Cerca
Close this search box.
Sofia Cadar

Pre-qualificazioni Bnl: a Pescara semifinali in doppio per Bilardo, a Firenze brillano Cadar e Bandini

Andrea Picchione nei quarti nel torneo di prequalificazione Bnl di Pescara (23.000 euro di montepremi). Il 2.1 abruzzese che si allena alla Galimberti Tennis Academy di Cattolica, testa di serie n.1, ha battuto negli ottavi il 2.4 Andrea Meduri per 6-7 (3), 6-3, 6-3. Nel doppio semifinali per Jacopo Bilardo e Giorgio Ricca, teste di serie n.5, che negli ottavi hanno sconfitto Seccia-Rossi Principe per 6-3, 6-2 e nei quarti Monti-Liucci per 6-1, 6-4.

Al rush finale la tappa maschile al Tennis Club Pordenone (18.000 euro di montepremi) dove brilla un Alberto Bronzetti (2.3) in grandi condizioni di forma. Dopo il 6-1, 6-1 rifilato al 2.4 Daniele Valentino, ecco per il riminese portacolori del Tc Viserba un altro 6-1, 6-1, questa volta imposto al 2.2 Alessandro Ragazzi (n.4), prima della sconfitta per 7-6 (2), 6-1 contro Luca Giacomini.

Sempre in questi giorni va in scena la tappa di Bagno a Ripoli, al Match Ball Firenze Country Club, dotata di 23.000 euro di montepremi. Nel maschile in campo il 2.1 Manuel Mazza ed il 2.4 Filippo Mazzola, nel femminile da seguire la 2.4 Emma Ferrini. Nel femminile parte molto bene la 2.7 Sofia Cadar (Ct Massa). L’allieva della Ravenna Tennis Academy ha battuto all’esordio la pari classificata Lavinia Mancini per 6-2, 5-7, 7-5, poi ha superato anche il 2° turno per il forfait di Iryna Buriachok (2.6, n.15) e si è qualificata, battendo 6-2, 3-6, 6-4 la 2.6 Sofia Scatola, per il tabellone finale dove ha esordito battendo 6-3, 6-1 Cecilia Manitto (2.5). Nel maschile bene Mattia Bandini che ha superato 6-1, 6-2 Giacomo Bertini. Queste le sfide dei giocatori locali al 1° turno del main-draw: Mattia Bandini (2.5)-Edoardo Penasa (2.4), Filippo Mazzola (2.4)-Giampaolo Pescucci (2.6), Emma Ferrini (2.5)-Francesca Terzi (2.6).

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti