Cerca
Close this search box.
Le premiazioni del torneo Open del Ct Zavaglia

Michele Vianello vince a mani basse l’Open “Cyclope” al Ct Zavaglia: battuto in finale Andrea Rondoni

Michele Vianello si aggiudica con una certa facilità il torneo nazionale Open maschile del Circolo Tennis Zavaglia, il 1° trofeo “Cyclope” dotato di 500 euro di montepremi, trionfando così sui campi di casa.

Il 2.2 ravennate portacolori del Ct Zavaglia, testa di serie n.1, è passato in semifinale per il forfait del 2.6 Edoardo Lanza Cariccio (n.4), poi in finale ha sconfitto 6-2 6-1 il 2.5 Andrea Rondoni (Ct Cesena) che nell’altra semifinale aveva eliminato con un doppio tie-break il 2.8 ravennate Matteo Bezzi.
Al termine le premiazioni effettuate da Umberto Crocetti Bernardi, dal delegato Fit provinciale Marco Contessi e dal giudice arbitro Benito Danesi.

Quarti: Edoardo Lanza Cariccio (2.6, n.4)-Davide Monari (2.8) 4-6, 6-1, 7-6, Michele Vianello (2.2, n.1)-Leone Spadoni 6-0, 6-0, Matteo Bezzi (2.8)-Nicolas Spimi (2.6, n.3) 6-4, 4-1 ritiro, Andrea Rondoni (2.5, n.2)-Marco Chiarello (2.8) 6-2, 6-1.

Il giudice di gara è Benito Danesi, direttrice di gara Antonella Trenta.

Un altro momento delle premiazioni del torneo Open del Ct Zavaglia

OPEN CESENATICO. Siamo alle semifinali nel torneo Open del Centro Paradiso di Cesenatico, alla prima edizione con 1500 euro di montepremi. Il primo ad ottenere un posto tra i primi quattro è stato Filippo Caporali, 2.6 del Tennis Villa Carpena, che ha beneficiato del forfait di Alberto Bronzetti. Semifinali anche per Sergio Badini, il ravennate Michele Vianelloi ed Uladzislau Zhuk, allievo della Scuola Federale Sammarinese.

Tabellone finale, ottavi: Filippo Caporali (2.6)-Alessandro Fiocchi (3.1) 6-0, 6-0. Quarti anche per Pietro Ricci (3.1). Quarti: Michele Vianello (2.2, n.1)-Fabio Leonardi (2.8) 6-1, 6-2, Sergio Badini (2.5)-Mattia Barducci (2.5) 3-6, 6-3, 11-9, Uladzislau Zhuk (2.4, n.2)-Pietro Ricci (3.1) 6-1, 6-3.

Il giudice di gara è Mattia Pacchioni, direttrice di gara Chiara Magnani.

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti