nanni-Poliziani b. Ruffilli-Montevecchi 6-1, 6-3, Manzelli-Mazzotti b. Reggiani-Volponi 6-3, 6-0, Golfarelli-Pistorio b. Zadra-Amadori 6-3, 6-4.

Nel singolare femminile (10 iscritte) n.1 Emma Ceccarelli, n.2 Chiara Sbrighi, nel doppio femminile n.1 Bagnolini-Brighi. 1° turno: Benedetta Tolomei (Nc)-Elena Ravaglia (Nc) 6-1, 6-0. 2° turno: Enrica Pari (4.3)-Margherita Pezzani (4.5) 6-3, 6-2.

Il giudice di gara è Loredana Amadori, direttore di gara Alberto Casadei.

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti